Blog Di venicsorganic

4 modi per uscire dalla 'modalità mamma' e passare alla 'modalità partner'

Paia di gambe dellIl transizione dall'essere moglie o partner all'essere madre con figli può essere difficile. Mentre prima potevi dedicare tutto il tuo tempo e la tua attenzione al tuo partner o coniuge, agli hobby, al lavoro e ad altre attività, ora c'è un bambino esigente di cui prendersi cura. Alcune donne lo sentono durante gravidanza iniziano a sperimentare il 'cervello di mamma' e hanno problemi con la memoria. In effetti, la ricerca mostra che il cervello delle donne cambia durante la gravidanza. Uno studio pubblicato inNeuroscienze comportamentaliha mostrato che c'era un piccolo ma significativo livello di crescita in amigdala , Corteccia Prefrontale , e ipotalamo . Questi cambiamenti sono associati a una maggiore preoccupazione, al pensiero ossessivo e alla cura del bambino e alla grande enfasi sui bisogni del bambino. Ben oltre la nascita, quando il bambino è un po 'più grande e più indipendente, molte donne continuano ad avere difficoltà a chiudere i pensieri ossessivi sul loro bambino e concentrarsi sull'essere una moglie o un partner.

Come terapista di coppia, sento spesso quanto sia difficile per le donne passare dall'essere costantemente coinvolte con i propri figli a essere una moglie o un partner ancora. È del tutto normale che la maggior parte delle donne abbia qualche difficoltà nella transizione. Dopotutto, solo perché i tuoi figli dormono non significa che i tuoi doveri di “mamma” siano adempiuti. Potrebbe essere necessario preparare i pranzi o compilare i fogli di autorizzazione per il giorno successivo.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Proprio come i mariti e i partner delle madri devono adattarsi a nuovi ruoli e realtà, anche le donne devono raggiungere un certo equilibrio. Anche in preda a genitorialità , è fondamentale trascorrere del tempo insieme al proprio partner indipendentemente dai propri figli.



Ecco alcune strategie per passare dalla 'modalità mamma' alla 'modalità partner':

  1. Gestisci efficacemente il tuo tempo.Pensa a tagliare alcuni obblighi in modo da avere più tempo la sera. Pianifica le cose, se necessario, e rispetta il programma. Se c'è un'attività che non è un 'must-do', lasciala andare. Rendi il tempo con il tuo partner una priorità, proprio accanto a fissare quei pranzi. Quando sei con il tuo partner, cerca di non pensare a nient'altro e permetti a te stesso di immergerti nel momento. Una famiglia è forte solo quanto la partnership.
  2. Metti da parte una o due notti a settimana per l'intimità.Cerca di andare a letto un po 'prima del solito un paio di sere a settimana. (Se di notte sei troppo stanco, perché non impostare la sveglia prima che i bambini si sveglino?) Se metti da parte certe notti (e sai che stanno arrivando), puoi allenare la tua mente e prepararti meglio. Oh, e solo perché non sei già dell'umore giusto non significa che non puoi entrare dell'umore giusto una volta che sei fisicamente vicino. Ricorda: il desiderio non viene sempre prima dell'intimità. Intimità può generare desiderio.
  3. Fai attività rilassanti prima di andare a letto che non abbiano a che fare con i lavori domestici o la cura dei bambini.Ad esempio, fai una doccia o un bagno caldo, leggi un capitolo di un romanzo o sfoglia una rivista, bevi un po 'di vino rosso e cioccolata o guarda un programma televisivo preferito (forse uno che non guarderesti con i bambini). Queste attività ti radicheranno e ti aiuteranno a passare all'intimità con il tuo partner, in qualunque forma possa assumere.
  4. Parla con il tuo partner della tua relazione o anche di cose 'adulte'.Avere una conversazione intellettuale o emotiva sugli eventi attuali, sul lavoro, sulle tue passioni o sulla tua relazione. Evita di parlare con i bambini, se possibile.

Riferimento:

Kim, P., Leckman, J. F., Mayes, L. C., Feldman, R., Wang, X. e Swain, J. E. (2010). La plasticità del cervello materno umano: cambiamenti longitudinali nell'anatomia del cervello durante il primo periodo postpartum.Neuroscienze comportamentali, Volo. 124, n. 5. 696-700

Copyright 2015 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Mieke Rivka Sidorsky, LCSW-C, CST, terapista a Silver Spring, nel Maryland

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 8 commenti
  • Lascia un commento
  • Colton

    3 marzo 2015 alle 10:16

    Mia moglie sta attraversando un periodo molto difficile con questo, e mentre capisco che deve essere difficile mettere da parte quei sentimenti materni, sarò molto onesto nel dire che ha un impatto negativo sul nostro matrimonio in grande stile. È difficile per lei pensare a tutto tranne che ai bambini e in realtà mi sento piuttosto ignorato.
    Sono un adulto e posso sopportarlo, ma non voglio che questo causi qualche tipo di danno al nostro matrimonio che non possiamo riparare.

  • julia

    3 marzo 2015 alle 16:32

    Devi trovare il modo per trovare il tempo l'uno per l'altra, ma voglio dire che quando sei una mamma casalinga è difficile lasciare andare quella vita che vivi tutto il giorno e in qualche modo lasciarti andare e divertirti

  • Rebecca O.

    4 marzo 2015 alle 3:29

    Io e mio marito ci impegniamo a concederci 10 minuti per noi stessi ogni sera quando entrambi entriamo dalla porta.

    sì, è un po 'più facile ora che i bambini sono un po' più grandi, ma il solo fatto di passare quel tempo da soli insieme ogni giorno ci fa andare avanti a volte penso.

    È sempre bello avere solo un po 'di tempo ininterrotto per sposarsi prima che il resto delle preoccupazioni si insinui.

  • corinna

    4 marzo 2015 alle 14:31

    Mi sento come se fossi io quello che vuole provare a stare vicino e mio marito è quello che si allontana e pensa solo ai bambini. È come se avesse finito di pensare a tutto e di conseguenza non c'è più tempo per noi.

  • Olivia s

    5 marzo 2015 alle 10:25

    Non credo che questo sia un problema su cui concentrarsi solo una parte della coppia, ma uno su cui entrambi i partner devono lavorare insieme. Spesso avrai bisogno di un po 'di incoraggiamento per uscire da questo modello comportamentale e anche di un po' di supporto. Non hai bisogno di qualcuno che ti abbatta costantemente perché chi vuole davvero trovare il tempo per questo? Dovresti essere un partner, non importa quale sia il tuo ruolo particolare, che vuole stare con l'altra persona oltre che essere un buon genitore. Ma molte volte l'unica cosa che porta ad essere il miglior genitore è essere un buon coniuge e avere una relazione sana con la tua dolce metà.

  • Logan

    9 marzo 2015 alle 05:51

    Una volta che sei un genitore, non puoi semplicemente aspettarti che voi due passiate del tempo insieme. Come marito e moglie dovete trovare il tempo per farlo accadere.

  • Gabrielle

    9 marzo 2015 alle 15:56

    Accidenti, devo essere l'unica persona qui che si sente in modo diverso perché sono sicuro che i miei bambini piccoli hanno bisogno di me molto più dell'uomo adulto con cui sono sposato.
    È sbagliato per noi adulti aspettarci di dover prenderci cura di noi stessi per un po 'mentre i nostri bellissimi bambini catturano la nostra attenzione?

  • OTUBA

    5 settembre 2020 alle 6:03

    Sono anche sposato e mi sento come se avessi cresciuto mia moglie e i miei figli in modo felice e ho lottato per questo!