Blog Di venicsorganic

4 grandi modi in cui possiamo cambiare l'assistenza sanitaria mentale in America

Puzzle della bandiera americanaQuando il presidente Obama si è rivolto alla nazione nel suo Discorso sullo stato dell'Unione del gennaio 2015 , ha fatto solo due vaghi riferimenti alla salute mentale, nonostante sia un problema che ha un impatto diretto o indiretto su milioni di americani. Non è stato menzionato l'aumento dei finanziamenti per i programmi di salute mentale, nessuna esortazione al Congresso a esplorare modi per trattare la salute mentale in modo più compassionevole e nessun messaggio alle comunità che le incoraggia a trovare soluzioni creative a problemi complessi. Invece, la salute mentale come problema è stata ampiamente ignorata, come spesso accade.

Ogni anno, circa 590.000 americani, che riceverebbero cure per la salute mentale in un sistema migliore, cadono attraverso le crepe. Senza risorse e sistemi di supporto adeguati, queste persone sono ad alto rischio di finire nelle carceri del paese, nelle carceri, nei rifugi per senzatetto, nelle strade cittadine e, troppo spesso, all'obitorio. Anche se votiamo o scegliamo di ignorare il problema attraverso finanziamenti ridotti, risorse decentralizzate e trattamento arcaico, è un problema che non si risolverà da solo. Sebbene abbiamo fatto molta strada dal XVIII secolo, il sistema di salute mentale in America oggi è seriamente difettoso e ha un disperato bisogno di attenzione.

Dalle istituzioni mentali alle prigioni

Se parli con qualcuno di come è stata eseguita la cura della salute mentale in passato, lui o lei potrebbe deridere il povero 'trattamento' che alcune persone ricevevano negli istituti psichiatrici che erano spesso indistinguibili dalle prigioni. Tuttavia, quella stessa persona potrebbe essere sorpresa di apprendere che il più grande fornitore di servizi di salute mentale in un'unica struttura negli Stati Uniti oggi non è affatto una struttura di salute mentale, un ospedale o un centro comunitario. In effetti, è il carcere della contea di Cook a Chicago.



Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Nel 2012, più di 350.000 persone con problemi di salute mentale vivevano in carceri e carceri, mentre solo circa 35.000 persone sono state curate in istituzioni psichiatriche impazienti finanziate dallo stato. Secondo il National Survey on Drug Use and Health del 2012, quasi il 40% degli adulti con diagnosi di schizofrenia o problemi bipolari è rimasto non trattato nell'anno precedente e ben il 60% degli adulti con diagnosi di problemi di salute mentale è andato senza alcun trattamento. Di coloro che riescono a ricevere cure, pochi ottengono il livello di assistenza di cui hanno bisogno; il sistema a livello nazionale è fortemente sottofinanziato. Il Texas, ad esempio, spende solo $ 40 pro capite per la cura della salute mentale ma nel 2012 ha guidato tutti gli stati per numero di prigionieri nella sua giurisdizione. Il trasferimento storico di molti di coloro che hanno gravi problemi di salute mentale dagli ospedali alle strade alle carceri, tuttavia, non è una buona politica fiscale ed è assolutamente vergognoso dal punto di vista dei diritti umani, soprattutto perché consente alla società di facilitare un , fuori di testa 'nei confronti del problema.

La maggioranza degli esperti di salute mentale concorda sul fatto che il sistema attuale è allo sfascio, ma, come è stato evidente nell'ultimo discorso sullo stato dell'Unione, sono stati compiuti pochi sforzi significativi per migliorarlo. Ora che hai letto di alcuni problemi, parliamo di soluzioni. Ecco quattro suggerimenti che riteniamo possano fare molto per riparare il sistema di assistenza sanitaria mentale:

1. Aumentare i finanziamenti per la salute mentale

Si stima che le preoccupazioni per la salute mentale costino agli Stati Uniti più di 444 miliardi di dollari all'anno. Tuttavia, solo circa un terzo di quei costi stimati va effettivamente verso il trattamento. La maggior parte dei 444 miliardi di dollari viene spesa sotto forma di indennità di invalidità e perdita di produttività. Il costo reale per la società nel suo insieme è significativamente più alto, poiché questo totale non include il costo dell'incarcerazione o guadagni persi per i caregiver .

Nonostante l'alto costo per il Paese, i bilanci per la salute mentale sono solitamente tra i primi a essere tagliati in tempi di difficoltà economiche. Dal 2009 al 2012, gli stati hanno tagliato 5 miliardi di dollari di servizi di salute mentale e la nazione ha eliminato più di 4.500 posti letto negli ospedali psichiatrici pubblici. A causa di mosse politiche sbagliate come questa, in una crisi molte persone che hanno gravi problemi di salute mentale finiscono al pronto soccorso perché non c'è altro posto dove andare. Quando tutti gli altri servizi sono stati interrotti, un pronto soccorso è uno dei pochi posti in cui non verranno allontanati.

La realtà è che aumentando invece di tagliare i budget per la salute mentale, il paese alla fine risparmierebbe miliardi. Con un aumento dei budget, le persone avrebbero più accesso alle cure e sarebbe meno probabile che finissero in pronto soccorso, carceri e prigioni, rifugi per senzatetto, per strada o peggio. Inoltre, molti di coloro che necessitano di cure e lo ricevono effettivamente probabilmente guariranno completamente o saranno in grado di controllare i sintomi abbastanza da contribuire all'economia tornando al lavoro o offrendo volontariamente il loro tempo o servizi. Questo non è solo un bene per la persona che ha bisogno di cure, ma anche per le loro famiglie, i vicini e le comunità.

2. Fornire cure e servizi migliori nelle carceri e nelle carceri

Anche se questa non è la risposta definitiva, a volte è meglio seguire il consiglio di Theodore Roosevelt: 'Fai quello che puoi, con quello che hai, dove sei'. Come affermato in precedenza, ci sono circa 10 volte più persone con problemi di salute mentale incarcerate rispetto a quelle curate negli ospedali finanziati dallo stato. La cosa forse più triste di questa statistica è che, poiché gli stati hanno tagliato i fondi per i servizi di salute mentale, hanno aumentato i finanziamenti per le carceri e le prigioni.

Molte prigioni hanno poche, se non nessuna, possibilità di trattamento della salute mentale. Troppo spesso i prigionieri non ottengono il farmaco hanno bisogno ed è improbabile che riceveranno terapia o qualsiasi altro tipo di supporto significativo. Poiché i letti delle prigioni sembrano sostituire i letti nelle unità psichiatriche, nei penitenziari dovrebbero essere impiegati professionisti qualificati della salute mentale, non solo per brevi valutazioni ma per cure e sostegno continui. I detenuti dovrebbero avere pari accesso a cure di salute mentale di qualità al fine di dare loro la possibilità di riprendersi e reintegrarsi nella società, cosa che molti studi hanno dimostrato ridurrebbe la recidiva e quindi l'onere per i contribuenti. Fino a quando non si realizzeranno alternative migliori, il tempo in prigione dovrebbe essere usato come un'opportunità per la guarigione e la trasformazione.

3. Creare più centri comunitari e strutture ospedaliere

Quando la legge sulla salute mentale della comunità è stata approvata nel 1963, i funzionari hanno proposto una rete nazionale di strutture per la salute mentale basate sulla comunità per fornire un punto di accesso dove le persone potessero ricevere rapidamente tutte le forme di assistenza per la salute mentale nello stesso luogo. Questa legislazione ha portato alla chiusura di diversi grandi ospedali psichiatrici finanziati dallo stato in tutto il paese, poiché si pensava che questi nuovi centri comunitari potessero ridurre drasticamente i tempi di trattamento e riportare le persone nella società piuttosto che tenerle rinchiuse in istituti. Questo è stato l'ultimo atto legislativo che il presidente Kennedy ha firmato poche settimane prima del suo assassinio e, sebbene abbia inaugurato un ritrovato ottimismo verso la cura della salute mentale, la sua visione non è mai stata pienamente realizzata.

Purtroppo, la maggior parte del supporto necessario per le strutture comunitarie di salute mentale proposte non è mai stato fornito, con il risultato che meno della metà di questi centri è stata costruita e molte persone si sono perse nel passaggio dalle strutture statali a quelle basate sulla comunità. Sebbene molto sia cambiato nella società dal 1963, la visione di un sistema completo di assistenza sanitaria mentale è ancora importante.

Oltre ai servizi ambulatoriali, le persone che soffrono di condizioni di salute mentale meritano l'accesso a cure ospedaliere adeguate, alloggi supportati, terapia familiare , e servizi per le dipendenze , nonché programmi per l'occupazione assistita. Questi tipi di strutture non sono solo fiscalmente responsabili, ma localizzano il trattamento e rendono più facile per le persone connettersi con le risorse di cui hanno bisogno per migliorare la loro qualità di vita.

4. Fornire assistenza e supporto compassionevoli

In superficie sembra elevato e idealista, ma questo è forse il cambiamento più importante che possiamo apportare per migliorare la cura della salute mentale. Molti psicologi hanno attribuito i cattivi risultati di salute mentale in America alla cura eccessiva e alla mancanza di convalida per l'esperienza dell'individuo.

John Weir Perry era un Orientato alla junghiana psichiatra con oltre 40 anni di esperienza clinica che lavora con persone che sperimentano psicosi e / o schizofrenia. Credeva che il modo migliore per prendersi cura di un individuo che viveva queste condizioni fosse sostenere le condizioni stesse piuttosto che cercare di sopprimerle o invertirle in qualsiasi modo. Attraverso la sua pratica clinica, ha scoperto che quando l'esperienza di una persona è stata convalidata e supportata in modo positivo, anche molti dei suoi pazienti più impegnativi sarebbero diventati orientati alla realtà entro due o sei giorni. La fase di integrazione che è seguita ha richiesto in media dalle sei alle otto settimane. Perry ha scoperto che l'85% delle persone che ha curato al Diabasis - un centro di crisi alternativo che ha creato - è migliorato senza alcun farmaco e ha continuato a migliorare dopo aver lasciato la sua struttura.

Con questo non si discute contro i farmaci, in quanto possono essere un fattore cruciale per la stabilizzazione e il recupero di molte persone. Il problema è che, a causa della mancanza di fondi per altre opzioni, molte persone in cerca di cure per la salute mentale vengono mandate a casa con flaconi di pillole color arcobaleno per curare i loro sintomi e vengono lasciate con poco o nessun supporto terapeutico per accompagnarle.

Fornire compassionevole , non minaccioso e non patologizzante l'attenzione dovrebbe essere in prima linea negli sforzi di riforma.

Siamo tutti responsabili per la salute mentale

Anche se tutti questi suggerimenti venissero implementati immediatamente, ci sarebbero ancora molti buchi da colmare per rendere il sistema attuale efficace ed equo per chi ha bisogno di cure. Questi sono solo alcuni passi avanti per i responsabili delle politiche e per un sistema che è attesa da tempo per una trasformazione.

Attraverso le persone che eleggiamo, i programmi su cui facciamo pressioni per i finanziamenti e le interazioni quotidiane che abbiamo con le persone che vivono con noi in questo mondo, siamo tutti responsabili della cura della salute mentale. La nostra più grande speranza, e ciò che alla fine ispirerà più cambiamenti, è che più persone scelgano di essere coinvolte quest'anno e in ogni anno successivo.

Riferimenti:

  1. Appelbaum, Paul S. (2014). Come ricostruire il sistema di salute mentale americano in 5 grandi passi.Il guardiano.Estratto da http://www.theguardian.com/commentisfree/2014/may/29/-sp-fix-america-mental-health-system-ideas
  2. Dansky, Kara (2014). Una crisi di salute mentale non dovrebbe finire in una cella di prigione.La nazione.Estratto da http://www.thenation.com/article/181924/mental-health-crisis-shouldnt-end-jail-cell
  3. Kliff, Sarah (2012). Sette fatti sul sistema di assistenza sanitaria mentale americano.Il Washington Post.Estratto da http://www.washingtonpost.com/blogs/wonkblog/wp/2012/12/17/seven-facts-about-americas-mental-health-care-system/
  4. Szabo, Liz (2014). I costi della non cura: nessun posto dove andare. Il prezzo finanziario e umano per aver trascurato i malati di mente.USA Today.Estratto da http://www.usatoday.com/story/news/nation/2014/05/12/mental-health-system-crisis/7746535/
  5. Whitaker, Robert (2010).Mad in America: cattiva scienza, cattiva medicina e maltrattamenti duraturi dei malati mentali.Libri di base.
  6. Williams, Parigi (2012).Ripensare la follia: verso un cambio di paradigma nella nostra comprensione e nel trattamento della psicosi. Sky’s edge Publishing.

Copyright 2015 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da, terapista a North York, Ontario

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 21 commenti
  • Lascia un commento
  • barry

    27 gennaio 2015 10:26

    Non pensi che gran parte dell'apatia riguardo alla cura della salute mentale derivi dal fatto che questo non è qualcosa da cui tutti sono influenzati, o almeno non pensano di esserne toccati. Penso che quelli di noi che hanno lottato con problemi o preoccupazioni di salute mentale o che hanno osservato amici e familiari con i propri problemi, questo sia qualcosa a cui pensiamo e di cui ci preoccupiamo. Ma se non ne sei mai stato personalmente toccato, allora è difficile considerare quanto dovresti davvero prestare attenzione al crescente bisogno che c'è attualmente nel campo della salute mentale. Abbiamo bisogno che più persone si siedano e prestino attenzione perché, proprio come per i problemi di salute fisica, queste non sono cose che andranno via da sole.

  • Everett

    27 gennaio 2015 alle 11:24

    Aumentare i soldi è ottimo, ma da dove vengono? Cosa viene tagliato per renderlo una possibilità?

  • John

    27 gennaio 2015 alle 12:24

    Sembra che abbiamo una scorta infinita di denaro per bombardare la gente di Everett. Forse possiamo riappropriarci di qualche dollaro da quel fondo per, sai, aiutare le persone.

  • Everett

    27 gennaio 2015 alle 14:35

    Ehi John, che succede con quel tipo di risposta amico? Penso che tu ed io sappiamo entrambi che ci sono alcune scelte sbagliate che sono state fatte e nessuno ha detto che non ero d'accordo con te su dove sarebbe meglio tagliare i soldi per finanziare alcuni programmi di salute mentale. Ma penso che se guardi le cose in modo realistico e non dal nostro punto di vista, vedrai che probabilmente ci sono molte meno persone che pensano che sarebbe una grande idea finanziare la cura della salute mentale sui militari o altro. Non sto dicendo che non sono d'accordo con te, ma penso che tu debba capire che questa potrebbe non essere necessariamente una priorità assoluta per molti responsabili in questo momento.

  • John

    27 gennaio 2015 alle 17:11

    Scusa Everett, non volevo sembrare così cinico verso il tuo commento specifico, ma solo cinico verso il sistema e le sue scelte in generale. Ho la sensazione che la maggior parte delle persone non sappia dove vanno effettivamente i loro soldi nelle spese federali, né probabilmente gliene importa. Si limitano a brontolare, pagare le tasse e accendere la televisione sperando che qualcuno risolva tutti i problemi. Credo che se più persone fossero consapevoli che spendiamo molte volte di più in bombe, carri armati e proiettili rispetto alla maggior parte dei nostri nemici e alleati messi insieme, saremmo in grado di trovare qualche soldo per dare alle persone il tipo di assistenza di cui hanno bisogno e impedirgli di sparare a scuole, centri commerciali, luoghi di lavoro, teatri, ecc. Il primo passo per risolvere un problema è riconoscere di averne uno. Sono solo contento che almeno due di noi riconoscano il problema :)

  • Jazz

    27 gennaio 2015 alle 20:44

    Vengo dal sud-est asiatico e, come forse saprai, la situazione nei paesi asiatici per quanto riguarda la salute mentale è piuttosto brutta..non viene data alcuna priorità e lo stato delle cose riguardo alla salute mentale è spesso deplorevole..I pensavo che la situazione in America fosse molto migliore, ma questo articolo è stato un vero e proprio rivelatore!

    Quando il Presidente del paese più forte del mondo non affronta questo argomento con tutte queste tristi statistiche esistenti, nel suo discorso alla nazione, allora qualcosa non va assolutamente bene e chi è al potere ha seriamente le sue priorità fuori luogo ... Non sto condannando il Prez o la stessa Amerixa, ma noi come persone abbiamo bisogno di fare di più per la salute mentale come comunità. L'Occidente spesso mostra la strada per le migliori pratiche e se l'America non è nella sfera della salute mentale, le prospettive per gli altri paesi sembrano un po 'troppo oscure se mi chiedete.

  • Everett

    28 gennaio 2015 alle 03:44

    Assolutamente John. Dobbiamo collettivamente essere disposti a fare di più che gemere e brontolare per cose che non sono di nostro gradimento. Dobbiamo essere disposti a prendere una posizione ea volte può essere scomodo, ma dobbiamo farlo. Questo può essere un ottimo punto di partenza.

  • agente

    28 gennaio 2015 alle 11:02

    Immagino che il motivo per cui non è stato menzionato è perché per così tanti questo è qualcosa che preferirebbero comunque mettere sotto il tappeto e fingere che non esista.

    Perché, non capisco.

    Non è un tabù dire che hai il cancro, ma qualcuno ti guarda come se fossi più pietoso se ammetti di soffrire di depressione o qualsiasi altra malattia mentale! Sono tutti ugualmente importanti ma agli occhi del grande pubblico, non sembra essere così.

  • Jay

    28 gennaio 2015 alle 14:14

    Purtroppo, prendersi cura di coloro che soffrono di malattie mentali non è mai stata una priorità in questo paese e non vedo che questo atteggiamento cambierà presto

  • melodia

    29 gennaio 2015 alle 03:42

    Posso davvero migliorare i servizi su tutta la linea TRANNE quando si tratta di quelli in prigione. Perché dovrebbero avere maggiore cura mentre servono il tempo rispetto alla maggior parte di noi che non hanno mai infranto la legge? So che ci devono essere almeno degli standard minimi che devono essere soddisfatti, ma non pensi che ci siano momenti in cui sembra un po 'sbilanciato, che i criminali stiano ottenendo molti più soldi del resto di noi?

  • Donald

    29 gennaio 2015 alle 10:33

    Deve esserci un modo per rendere le cure molto più convenienti e accessibili a coloro che ne hanno davvero bisogno. Penso che ci sia probabilmente un'assistenza eccellente disponibile per molti che hanno un'assicurazione o che hanno i mezzi per pagarsi da soli, ma per quanto riguarda il resto della popolazione che non potrebbe mai pagare la franchigia, tanto meno pagare di tasca propria? Per me è incomprensibile che ci siano persone che hanno bisogno di cure e che potrebbero beneficiare di poche visite e tuttavia sono ancora lasciate a spirale a causa dell'avidità e dell'inaccessibilità con cui devono confrontarsi. Fino a quando non lo renderemo più accessibile, non c'è molto altro che possiamo fare.

  • phil

    30 gennaio 2015 alle 10:13

    Se lo consideriamo una priorità, le compagnie di assicurazione dovrebbero renderlo una priorità anche per l'assistenza

  • Firenze

    30 gennaio 2015 alle 15:48

    Penso che questo sia un tipico articolo sulla diffusione di malattie con la solita promozione Big Pharma / Psichiatria / 'Salute mentale' per spingere più falsi votati negli stigmi del DSM (la bibbia della psichiatria) che non hanno validità scientifica, medica o di altro tipo per il dottor Thomas Insel , Capo dell'Istituto nazionale per la salute mentale. Il dottor Insel ha finalmente riconosciuto questa verità perché la debacle del DSM 5 è diventata così imbarazzante a causa della peggiore medicalizzazione dei normali comportamenti umani mai vista. Altrimenti, abbiamo continuato a sentire le bugie che l'ultima moda frode bipolare e lo stigma della schizofrenia fasullo della psichiatria sfatato dalla dottoressa Mary Boyle e innumerevoli altri erano / sono vere malattie del cervello dovute a geni cattivi ereditati o alle orribili affermazioni eugenetiche, squilibri chimici nel cervello e molte altre bugie vere e proprie per fare il lavaggio del cervello al pubblico. Questo era / è perché la psichiatria si è venduta a Big Pharma negli anni '80 perché l'analisi freudiana era in declino. Purtroppo, psicologi e assistenti sociali sono saltati su questo carrozzone redditizio ma mortale che ha danneggiato e tradito così tanti cosiddetti 'pazienti'. Persino gli psichiatri principali come il dottor Allen Frances, editore del DSM IV, hanno ammesso le false epidemie di bipolare e ADHD che ha contribuito a creare e l'assurdità di stigmatizzare il lutto per la morte di una persona cara o il 'binge eating' come disturbi mentali.

    Quindi, certo, se includi caffeina, aritmetica e altri assurdi, votati per 'disturbi' tutti sono 'malati di mente'.

    E usare l'affermazione che i 'malati di mente' sono in prigione invece che nei reparti psichiatrici, sebbene ci sia poca differenza con l'agenda del trattamento forzato con i neurolettici letali e dannosi per il cervello come quello di Fuller Torrey e dei suoi compagni, è una falsa affermazione basata su studi perché chi finisce in carcere o in psichiatria ha problemi e profili diversi.

    Ad ogni modo, questa è solo una tipica promozione o campagna pubblicitaria di salute mentale / Big Pharma, che penso sia molto, molto dannosa anche se penso che alcuni articoli su questo sito web possano essere utili.

  • Irma Desiderio, M.S.

    30 gennaio 2015 alle 21:39

    Sono d'accordo sul fatto che la cura della salute mentale abbia visto tagli di bilancio negli ultimi anni. Le aree di riconoscimento sono le cure ospedaliere, l'abuso di sostanze e le malattie mentali. Inoltre, a causa di questi tagli di budget, gli studenti che perseguono una laurea in salute mentale non riescono a trovare stage appropriati a livello di master, il che sembra creare una carenza di candidati qualificati per queste posizioni dopo aver ottenuto una laurea e una licenza. La maggior parte delle strutture crea solo stage a livello di dottorato, il che crea frustrazioni per quegli studenti che desiderano entrare nei campi della salute mentale e del lavoro sociale. Ho un Master in Gerontologia, che non sembra ricevere il riconoscimento appropriato nei campi delle scienze comportamentali. I diplomi di lavoro sociale stanno diventando l'obiettivo principale quando si cerca un lavoro; tuttavia, anche molte altre specialità di salute mentale sono qualificate per ricoprire le stesse posizioni (ma non sono considerate). Come gerontologo, ho notato che l'invecchiamento della popolazione non è riconosciuto per il suo bisogno di servizi di salute mentale; tuttavia, questa popolazione ne ha più bisogno, a causa dei problemi e delle perdite croniche in corso. Mi frustra pensare che la società possa avere la mentalità che gli anziani moriranno presto, quindi i loro bisogni emotivi e mentali non sono una priorità o considerati importanti. Spero di sbagliarmi in questa ipotesi. Se un tossicodipendente cronico ha il diritto di aiutare, lo è anche una persona anziana che ha una vasta storia di contributi e realizzazioni alla società! Il finanziamento è fondamentale per aiutare tutte le popolazioni e sono d'accordo che sono necessari più centri. Se la nostra società riconsiderasse il fatto che uno psichiatra deve gestire un centro / struttura come mandato e consentire a medici estremamente competenti con altri gradi, allora forse potremmo essere in grado di fornire centri meno costosi per aiutare coloro che hanno bisogno che non sono necessariamente mentalmente malati, ma necessitano di un modello più 'incentrato sulla soluzione'. Ciò alleggerirebbe il peso di quei centri che aiutano i clienti con problemi di salute mentale più urgenti. Ciò di cui dobbiamo renderci conto è che non esiste una risposta con lo stampino per biscotti quando si tratta di problemi di salute mentale, e i centri dovrebbero essere progettati per aiutare le esigenze specialistiche di coloro che altrimenti non rientrerebbero nelle aree principalmente focalizzate di 'malattia mentale', 'sostanza abuso ”e terapie“ ospedaliere ”.

  • Dalia

    31 gennaio 2015 alle 8:28

    Deve diventare una mentalità di gruppo che questo sia importante e che questo sia qualcosa che deve essere riconosciuto come tale. Non capisci che è importante per un piccolo gruppo quando ci sono così tante voci più forti e più grandi là fuori.

  • Elisabetta

    31 gennaio 2015 22:52

    Melody ~ Abbiamo bisogno di cure migliori nel sistema carcerario perché è lì che al momento sta finendo la maggior parte dei nostri malati mentali. Invece di ricevere le cure che dovrebbero essere per evitare che finiscano in prigione, in realtà finiscono in prigione piuttosto che in strutture di cura. Senza che i nostri prigionieri malati di mente ricevano aiuto, saranno rilasciati per tornare a quello che stavano facendo prima che li portasse lì. È un circolo vizioso e per coloro che soffrono di malattie mentali o hanno genitori o figli che sono malati di mente, è una delle più grandi paure che hai vicino alla morte, che la persona amata finisca in prigione piuttosto che in una struttura di trattamento psichiatrico .

  • Kayla

    1 febbraio 2015 alle 18:59

    Il Colorado ha iniziato quest'anno un nuovo programma, per il quale lavoro. Si chiama collegamento di crisi della comunità e consiste in una linea diretta, crisi mobile, centri di passaggio e unità notturne simili agli ospedali. L'obiettivo è stabilizzare la crisi di salute mentale in un breve lasso di tempo e collegare le persone ai servizi ambulatoriali in corso. Sono entusiasta di vedere come funziona questo modello e forse verrà implementato in tutto il paese. Anche così, ci sono molte persone in crisi, ad esempio omicidi o violenti nei confronti della loro famiglia, ecc., Che a volte non possono essere aiutate con i servizi di salute mentale. A volte, è puramente comportamentale, mancanza di empatia, ecc. E l'intervento più appropriato è il sistema legale. Il più delle volte, direi che potrebbe essere ricondotto a un problema sociale, scarsa genitorialità e / o una continua mancanza di risorse. Anche se sono d'accordo con la premessa di offrire buoni servizi di salute mentale alle persone in carcere per riabilitarle completamente, capisco perché non ci sono. In Colorado, le prigioni sono gestite da corporazioni e nelle aree rurali. Non sono disposto a sacrificare la mia qualità di vita vivendo in difficoltà per soddisfare un bisogno della comunità a meno che non vengo pagato in modo significativo per fare quel sacrificio. Conosco anche pochi medici che vogliono lavorare per queste società a scopo di lucro che investono nel mantenere alta la popolazione carceraria. Preferirei anche lavorare con persone interessate a cambiare. Denver è esagerata con i terapisti. Le persone pagheranno 100 euro per cattive abitudini, jeans, Air Jordan, ma spesso non vogliono fare quell'investimento in se stessi.

  • melodia

    3 febbraio 2015 alle 03:47

    Non mi interessa - sembra così ingiusto che coloro che sono in prigione di solito finiscano con uno standard di cura migliore di quelli di noi che obbediscono alla legge. Se sono veramente malati di mente, il sistema giudiziario non farà in modo che siano collocati in una struttura che è meglio attrezzata per gestire i loro bisogni invece di aggregarli alla popolazione carceraria generale?

  • John

    5 febbraio 2015 alle 11:59

    Melodia, a parte il costo iniziale, che potrebbe essere affrontato se la media Joe o Jane avesse un contesto reale per la quantità di dollari dei contribuenti che spendiamo per la difesa e il sistema carcerario principalmente a scopo di lucro in America, non riesco a vedere il lato negativo di mentalmente riabilitare i prigionieri. Più posti di lavoro per i professionisti della salute mentale e meno criminali che rientrano nel sistema carcerario al costo dei dollari dei contribuenti. Sembra una vittoria per l'economia americana. Se misuriamo una nazione dal modo in cui tratta i suoi cittadini 'peggiori', come pensi che siamo in grado di fare la differenza in questo momento? Fondamentalmente abbiamo appena creato un sistema di riciclaggio per comportamenti criminali. Entra in esso per motivi o comportamenti a volte fuori dal tuo controllo, rimani rinchiuso in una gabbia con un gruppo di criminali e ricevi poche o nessuna cura durante il tuo soggiorno, e poi esci senza una vera riabilitazione ma con parecchi contatti criminali. Non c'è da meravigliarsi che imprigioniamo qualcosa come il 25% dei prigionieri del mondo nella 'terra della libertà'. Inoltre, sono totalmente d'accordo che il sistema giudiziario dovrebbe collocare i malati di mente in strutture per il trattamento piuttosto che il gen pop nelle carceri e nelle carceri. Il problema, come sottolinea l'articolo, è che abbiamo chiuso la maggior parte delle strutture che abbiamo costruito a tale scopo e non abbiamo dato alle persone che vi abitavano un posto o pochi altri posti dove andare.

  • Michelle

    6 febbraio 2015 alle 20:55

    Purtroppo questo è fin troppo vero nel mondo di oggi. L'attenzione di cui il sistema di salute mentale ha bisogno per raccogliere fondi per servire meglio i programmi in tutta la nazione non viene data. Anche il pensiero di sollevare un argomento del genere è ancora difficile da gestire per le comunità.

  • irsuto

    4 febbraio 2019 alle 05:45

    la cura della salute mentale mi ha fatto usare lo 0,0000001% del mio potere per creare, non dissentirmi amico