Blog Di venicsorganic

4 cose di cui le donne single vorrebbero che parlassi in terapia

La donna in sella ad una bicicletta guardando in lontananzaNella mia pratica, ho lavorato con la mia giusta quota di donne single tra i 30, i 40 e i 50 anni. La maggior parte di queste donne esprime il desiderio di avere una relazione a lungo termine e alla fine si sposa. Non tutte le donne desiderano relazioni o matrimonio e molte si accontentano di rimanere single. Voglio essere chiaro che le donne single non sono damigelle in difficoltà in attesa di essere salvate. Tuttavia, voglio parlare in modo specifico a coloro che desiderano uscire con qualcuno, avere una relazione impegnata o essere sposati e per i quali attualmente non sta accadendo.

Unicità può essere particolarmente difficile per donne oltre i 25 anni mentre guardano i loro amici sposarsi e avere figli. Spesso fanno la domanda: 'Cosa c'è di sbagliato in me?' ascoltando contemporaneamente i media che proclamano che dovrebbero essere 'indipendenti' e che 'non hanno bisogno di nessuno'. Potrebbero sentirsi combattuti tra questi due messaggi di trovare un partner per tutta la vita e sentire la pressione di 'volare da soli'.

Si può essere tentati di minimizzare questo desiderio con banalità come: 'Troverai qualcuno', 'Ma sei così giovane!' e 'Non preoccuparti così tanto'. Questi non danno spesso voce all'esperienza della donna single. Per i medici che lavorano con questa popolazione, è importante ricordare quanto segue.



Rifletti il ​​dolore e la solitudine che noti e fai spazio alla tristezza, poiché spesso è stata minimizzata da altri.

Riconosci il dolore e la tristezza

Il dolore e tristezza di essere single è reale. Potrebbe essere difficile per queste donne discuterne con amici che sono già sposati perché sentono che la loro esperienza non sarà compresa. Potrebbe essere difficile per loro discuterne con i loro amici single, poiché si trovano nella stessa situazione.

Potrebbero sentirsi sciocchi a desiderare un compagno di vita o sentirsi come se dovessero essere più indipendenti. Come loro terapista, puoi offrire compassione per la loro dolorosa esperienza. Rifletti il ​​dolore e solitudine ti accorgi e fai spazio alla tristezza, poiché spesso è stata minimizzata da altri. Puoi anche offrire una convalida per la loro attuale esperienza, poiché uscire e non trovare nessuno può essere la sua serie di scoraggiamenti.

Discuti gli aspetti pratici

Essere in una relazione ha alcuni vantaggi tangibili. Dalle finanze, alle faccende, al supporto emotivo, hai qualcuno su cui puoi contare. Parla del lato pratico delle cose con le tue clienti single. Potrebbero non sentire di avere qualcuno su cui fare affidamento se devono andare in ospedale in caso di emergenza. Potrebbero chiedersi se perdono il loro alloggio se qualcuno li accoglierà. Questo è aggravato solo per le donne single che non hanno una famiglia a cui chiedere aiuto.

Aiutali a costruire sulla loro rete di supporto. Poni loro domande come 'Chi puoi chiamare nei momenti di difficoltà?' 'Dove puoi trovare persone che la pensano allo stesso modo con cui formare una' famiglia '?' Considera l'adagio,Non puoi scegliere con chi sei imparentato, ma puoi scegliere i tuoi amici.

Incoraggiare le donne single a vivere la loro vita il più pienamente possibile consentirà loro di costruire la rete di sostegno di cui hanno bisogno. Ciò potrebbe includere cose come l'adesione a un club, chiesa o organizzazione religiosa, praticare sport o viaggiare. Parla con i tuoi clienti di ciò che apprezzano e di come possono entrare in contatto con gli altri nel tentativo di costruire sui loro supporti.

Elaborare la pressione

Le donne single sentono molta pressione per essere in a relazione . È possibile che le loro famiglie chiedano loro costantemente: 'Quando troverai qualcuno?' o 'Sei un tale pescatore: come mai non sei ancora sposato?'

Queste affermazioni servono solo allo scopo di far sentire le donne peggio. Guardano dentro e fanno la domanda 'Come mai non ho ancora trovato nessuno?' che induce solo di più vergogna e colpa . Guardano sui social media mentre i loro amici si accoppiano uno per uno, e lo stesso vale per la televisione e i film. Mostra comeIl laureatosono diventati incredibili soggiorni principali perché sottolineano proprio questa nozione, che la vita dovrebbe finire in una sorta di impegno sontuoso. Questo crea un'incredibile quantità di pressione per le donne single che vogliono sposarsi.

Esplora con i tuoi clienti com'è. Che tipo di messaggi stanno ricevendo sull'essere single? Cosa fanno con questi messaggi? Ci sono persone nella loro vita che fanno pressioni su di loro in modo malsano? Possono stabilire dei limiti con coloro che chiedono costantemente informazioni sul loro stato coniugale? Aiutali a sviluppare una voce interiore in grado di connettersi con ciò che vuole veramente.

A volte può essere facile rimanere intrappolati nei messaggi che i media e gli amici stanno impostando, e le donne single dimenticano di ascoltare la propria voce.

Esplora il significato dell'essere single

Il single non significa solo non avere qualcuno nella tua vita; c'è un significato dietro il non essere in una relazione, e questo è necessario guardare. Per molte donne single a una certa età, significa non poter avere figli. Questa è una realtà per le donne che non sono in grado di congelare i propri ovuli, fare maternità surrogata e non intendono adottare o affidare bambini. C'è dolore che va di pari passo con questa realtà.

Come terapista, è importante convalidare la tristezza che accompagna questa perdita. È probabile che queste donne si sentano a disagio nell'affrontare l'argomento con i loro amici genitori e può essere utile quando un professionista vuole saperne di più sulla loro esperienza.

Esplora la perdita con i tuoi clienti e consenti loro di parlare delle altre perdite ad essa connesse, come non 'provvedere' ai nipoti o non avere qualcuno che porti avanti il ​​loro cognome. Fornire uno spazio sicuro per elaborare la perdita che può sembrare confusa agli altri può essere incredibilmente importante.

Copyright 2019 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 3 commenti
  • Lascia un commento
  • Maria

    20 aprile 2019 alle 20:16

    Apprezzo molto questo articolo che stavo cercando qualcosa da leggere sul divorzio e su come la pressione sociale mi influenza. Questo articolo ha ragione su come mi sento. Grazie per aver pubblicato questi!

  • Shanna C.

    23 aprile 2019 alle 20:34

    Sono una madre single di sei figli e ho sei nipoti, sono divorziata ormai da diciassette anni, dopo aver attraversato tre rotture ho sentito che non volevo che i miei figli vedessero più fallimenti da parte mia, e questo è principalmente il motivo Sono stato solo per tutti questi anni, Ma non è facile, non è perché non voglio avere un compagno nella mia vita perché faccio moltissimo, Ma non so come lasciar andare il senso di colpa che è una socievolezza con la mia disabilità di Disturbi della malattia mentale bipolare, depressione grave e ansia e attacchi di panico Mi è stato detto molte volte dai professionisti che se potessi imparare a lasciar andare il senso di colpa avrei avuto un tempo molto più facile con questa malattia di cui soffro , mi ha portato via la vita, ho combattuto con questa malattia per così tanti lunghi anni solitari e spaventati che la mia forza ora è debole, non so come lasciar perdere nulla, voglio iniziare rivivi e condividi ciò che resta della vita con un compagno onesto e giusto, ti ringrazio tanto per avermi dato un n opportunità di esprimere i miei sentimenti e pensieri sulla mia vita che combatto per vivere

  • Judy

    2 maggio 2019 alle 15:15

    Non riuscivo a far capire al mio medico personale e ai miei amici che avevo bisogno di piangere e addolorarmi per aver raggiunto l'inverno della mia vita senza matrimonio o relazione duratura. Avevo solo bisogno di aiuto per comprendere la realtà che probabilmente non mi sarei mai sposato, o forse non mi sarei nemmeno chiesto di uscire di nuovo, e mi andasse bene e andassi avanti con il resto della mia vita senza amarezza.