Blog Di venicsorganic

11 modi per rimanere produttivi durante i periodi di crisi personale

Vista laterale della donna che lavora al tavolo con caffè e laptopPer natura, gli esseri umani sono creature emotive. Quando le cose vanno bene, è probabile che provi emozioni positive che spesso portano a un aumento motivazione e produttività. Tuttavia, in tempi di difficoltà o fatica , può essere difficile lasciare a casa i sentimenti negativi e impedire che abbiano un impatto sul tuo lavoro.

Che tu lavori in ufficio o da casa, rimanere produttivo in tempi di crisi personale non è un compito facile. Quando una persona cara viene diagnosticata con un malattia , un animale domestico muore o il tuo partner perde un lavoro, lo stress aggiuntivo, dolore o l'ansia può essere fonte di distrazione e talvolta anche debilitante.

Ad un certo punto, potresti dover affrontare un momento in cui emergono fattori di stress della vita e potresti non essere in grado di sospendere la tua vita professionale. Ecco 11 suggerimenti per aiutarti a rimanere concentrato e rimanere produttivo in un momento di crisi personale.



1. Modifica la tua pianificazione

In un momento di crisi, potresti dover modificare il tuo programma per adattarlo a questioni personali. La gestione del tempo è la chiave per mantenere la tua vita professionale quando la tua vita personale richiede più attenzione del solito.

Dai un'occhiata al tuo programma e vedi come puoi adattarlo. In situazioni mediche, potrebbe essere necessario partecipare a appuntamenti sanitari la mattina e lavorare più tardi nel pomeriggio, o viceversa. Cerca di pianificare la tua giornata in modo efficiente per massimizzare il valore del tempo che puoi dedicare al lavoro. Considera l'idea di programmare il tuo tempo in blocchi con pause frequenti. Fare una pausa può aiutarti a resettare e prevenire sopraffazione emotiva .

2. Pratica l'auto-compassione

Sii gentile con te stesso. Non picchiarti per non esibirti come pensi che dovresti. Ricorda: sei umano. Se stai soffrendo per la perdita di una persona cara, ansioso riguardo a una diagnosi medica, o se sei stressato per qualche altra questione personale, consenti a te stesso di riconoscere le tue emozioni come una parte normale dell'esperienza.

Sentirsi distratti o annebbiati durante i periodi di stress non è raro. Potrebbe volerci del tempo per riprendersi, quindi concediti una pausa. Onora i tuoi sentimenti e fai il meglio che puoi date le circostanze. Loda te stesso per quello che riesci a realizzare piuttosto che sentirti frustrato dalle difficoltà che potresti incontrare.

Amy Armstrong, LPC , suggerisce di abbracciare emozioni difficili invece di sopprimerle.

'Per molti di noi, è forte la tentazione di reprimere quei sentimenti spiacevoli e nasconderli. Questo di solito aumenta solo i livelli di stress ', ha detto Armstrong. “Confidati con amici di cui ti fidi. Ottieni supporto professionale o tra pari, se ti senti a tuo agio. Vai a correre. Buon pianto. Ancora più importante: senti quello che hai bisogno di sentire e fallo uscire. Non sto consigliando a nessuno di piangere liberamente alla propria scrivania perché può essere problematico in altri modi, ma è importante possedere i propri sentimenti e darsi uno sfogo. Se riesci a farlo in modo abbastanza controllato, è meno probabile che quelle emozioni si manifestino in luoghi in cui ti sono meno utili, come nel mezzo di un incontro stressante.

3. Condividete con discernimento

Trova un terapista

Ricerca Avanzata Quando i tempi sono difficili, parlare della tua situazione può fornirti supporto e aiutarti a elaborare la tua emozioni . Tuttavia, è importante usare discernimento quando si condividono i dettagli personali.

A seconda della situazione, potresti essere obbligato a condividere alcune informazioni con il tuo supervisore, ma potresti voler essere più cauto quando condividi le informazioni con i colleghi.

Chiediti in che modo la condivisione di queste informazioni potrebbe influire sulla relazione e sulla tua situazione personale. Lavori nel tipo di posto di lavoro che è amichevole e aperto alle preoccupazioni personali? Sei pronto ad ascoltare qualche consiglio o input che i tuoi colleghi potrebbero avere sulla tua situazione? In che modo raccontare i tuoi colleghi potrebbe influire sulle tue prestazioni al lavoro?

In alcuni casi, condividere la tua situazione con i tuoi colleghi potrebbe semplificarti le cose. In altri, potrebbe diventare più impegnativo. Considera gli effetti e usa discernimento prima di scegliere di condividere.

4. Esercitati a vivere nel momento

Meditazione e consapevolezza le pratiche possono aiutarti ad abbracciare il momento e trovare sentimenti di pace interiore e accettazione anche nei momenti più difficili. Esercitandoti ad essere presente, puoi impedirti di rimuginare sui tuoi problemi, soffermarti sul passato o preoccupante a proposito del futuro. Una pratica di meditazione quotidiana può aiutarti a rimanere consapevole e presente al lavoro e aiutarti a rimanere concentrato sul compito da svolgere.

Potrebbe anche essere utile riformulare il tuo tempo al lavoro come una via di fuga da ciò che sta accadendo nella tua vita personale. Concentrarsi su un altro compito può fornire un sollievo temporaneo da qualsiasi tumulto o crisi che potresti dover affrontare a casa.

5. Usa il tuo sistema di supporto

A volte può essere difficile chiedere aiuto agli altri, anche quando ce n'è più bisogno. Se hai a che fare con una crisi, può essere molto difficile rimanere produttivi senza un solido sistema di supporto. Cerca le persone della tua vita su cui puoi contare durante i periodi di difficoltà e raggiungile. Forse hai bisogno di qualcuno che porti tuo figlio a scuola, prepari i pasti, pulisca la casa o semplicemente ti ascolti. Se provi a mantenere tutto da solo, hai maggiori probabilità di subire un travolgimento emotivo, che non solo aumenterà lo stress, ma può finire per renderti meno produttivo a lungo termine.

6. Assegnare priorità e delegare

Riconosci che il tuo potenziale di produttività sarà probabilmente inferiore durante i periodi di crisi. Quindi sfrutta al meglio la produttività che hai dando la priorità alle tue attività. Crea elenchi di cose da fare e dai priorità alle attività più importanti.

'Anche se è difficile, questo è un momento per essere diligenti nel dire no a impegni extra con le persone nella tua vita personale e professionale', ha detto Armstrong. 'Hai fatto il possibile per gli altri quando avevano difficoltà, e puoi farlo di nuovo, ma non è il momento.'

Anche delegare compiti ad altri può essere utile. Rivolgiti ai tuoi colleghi per assistenza quando possibile, piuttosto che cercare di conquistare tutto da solo.

7. Pratica la cura di sé

Quando sei sotto una grande quantità di stress, può essere facile dimenticare l'importanza di prenderti cura di te stesso. In tempi di crisi, le persone tendono ad essere più vulnerabili e automedicazione potrebbe essere più importante che mai. Fai del tuo meglio per prenderti cura di te stesso. Ricorda di mangiare cibi sani, fare esercizio e prenditi del tempo per riposare.

'La cura di sé durante i periodi di crisi personale è fondamentale', ha detto Armstrong. 'Non lesinare su cose come il sonno, i bagni, gli allenamenti, le passeggiate, i massaggi o semplicemente il tempo speso per 10 minuti a zonizzazione. Prendersi del tempo per prenderti cura di te stesso è il miglior investimento che puoi fare nei momenti difficili. Ti aiuta a mantenere il tuo resilienza (e il tuo senso dell'umorismo) quando ne hai più bisogno. '

8. Riconoscere giorni difficili

Ricorda che sei umano. Ti è permesso provare emozioni. Alcuni giorni saranno più difficili di altri. Potrebbero esserci giorni in cui non hai la forza di alzarti dal letto. Anche quando ti sforzi così tanto di concentrarti su ciò che è importante, alcune attività potrebbero sfuggirti di mente, e va bene.

'Anche se può sembrare egoista e può sembrare che tutti dicano questo, se stai attraversando una crisi personale, devi assicurarti di metterti al primo posto e di essere onesto su ciò che puoi e non puoi fare', ha detto Armstrong.

Non rimproverarti per i tuoi sentimenti. Consenti invece a te stesso di sentire le emozioni in superficie, sapendo che tutto scorre nel tempo.

9. Scegli abilità di coping positive

Lo stress spesso rende più facile raggiungere un vizio. Che si tratti di fumare sigarette, bere alcolici, spendere troppo, giocare d'azzardo o altro abitudine che crea dipendenza , tutti hanno dei punti deboli. Sebbene i vizi possano alleviare immediatamente alcuni sentimenti stressanti, di solito finiscono per peggiorare le cose e aumentare lo stress nel tempo.

Invece di assumere una cattiva abitudine, usa meccanismi di coping positivi per affrontare il tuo stress. Questi potrebbero includere passare del tempo con i propri cari, fare esercizio fisico, mangiare un pasto sano e delizioso, sonnecchiare, meditare, provare un nuovo hobby o lavorare su un'attività creativa.

10. Prenditi del tempo libero

Per quanto tu possa desiderare di essere produttivo, a volte è necessario prenderti un po 'di tempo per guarire. Se le cose diventano troppo difficili da mantenere, usa parte delle ferie o dei giorni di malattia e prenditi un po 'di tempo lontano dal lavoro.

Sebbene Armstrong sostenga una combinazione di una migliore routine di auto-cura, maggiore esercizio fisico e terapia, suggerisce alle persone di fare un'onesta autovalutazione su come stanno affrontando tutto.

Quando sei sotto una grande quantità di stress, può essere facile dimenticare l'importanza di prenderti cura di te stesso. In tempi di crisi, le persone tendono ad essere più vulnerabili e la cura di sé può essere più importante che mai.“Se stai seriamente pensando di prendere un congedo dal lavoro, parla il prima possibile con il tuo medico e professionista della salute mentale in merito alla documentazione appropriata. Inoltre, contatta il tuo dipartimento delle risorse umane in merito al Family and Medical Leave Act (FMLA) ', ha detto Armstrong. “Non parlare al tuo manager o ai colleghi della tua crisi personale. Può sembrare allettante, ma se stai prendendo in considerazione un congedo, è fondamentale che tutte le tue informazioni rimangano riservate e che inizi con te. Anche al reparto Risorse umane dovrebbe essere fornita solo la quantità minima di documentazione richiesta per giustificare la tua richiesta di ferie, e tutto ciò dovrebbe provenire da professionisti medici, non da te. È importante ricordarlo perché anche se nessuno dovrebbe insistere per i dettagli, spesso lo fanno '.

Armstrong suggerisce che il momento migliore per richiedere un congedo è prima che una crisi personale inizi a influenzare le tue prestazioni lavorative. Non aver paura di chiedere ciò di cui hai bisogno al tuo datore di lavoro. Spesso le persone saranno disposte a lavorare con te per trovare una soluzione che funzioni per tutti. Molte persone potrebbero sentirsi colpevole per la mancanza di lavoro, ma ricorda che le crisi emotive a volte possono essere debilitanti quanto le malattie fisiche, e un po 'di tempo libero può essere il modo migliore per iniziare il processo di guarigione.

11. Vedere un terapista o partecipare a un gruppo di supporto

Terapisti e consulenti svolgere un ruolo importante nell'aiutare le persone a far fronte a una crisi. Psicoterapia può aiutare le persone a valutare la loro situazione e creare capacità di coping positive per gestire il loro stress.

Anche i gruppi di supporto possono essere un prezioso mezzo di supporto. Sono ampiamente disponibili per coloro che devono affrontare molte sfide della vita diverse, dal cancro al divorzio alla tossicodipendenza. Qualunque cosa tu abbia a che fare, essere in grado di parlare con un'altra persona che può empatizzare con la tua situazione può essere utile.

Copyright 2016 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 7 commenti
  • Lascia un commento
  • Olivia

    5 maggio 2016 alle 9:56

    In realtà il lavoro è la mia dolce fuga. Posso dimenticare tutte le cose che accadono a casa e solo lavorare su altre cose e sentirmi un po 'più produttivo. Non ho mai quella sensazione quando rimango impantanato nel lavoro di casa, ma quando sono al lavoro almeno posso sentire che sto almeno facendo la differenza e facendo qualcosa di giusto. Oltre a distogliere la mente dai problemi che potrebbero succedere lì!

  • Peter

    5 maggio 2016 alle 13:20

    Prenditi il ​​tempo di cui hai bisogno per affrontare una situazione che ti sta causando dolore. La maggior parte dei datori di lavoro capirà che ci sono giorni in cui tutti noi abbiamo bisogno di avere un po 'di tempo per noi stessi e vorranno che tu sappia che c'è sempre un posto per il dolore. Devi solo prenderti il ​​tempo di cui hai bisogno e cercare di superarlo in modo da non dover sempre continuare a portare con te quel dolore per anni.

  • Emily

    6 maggio 2016 alle 9:15

    Il più delle volte, la crisi personale frantuma la persona, ma la società e la pressione per sopravvivere rende desiderosi di trovare una soluzione!
    Grazie per la soluzione.
    Post meraviglioso!

  • wendall

    7 maggio 2016 alle 05:22

    Ho perso mio padre alcuni anni fa e quando l'ho fatto ho sentito per alcuni giorni dopo che non sarei mai riuscito a superarlo, che non avrei mai trovato un modo per superare così tanto dolore e dolore che stavo provando. Alla fine alcuni di essi iniziano a diminuire e impari a ricominciare a vivere un po 'più normalmente, ma non è una cosa facile da fare. Ci saranno giorni in cui vorrai strisciare nel tuo guscio e non fare nulla e poi ci saranno giorni in cui devi solo diventare determinato, che farai questo e che questo è ciò che lui vorrebbe che tu ricominci a fare.

  • Maria

    9 maggio 2016 alle 07:53

    Immagino di non essere così a mio agio nel condividere questo genere di cose con persone che non conosco. Mi sembra così privato, e penso che preferirei di gran lunga risolverli da solo piuttosto che dover fare affidamento sui consigli degli altri. Quindi è difficile per me parlare con altre persone.

  • Dente

    11 maggio 2016 alle 11:14

    Il mio capo mi ha permesso di tornare al lavoro lentamente dopo aver perso mio marito. Volevo tornare a lavorare perché per me è sempre stata come una seconda famiglia, ma per un po 'è sembrato tutto troppo. Quindi mi ha lasciato tornare e fare alcune cose qua e là mentre mi sentivo a mio agio fino a quando non ho ripreso il mio vecchio programma di lavoro. È stato un modo molto terapeutico per me di tornare nell'oscillazione delle cose senza la pressione di pensare che dovevo essere nel periodo di tempo di qualcuno.

  • Maria

    25 luglio 2017 alle 11:44

    Quando ti viene in mente, può giocare molti brutti scherzi. In effetti potresti anche non realizzare questi trucchi finché non è già troppo tardi. Un buon esempio di questo è quando abbiamo molto tempo a disposizione, quindi stai semplicemente seduto intorno a casa tua e prima che te ne accorga pensi a tutte le cose che vanno male nella tua vita.