Blog Di venicsorganic

11 organizzazioni che sfidano lo stigma della salute mentale

Vista posteriore di dieci persone in un campo con le mani legateFin da quando la società è stata consapevole dei problemi di salute mentale, ha anche ospitato stigma verso coloro che sperimentano tali preoccupazioni. Con una conoscenza limitata dei vari fattori che influenzano lo sviluppo delle condizioni di salute mentale, le persone storicamente credevano che questi problemi fossero la punizione divina, la possessione demoniaca, gli effetti del comportamento immorale o una combinazione di quanto sopra. Le persone che sviluppavano problemi di salute mentale venivano spesso evitate, esiliate, rinchiuse, abusato o soggetti ad altri trattamenti crudeli.

Oggi, problemi di salute mentale come depressione , ansia , e stress post traumatico tendono ad essere meglio comprese dalla società rispetto al passato, soprattutto perché più ricerche mostrano quanto siano comuni queste condizioni. Le persone che sperimentano queste preoccupazioni oggi potrebbero sentirsi più a loro agio a discuterne con amici, familiari o altri che stanno vivendo condizioni simili nella loro vita rispetto a quelle che le persone potrebbero avere anche 50 anni fa. Un certo numero di celebrità e altri personaggi pubblici parlano anche apertamente delle proprie sfide di salute mentale nel tentativo di ridurre lo stigma e aumentare la consapevolezza e il sostegno per coloro che affrontano problemi simili.

Tuttavia, lo stigma esiste ancora. Non tutti coloro che desiderano farsi curare sono in grado di farlo e alcune barriere al trattamento derivano dallo stigma associato a determinati problemi di salute mentale. Alcuni potrebbero credere, ad esempio, che le sfide come la dipendenza derivino esclusivamente dalle scelte di un individuo e potrebbero non riuscire a riconoscere la gamma di fattori che contribuiscono. Molte condizioni come schizofrenia e bipolare sono falsamente associati alla violenza, il che può aumentare i sentimenti di vergogna o discriminazione e indurre coloro che li subiscono a evitare di cercare cure. Persone con diagnosi di personalità borderline , una delle condizioni di salute mentale più stigmatizzate, spesso subisce lo stigma anche da parte dei professionisti della salute mentale e può essere più probabile che si ritiri presto dal trattamento di conseguenza.



In venicsorganic.com, ci impegniamo a normalizzare i problemi di salute mentale ed eliminare lo stigma della salute mentale. Crediamo che tutte le persone dovrebbero essere in grado di cercare assistenza senza temere il giudizio o discriminazione , e in questo mese della consapevolezza sulla salute mentale vorremmo evidenziare 11 organizzazioni che la pensano allo stesso modo che lavorano per aumentare la consapevolezza della salute mentale e ridurre lo stigma.

  • Guida , Un'organizzazione senza scopo di lucro, è stata fondata da Jeanne e Robert Segal nel 1999 dopo la morte della loro figlia suicida. Hanno avviato il sito Web per fornire alle persone in cerca di aiuto l'accesso alla ricerca professionale, presentata in un formato non parziale e di supporto. L'obiettivo del sito è offrire speranza e consentire alle persone di raggiungere un maggiore benessere mentale attraverso la conoscenza e l'auto-aiuto, nonché il trattamento. Helpguide, che collabora con Harvard Health Publications, fornisce ampie informazioni su problemi di salute mentale e problemi emotivi, un toolkit di intelligenza emotiva e una newsletter mensile gratuita.
  • Tempo di cambiare , una campagna con sede nel Regno Unito gestita dalle organizzazioni di beneficenza per la salute mentale Mind and Rethink Mental Illness, lavora con adulti, bambini e giovani per porre fine ad atteggiamenti e comportamenti discriminatori nei confronti di coloro che hanno problemi di salute mentale in tutta l'Inghilterra. Il loro lavoro, che mira a sfidare lo stigma sul posto di lavoro, nell'assistenza sanitaria e in tutti gli altri settori della vita, ha già ottenuto una certa misura di successo: l'ultimo sondaggio annuale condotto ha riportato un miglioramento dell'8,3% nell'atteggiamento del pubblico nei confronti delle persone con salute mentale preoccupazioni dall'inizio del movimento nel 2007. I visitatori del sito possono conoscere la salute mentale e l'impatto dello stigma, accedere a suggerimenti su come discutere le proprie condizioni di salute mentale, impegnarsi a porre fine allo stigma sulla salute mentale e scoprire come essere coinvolti.
  • mindyourmind è un'organizzazione no profit canadese progettata per offrire risorse rilevanti e di supporto a giovani, giovani adulti e professionisti adulti che lavorano con queste popolazioni. Il sito, che richiede e incorpora il contributo dei giovani che serve, offre risorse informative e di crisi a coloro che hanno bisogno di aiuto immediato, informazioni su strategie di benessere e problemi di salute mentale, strumenti educativi interattivi e storie condivise - che includono arte, video, fanzine e poesie.
  • Guardami , La risposta della Scozia alla stigmatizzazione dei problemi di salute mentale, è un programma nazionale dedicato a porre fine alla discriminazione che influisce sui risultati per coloro che devono affrontare sfide mentali ed emotive. Il programma funziona anche per aiutare le persone, in particolare i giovani, a rendersi conto che il benessere mentale è essenziale per una buona salute e per consentire loro di cercare aiuto e sostegno quando necessario. Il sito web di See Me fornisce ai visitatori informazioni su come parlare con i datori di lavoro e gli operatori sanitari, supportare i membri del personale o i colleghi e consigli su cosa fare in caso di discriminazione.
  • Teenmentalhealth.org , un'organizzazione senza scopo di lucro che si dedica a fornire ai giovani, alle loro famiglie e agli educatori informazioni sulla salute mentale affidabili e basate su prove, lavora per combattere lo stigma attraverso informazioni accurate e una maggiore alfabetizzazione sulla salute mentale. Il sito offre diversi video 'Esperienza in prima persona', ognuno dei quali presenta la storia di un individuo unico, informazioni sulla salute mentale e problemi comportamentali, nonché sul benessere generale, una cassetta degli attrezzi contenente un'app informativa e risorse e risorse 'Assistenza' specificamente indirizzate a amici, educatori, genitori ed educatori di coloro che devono affrontare problemi di salute mentale.
  • CenterLink lavora per sviluppare e supportare centri comunitari LGBT negli Stati Uniti e in altre parti del mondo, promuovendo la diversità e l'uguaglianza e celebrando la cultura LGBT. I centri LGBT senza scopo di lucro possono, in alcune aree, essere gli unici luoghi in cui le persone LGBT possono cercare informazioni, assistenza sanitaria o altri servizi a beneficio del loro benessere, ma molte località mancano di risorse, personale e devono affrontare altre difficoltà. CenterLink lavora per aumentare la capacità di questi centri al fine di consentire loro di raggiungere e supportare un maggior numero di individui. I visitatori del sito web possono vedere le posizioni dei centri, accedere alle risorse sui programmi di CenterLink, visualizzare un elenco di annunci di lavoro relativi a LGBT negli Stati Uniti e imparare come partecipare.
  • Famiglie per la consapevolezza della depressione è un'organizzazione senza scopo di lucro che lavora per promuovere la consapevolezza della depressione concentrandosi unicamente sugli amici, la famiglia e gli operatori sanitari di coloro che soffrono di depressione e / o bipolare. Il sito web mette in evidenza i loro 'profili familiari', una raccolta di interviste con persone che soffrono di depressione, che diffondono il messaggio che chiunque può sperimentare la depressione nel tentativo di ridurre lo stigma associato alla condizione. Le famiglie possono inviare questi profili tramite posta elettronica a coloro che ritengono possano essere a rischio. Il sito offre strumenti di analisi del benessere, collegamenti a video e risorse per adulti e giovani, webinar gratuiti e guide per il benessere della depressione in inglese e spagnolo.
  • Libertà dalla paura , un'organizzazione senza scopo di lucro che sostiene coloro che hanno problemi di salute mentale come ansia e depressione, offre contenuti sia in inglese che in spagnolo. Con sede a Staten Island, Freedom From Fear ha un centro di trattamento locale e offre anche informazioni sulle alternative alla consulenza tradizionale. I visitatori del sito possono guardare video informativi su ansia e depressione, accedere alle risorse di trattamento, iscriversi a una newsletter gratuita e leggere post informativi settimanali di esperti e professionisti della salute mentale su una varietà di argomenti relativi al benessere. Il sito Web fornisce anche un'ampia raccolta di collegamenti ad altri siti che forniscono assistenza per la salute mentale o informazioni sulle crisi e risorse di consulenza.
  • Il Rete NoStigmas è un'organizzazione che cerca di unire individui con un obiettivo comune: l'eliminazione dello stigma verso i problemi di salute mentale. Il loro sito web offre l'iscrizione gratuita a chiunque accetti di sostenere i valori fondamentali di rispetto, sostegno della comunità e difesa degli altri, responsabilità personale ed eliminazione dello stigma. L'appartenenza include strumenti per la consapevolezza; contenuto informativo; e l'accesso a gruppi di pari, eventi e corsi di e-learning. I visitatori del sito possono anche visualizzare il progetto NoStigmas, che sono storie fornite dai membri in vari formati multimediali sul viaggio verso la guarigione e il benessere. I visitatori che necessitano di supporto possono connettersi online con i colleghi, ottenere informazioni su risorse e servizi di consulenza gratuiti oa basso costo e accedere a informazioni sul benessere e strumenti di trattamento.
  • Il Rete nazionale per eliminare le disparità nella salute comportamentale cerca di promuovere pari risorse sanitarie comportamentali per tutti. L'organizzazione si sforza di collegare le comunità minoritarie attraverso valori condivisi e obiettivi di benessere per promuovere la crescita della conoscenza basata sulla comunità, eliminare lo stigma e raggiungere l'equità nelle risorse comportamentali e di benessere. Ogni anno a luglio, che è il mese della sensibilizzazione sulla salute mentale delle minoranze nazionali, NNED collabora con la National Alliance on Mental Illness (NAMI) per offrire chat su Twitter e webinar sulla consapevolezza della salute mentale per celebrare e aumentare la consapevolezza sulla salute mentale in diverse comunità a livello nazionale.
  • MentalHealthChannel è una piattaforma web per la programmazione della salute mentale e del benessere. La programmazione del canale include diverse serie originali su una varietà di argomenti, come storie personali e informazioni su benessere, cure e accesso alle cure. Attraverso la loro programmazione, MHC spera di incoraggiare le persone ad avere conversazioni positive sulla salute mentale e il benessere, aumentare la comprensione delle sfide della salute mentale e supportare coloro che le stanno affrontando. Tutti i loro contenuti, alcuni dei quali appaiono su PBS e altri canali televisivi, possono essere visualizzati e condivisi gratuitamente da individui o organizzazioni. MHC offre inoltre ai registi la possibilità di inviare cortometraggi che aumentano la consapevolezza sui problemi di salute mentale con un festival cinematografico online annuale.

Se conosci un'organizzazione che lavora per porre fine allo stigma della salute mentale, ti preghiamo di consigliarla Qui .

Riferimenti:

  1. Deans C., Meocevic E. (2006). Atteggiamenti degli infermieri psichiatrici registrati nei confronti dei pazienti con diagnosi di disturbo borderline di personalità.Contemporary Nurse, 21pagg. 43–9.
  2. Foerschner, A. M. (2010). La storia della malattia mentale: dalle esercitazioni sul cranio alle pillole della felicità.Student Pulse, 2 (09), 1-4. Estratto da http://www.studentpulse.com/articles/283/the-history-of-mental-illness-from-skull-drills-to-happy-pills
  3. Szabo, L. (2014, 25 giugno). Il costo di non curarsi.USA Today. Estratto da http://www.usatoday.com/story/news/nation/2014/06/25/stigma-of-mental-illness/9875351
  4. Yasgur, B. S. (2015, 3 aprile). Stigmatizzare i pazienti con disturbo borderline di personalità. Estratto da http://www.psychiatryadvisor.com/practice-management/stigmatizing-patients-with-borderline-personality-disorder/article/407316

Copyright 2016 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 10 commenti
  • Lascia un commento
  • rhett

    27 maggio 2016 alle 9:31

    Tutti questi suoni fantastici e adorano il modo in cui sono praticamente accessibili a chiunque.

  • Tate

    27 maggio 2016 alle 13:39

    Adoro l'aspetto di mindyourmind che utilizza effettivamente alcuni dei consigli che dà ai giovani a cui si rivolgono per poi voltarsi e aiutare gli altri che cercano aiuto. A volte è bello avere colleghi a cui rivolgersi per chiedere aiuto, e questo sembra un sito che fa proprio questo.

  • Amiche

    28 maggio 2016 alle 10:00

    tutti questi sono fantastici, ma la cosa triste è che in realtà abbiamo ancora bisogno di questi siti web che sono progettati per la maggior parte perché c'è ancora così tanto stigma legato ad avere una malattia mentale. è naturale e normale che le persone abbiano bisogno di aiuto, quindi perché è ancora così difficile per la maggior parte di noi ammetterlo ad alta voce? perché abbiamo paura di ciò che potrebbero pensare gli altri e quindi dobbiamo trovare il nostro conforto online.
    almeno con siti web come questi sappiamo che c'è conforto da prendere

  • Harold A. M.

    28 maggio 2016 alle 16:06

    Sfida dici? La ripetizione è più accurata.

  • Tyler

    28 maggio 2016 alle 17:56

    Grazie per la carrellata, penso che tutto l'aspetto sia utile

  • Viola

    29 maggio 2016 alle 9:54

    Questo deve essere un obiettivo importante che abbiamo, trasformare il modo in cui la società stessa vede la salute mentale e ridurre lo stigma che è ancora attaccato a questi problemi.
    Ci sono così tante persone che potrebbero trarre vantaggio dai servizi di salute mentale e tuttavia evitano di ricevere cure perché hanno paura di ciò che penseranno gli altri.
    Che importa? Se so che ho bisogno di aiuto per qualcosa ed è là fuori, allora seriamente non do un vuoto a quello che pensano gli altri. L'ho superato e so che devo fare ciò che è meglio per me.

  • garrett

    29 maggio 2016 alle 14:48

    condividerli con tutti quelli che conosco, perché ci sono davvero poche persone nella mia vita di cui sento che trarrebbero davvero beneficio

  • Naomi

    29 maggio 2016 alle 19:10

    Insegnare ai bambini fin dalla tenera età che ognuno è diverso e ha i propri problemi da sopportare sarebbe un modo per porre fine alla vergogna associata alla malattia mentale. Aiutali a informarli che questa è una malattia come le altre. Non prendiamo in giro qualcuno che ha il cancro, quindi perché va bene prendere in giro qualcuno che ha problemi con questo?

  • Cariss

    30 maggio 2016 alle 06:51

    Più comprendiamo che i problemi di salute mentale sono altrettanto seri e davvero validi quanto i nostri problemi di salute fisica, penso che inizierai a vedere sempre più risorse online come queste che sono orientate ad aiutare le persone bisognose. Alcune persone si sentiranno bene nel cercare aiuto da un terapeuta o hanno i mezzi finanziari per farlo. Non tutti siamo così fortunati, quindi penso che sia una benedizione per le persone avere accesso agli aiuti direttamente da casa e la maggior parte del tempo senza alcun costo per loro.

  • merritt

    1 giugno 2016 alle 14:13

    Sono felice di vedere che questi sono molto aperti e sembrano funzionare con più gruppi di età. È come se tutti avessimo qualcosa di diverso nella nostra vita e il fatto che ci siano così tanti altri là fuori che vogliono e si sentono chiamati a sostenerci è bello e piuttosto confortante in realtà.