Blog Di venicsorganic

3 passaggi per fermare i pensieri negativi nelle loro tracce

Donna timidaTi ritrovi sull'infinita giostra di pensieri negativi ? Sai come va: non puoi smettere di pensare al peggio, sapendo che hai sbagliato in qualche modo o che l'altra scarpa sta per cadere. Forse analizzi la conferenza genitori-insegnanti di ieri, certo che l'insegnante di tuo figlio pensa che tu sia un idiota perché non sei riuscito a capire come aiutare con la 'nuova matematica'. O forse rimugini sul commento sarcastico che tua sorella ha fatto sul tuo nuovo taglio di capelli. Il nastro ticker negativo che continua a suonare nella tua testa può devastarti umore , la tua visione della vita e la tua salute.

Sarebbe impossibile non pensare un pensiero negativo di tanto in tanto, né sarebbe mentalmente equilibrato. A volte, i pensieri negativi ci aiutano a vedere una situazione con la giusta prospettiva e neutralità. Ma per alcune persone sono i pensieri negativi a dettare, rendendo difficile prendere decisioni, scegliere relazioni, lavorare in modo produttivo e coltivare un senso di pace interiore. La colonna sonora dei pensieri negativi diventa distruttiva e quando i pensieri diventano ossessivi , dobbiamo fermare il pattern e rivalutare. Va notato un'importante distinzione: i pensieri negativi possono segnalare depressione , e dovrebbe essere valutato, ma per questo articolo sto discutendo pensieri negativi e ruminanti indipendenti da a diagnosi .

Come fai a sapere quando i tuoi pensieri hanno un impatto negativo sulla tua vita e hai perso l'obiettività? Fai / sei:



Trova un terapista

Ricerca Avanzata
  • ... un lamentoso? Ti lamenti di quasi tutto nella tua vita?
  • ... un nelly negativo? Qualcuno di importante nella tua vita ti ha detto che sei negativo?
  • ... ti senti senza speranza la maggior parte del tempo?
  • ... pensi che tutti siano contro di te?
  • ... hai difficoltà a vedere il lato positivo delle cose?
  • ... intrappolato nella tua testa pensando al peggio?
  • ... sperimentando sintomi fisici legati ai tuoi pensieri negativi?

Se suona come te, ottenere aiuto potrebbe cambiare la lente scura. Le persone prevalentemente negative diventano spesso amareggiate, risentite, pauroso e pieno di vergogna —Tutti i sentimenti che erodono la pace interiore. Le persone equilibrate vedono la gomma a terra, pensano a un pensiero negativo, poi si danno da fare per riparare la gomma o chiedere aiuto. Questo non vuol dire che le gomme sgonfie, i commenti irriverenti o le valutazioni del lavoro scadenti non infastidiscano le persone equilibrate, ma hanno un tempo più veloce a ripristinare la loro prospettiva rispetto alle persone prevalentemente negative. Perché l'equilibrio sia presente, deve esserci positività, speranza e ragione.

Se i tuoi pensieri negativi stanno danneggiando la tua prospettiva, ecco alcuni suggerimenti per acquisire positività da considerare:

  1. Sii un detective.Considera le prove. Ad esempio, se hai sostenuto un colloquio per un lavoro e sei certo di aver fallito alla prima impressione, considera le prove. Sei stato gentile, puntuale e presentabile? Sei stato informativo e appropriato? Il tuo set di abilità sembrava corrispondere a quello che stavano cercando? Se è così, congratulazioni. Hai intervistato bene e ora è nelle mani di qualcun altro. Permettere alla negatività di dilagare non aiuta e non ti preparerà per una seconda intervista.
  2. Considera le alternative.Hai intervistato e non hanno ancora risposto. Considera le possibilità: stanno ancora intervistando candidati, stanno aspettando l'approvazione per assumerti, non ti chiameranno mai perché il tuo colloquio è stato orribile, e potrebbero chiamarti domani. Ogni possibilità ha la sua voce e prospettiva, alcune negative e alcune positive. Imparare ad articolare alternative aiuta a plasmare possibili pensieri positivi.
  3. Lasciarlo andare.I pensieri negativi sono solo pensieri; possono andare e venire. La positività è una scelta. E se mettessi in dettaglio tutti i tuoi pensieri negativi su un pezzo di carta e poi lo bruciassi? Cosa rimarrebbe nella tua mente? Forse la negatività spaziale che lascia dietro di sé può consentire alla positività di insinuarsi e stabilirsi.

L'utilizzo di questi suggerimenti è un ottimo modo per rallentare o fermare la costante molestia della negatività. Se riesci a coltivare una nuova prospettiva per guardare gli eventi della vita in un modo più equilibrato, ti troverai più felice e più sano.

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Angela Avery, MA, LPC, NCC , terapista a Clarkston, Michigan

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 19 commenti
  • Lascia un commento
  • Bevanda

    17 novembre 2014 alle 10:28

    A volte devi solo darti una bella chiacchierata vecchio stile, sai?
    Non è divertente e non è carino, ma non sono nemmeno tutti i discorsi negativi in ​​corso e devi solo arrivare al punto che anche se hai davvero voglia di picchiarti per qualcosa, a che serve davvero mai fatto?
    Ho imparato nel corso degli anni che vuoi essere arrabbiato e avere quella liberazione, ma sicuramente ottengo molto di più se parlo di pensieri positivi ed emanano quell'energia contro tutta la negatività.

  • Lana

    17 novembre 2014 alle 15:54

    Cos'è nella maggior parte di noi che finiamo sempre per indovinare noi stessi, mentre se ci fidassimo solo di aver fatto un ottimo lavoro allora con ogni probabilità scopriremo che alla fine è la verità?

  • Danni E.

    18 novembre 2014 alle 03:43

    L'unico problema con questo è che non sono un pensatore negativo di per sé, ma mi sembra di essere circondato da un sacco di altri membri negativi che sembrano non avere idea di quanto abbattono tutti gli altri con il modo in cui pensano e parlare.
    Qualche soluzione per rimediare a questo, o devo solo circondarmi di altre persone?

  • jim

    18 novembre 2014 alle 10:52

    Sai cos'altro funziona? Rifiutandoti di circondarti della stessa negatività con cui sei abituato a nutrirti. Può essere una trappola entrare nelle stesse vecchie conversazioni e schemi con altre persone nella nostra vita che sono negative - come dovremmo relazionarci con loro se anche noi non esprimiamo lo stesso livello di negatività? Ma questa può essere la cosa più dannosa, consentire a queste di essere le persone che stai ascoltando e di cui ti stai nutrendo. Se ti circondi di questo, ovviamente questo continuerà ad essere anche il tuo metodo per affrontare. Perché non circondarti di un po 'più di positività nella vita? Ti garantisco che i pensieri che hai nella tua testa saranno dieci volte migliori se cambi semplicemente quelli con cui sei la maggior parte del tempo, specialmente se i loro atteggiamenti stanno facendo molto per contribuire al tuo.

  • Lei

    19 novembre 2014 alle 03:48

    Devi fissare alcuni obiettivi per te stesso e una cosa importante per me è stato l'impegno a provare un po 'più difficile per vedere le cose dal lato positivo. Sono sempre stato una persona più che altro mezzo vuoto, penso di aver imparato questa prospettiva molto presto dai miei genitori.

    Ma ho anche imparato qualcosa su me stesso in quanto non è così che scelgo di vedere il mondo per il resto della mia vita, quindi devo smetterla con tutti i pensieri negativi e avere qualcosa di positivo per riempire il loro spazio.

  • wyatt p

    21 novembre 2014 alle 13:19

    potresti sapere che sei tu se tutti intorno a te iniziano a dirti che non possono più essere intorno a te perché tendi a far cadere l'intera atmosfera

  • Mike

    22 novembre 2014 alle 01:01

    Se qualcuno mi dice che 'si circonda di positività' o 'attira energia positiva nella propria vita', lo considero una grande bandiera rossa. Significa che la persona non può tollerare emozioni dolorose o angoscianti e non può accettare le parti spiacevoli della vita e delle altre persone. In effetti, penso che sia un errore etichettare i pensieri come 'positivi' o 'negativi'. Questa è una forma di giudizio. Invece, puoi riferirti ai pensieri come 'difficili', 'angoscianti', 'disperati', 'ottimisti', 'allegri', ecc. E puoi concentrarti maggiormente sulle emozioni dietro il pensiero. Troppo spesso l'idea di 'fermare un pensiero negativo' si confonde con una mancanza di riconoscimento dell'emozione che c'è dietro.

  • Gelsomino

    27 aprile 2015 alle 07:44

    Sono d'accordo Mike sulle persone che si circondano di positività. Ciò significa che non possono affrontare la realtà. Conosco qualcuno come questo, è così gentile tutto il tempo ed è sempre positiva su tutto e ho notato che è così felice e positiva che non pensa che ci sia qualcosa che non va in lei e che è perfetta. Se le dici che non ti piace qualcosa che ha detto o fatto, scoppia in lacrime e piange come se la picchiassi. Non rendermi conto che tutti non la pensano allo stesso modo e quello che ti piace non è quello che piace a me. E quando suo figlio tradisce e fa cose che una donna dovrebbe lasciargli, cerca di trovare qualcosa di positivo nella situazione. Voglio dire, è bello essere positivi, ma non aiutare qualcuno a nascondere i propri problemi sotto un tappeto. Penso sempre in negativo, ma è solo quando è necessario e quando qualcosa lo fa scattare. Come la mia relazione, ad esempio, se mi tradisci o sei sleale, ho perso la fiducia, quindi sarò negativo la maggior parte del tempo finché non potrò fidarmi di nuovo di te, ma se sono consumato da quello che stai facendo e preoccupato per te ho bisogno di andare avanti. Le persone ti fanno essere negativo!

  • TEMPESTA

    22 novembre 2014 alle 15:40

    Faccio molta fatica a guardare le cose senza vedere spesso un'altra alternativa. Quello che intendo dire è che sono cresciuto in una casa dove c'era così tanta negatività e mai felicità, sapevo che volevo qualcosa di diverso nella mia vita. Ci sono giorni in cui è così difficile, ma credo ancora che ci sia del buono là fuori e farò il possibile per renderlo parte della mia vita. Sono cresciuto avvolto solo nell'oscurità che la paura e la rabbia portano, ora voglio di più per me stesso.

  • Jillian

    1 marzo 2015 alle 10:03

    La propria vita sarà sempre influenzata dall'avere genitori negativi e senza gioia. Li ho / li ho avuti anche io. Faccio del mio meglio per respingere la loro negatività, ma fa parte della mia visione del mondo. Spesso mi chiedo quanto di più avrei potuto ottenere (e non ho fatto troppo male) con un po 'di rinforzo positivo. Mi dispiace così tanto per loro. Sono persone molto tristi.

  • Jim m.

    2 marzo 2015 alle 2:51

    Jillian, nel caso in cui i genitori siano il fattore principale per i pensieri negativi di un bambino, è più sano tagliare tutti i legami con i genitori per raggiungere la pace?

  • Jesse

    24 novembre 2014 alle 21:23

    Questo è un ottimo consiglio per la persona 'normale' che sta attraversando una fase negativa o un periodo di stress. Non si applica bene ai tipi ossessivo compulsivi. La logica scompare e, sebbene i pensieri possano essere riconosciuti come irrealistici e infondati, sono comunque persistenti e inesorabili. Il pulsante di spegnimento che dice alla maggior parte delle persone che va bene rilassarsi e andare avanti, semplicemente non esiste. Anche quando sanno che è illogico. Situazione davvero difficile per tutte le persone coinvolte.

  • Angela Avery, MA, LLPC, NCC

    25 novembre 2014 alle 11:18

    Grandi commenti! Sembra che la negatività abbia davvero colpito alcuni di voi. Tutti i suggerimenti sono utili e, sebbene sia destinato alla persona 'normale', tutti possiamo trarre vantaggio dai promemoria. Grazie!

  • Margaret M

    26 aprile 2015 alle 9:41

    Niente funziona con PTSD. Il mio terapista mi sta traumatizzando con le loro risposte.

  • Elisabetta

    26 aprile 2015 10:26

    Per favore, cerca uno specialista in traumi addestrato - questo mi ha salvato la vita. Vari luoghi offrono referenze tra cui Sidran e ISSTD.

  • Yolanda Harper, LCSW

    2 luglio 2015 alle 9:50

    Ciao,

    Trova un terapista specializzato in una tecnica di terapia di risoluzione rapida come la terapia di risoluzione accelerata. Queste tecniche sono focalizzate sul cliente e consentono al tuo cervello di guarire da solo. In questo modo, non verrai traumatizzato di nuovo. E ancora meglio, funzionano in un minimo di 3-5 sessioni, a seconda di quali sono state le tue esperienze. Puoi stare meglio!

  • Gelsomino

    27 aprile 2015 alle 8:00

    Penso che tutta la negatività derivi da brutte esperienze. Ti tolgono davvero una grossa fetta della tua felicità, ma sento che per superarla devi piangere o qualunque cosa tu debba fare per aiutarla a superarla. Sorridere e ridere, bere, droghe non funzionerà perché aiutano solo a non pensarci, ma quando sarai solo o sarai sobrio tornerà da te e non sarai fedele a te stesso per non lasciare che la tua mente e il tuo corpo prendano a quello stato triste e negativo. Devi sfogare la rabbia o va avanti con te. È come rilasciare l'energia negativa nell'universo e potrebbe volerci più di una volta per arrivarci, ma è diverso per ogni persona. So che dopo un bel pianto e riflettendo profondamente mi aiuta. La preghiera ti schiarirà anche la mente. Quando prego è come se avessi quella preoccupazione e il problema con Dio, ma non pensavo positivo per farlo andare via. Ho dovuto affrontarlo addominali la persona che causa questa negatività costante che devi fargli sapere. Sì, sconvolgerà anche loro, ma ciò significa che devono capire cosa hanno fatto e perché lo hanno fatto e affrontare anche i loro problemi.

  • tracy

    2 luglio 2015 alle 19:22

    Sono stato negativo per molti anni e ho solo 31 anni. Ma da quando ho perso il lavoro a ottobre, ho davvero lavorato per farmi trasformare di 180 ° in una persona positiva. È difficile, ma credo in me stesso.

  • Tara

    6 novembre 2016 alle 6:15

    Ho sempre avuto difficoltà con 'lasciarlo andare?' Soprattutto per quanto riguarda la ruminazione. E se scrivi il pensiero e bruci e la pace della carta e ritorna? Una citazione di Jon Kabat-Zinn, ho trovato più efficace: 'Non è questione di lasciarsi andare - lo faresti se potessi. Invece di 'Lascia perdere', dovremmo probabilmente dire 'Lascia che sia'. ' In DBT e ACT useremmo metafore, visualizzando i pensieri come elementi su un nastro trasportatore o foglie su un flusso: non proviamo a respingerli, ma non li eliminiamo.