Blog Di venicsorganic

4 modi per guarire la 'nostalgia' che segue il divorzio

Depresso in a Dark HallwayUna delle ferite più profonde di divorzio e la fine di un matrimonio è la perdita del senso del luogo. Matrimonio tocca il nostro più profondo senso di appartenenza, e senza quell'esperienza radicata di sapere di essere al posto che ci spetta, potremmo sentirci terrorizzati e soli. La sensazione di essere alla deriva senza un 'nord dovuto' può innescare un senso di panico che può essere sentito solo quando non senti terra sotto i tuoi piedi.

Diversi anni fa, quando mia madre era la prima volta diagnosticato con Alzheimer , era spesso disorientata e persa. Non sentendosi mai solida dove si trovava, avrebbe espresso il desiderio di tornare 'a casa' anche quando era già lì. Questo è stato straziante e difficile da ascoltare, ma mi ha reso consapevole di come il nostro senso del luogo non sia sempre legato all'ambiente esterno in cui viviamo. Ho capito che sentirsi a casa è tanto un'esperienza interiore quanto una manifestazione concreta di un luogo nel tempo.

Abbiamo tutti bisogno di un posto nel mondo dove possiamo andare per sentirci al sicuro. Per la maggior parte delle persone, la prima cosa che di solito viene in mente quando viene chiesto dove si sentono più al sicuro è casa. Associamo le nostre case come luoghi di rifugio, ed è nelle nostre case che ci sentiamo più a nostro agio. Questo ha perfettamente senso, soprattutto perché ci sentiamo più in pace quando sperimentiamo un senso di appartenenza e connessione a dove siamo. Come te, forse, trascorro molto tempo a lavorare a casa mia e cerco di renderla un luogo di cui sentirmi orgoglioso e a cui connettermi. Questa è una pratica importante soprattutto quando veniamo da un'esperienza in cui il nostro senso del luogo è stato frammentato, come nel caso del divorzio.



Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Quando il mio matrimonio è finito, ero sia emotivamente che fisicamente spostato da quella che avevo considerato la mia casa. Con il passare degli anni, ho momenti di nostalgia dove desidero ardentemente la sensazione che ho provato quando ero sposato con una vita familiare intatta. Mi sorprendo a diventare triste e desiderare qualcosa di diverso da quello che ho nel momento presente. Ho imparato a chiamarlo nostalgia di casa perché mi aiuta a ricordare a me stesso che appartengo a dove sono adesso, non a una vita che non esiste più.

Affrontare la nostalgia di casa dopo il divorzio è una parte essenziale del processo di guarigione. Quando ci sentiamo come se non appartenessimo a nessun luogo, siamo a rischio depressione e altro problemi di salute mentale . Sentirsi connessi a un luogo fa parte della nostra condizione umana, ea volte dobbiamo crearla quando ci sentiamo persi e scollegati da ciò che sappiamo o sapevamo.

Ecco quattro modi per iniziare a curare la tua nostalgia dopo il divorzio:

  1. Assegna un nome alla sensazione:La nostalgia si manifesta in molte forme e non sempre si presenta chiaramente. La nostalgia di casa può sembrare depressione, nostalgia, rimpiangere , dolore , e apatia . Se ripensi alla nostalgia di casa da bambino mentre eri al campo o da qualche altra parte lontano dalla tua famiglia, probabilmente ricorderai che era molto adesso Esperienza. Era chiaro, tuttavia, cosa ti stavi perdendo perché avevi un posto in cui dovevi tornare alla fine. Con il divorzio non si può tornare indietro, quindi è un'esperienza più difficile da identificare perché non ha davvero senso. Denominare la tua sensazione di nostalgia di casa può alleviare la sofferenza, e poi puoi fare dei passi per guarire quella perdita nel momento.
  2. Stabilisci un posto a sedere:Un posto a sedere è un luogo in cui si va spesso e regolarmente per guardare, ascoltare, sentire, annusare e persino gustare il paesaggio circostante. Un posto seduto crea una sensazione di coerenza e routine, e allena il mente e cuore per cercare un luogo particolare per il sollievo. Sapere di avere un posto particolare nel tuo giardino o vicino a casa tua in cui puoi andare quando senti nostalgia di casa ti offrirà un passo attivo e un modo per provare sollievo. Puoi anche creare un posto dove sederti all'interno della tua casa se uscire si sente a disagio. L'idea riguarda la coerenza e una profonda fiducia che questo sia un posto a cui appartieni.
  3. Rendi la natura una seconda casa:Ho anche esteso il mio senso interiore di casa nel più vasto paesaggio della natura. Ho chiesto a molte persone dove si sentivano più al sicuro da bambini e la risposta è spesso 'nella natura'. C'è qualcosa negli alberi, nelle piante e nella terra che ci accoglie a casa e ci abbraccia in un abbraccio affettuoso. Questa è un'alternativa particolarmente valida per trovare una casa dopo il divorzio quando la struttura reale in cui risiedi non è piacevole. Spesso, le nostre case diventano spazi stimolanti quando si verifica un divorzio a causa di tossicità o di cattiva qualità ricordi . La natura fornisce sollievo e uno spazio pulito per guarire e radicarsi in un luogo di appartenenza.
  4. Crea un'immagine:L'immagine è potente quanto la realtà perché è ciò che emerge dai nostri sogni e in profondità sotto il nostro coscienza . L'attivazione di un'immagine di casa può derivare dal disegnare o dipingere ciò che vedi come casa. Non deve essere una rappresentazione letterale, solo un'immagine di ciò che vedi come questo luogo. Concediti lo spazio per sognare e immagina che la tua casa colerà nei tuoi sogni notturni e una visione di ciò che questo significa prenderà forma. Se sei un artista intimidito, puoi ritagliare le immagini dalle riviste e creare un collage di casa.

Sappi che qualunque sia il percorso che prendi, hai diritto a una casa sia interna che esterna. Ricordare che puoi andare dentro o fuori per creare questo senso di appartenenza e di luogo può aiutarti nei momenti in cui ti senti alla deriva e solo.

Copyright 2015 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Andra Brosh, PhD, BCHN, terapista a Pasadena, California

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 23 commenti
  • Lascia un commento
  • Lilla

    19 novembre 2015 alle 07:51

    e ho dovuto persino lasciare la mia casa dopo il divorzio, così quel sentimento è stato solo intensificato. Ho perso il mio matrimonio e la mia casa, per fortuna non i bambini ma sai, la solitudine era ancora un grosso problema per me

  • Lindley

    19 novembre 2015 alle 12:40

    Per quanto possa essere difficile, devi solo mettere un piede davanti all'altro e tornare nel mondo dei vivi. So per esperienza che è molto più facile sedersi intorno a dispiacersi per se stessi, piuttosto che uscire e provare qualcosa di nuovo. Ma pensa a quale sarà il migliore per te alla fine. Devi uscire e fare qualcosa della tua vita altrimenti il ​​divorzio è l'unica cosa che verrà mai a definirti. E 'questo quello che vuoi?

  • Zack

    19 novembre 2015 alle 14:13

    Questo è un ottimo modo per descrivere come mi sono sentito quando io e mia moglie ci siamo lasciati. Dovevo trovare una nuova casa, avevo solo i bambini una parte del tempo e sono passato dall'avere qualcuno che faceva praticamente tutto per me al dover fare tutto da solo. So che abbiamo preso la decisione giusta, ma questo non rende questa sensazione più facile.

  • Reena

    20 novembre 2015 alle 8:07

    Questo potrebbe anche essere un momento in cui vorresti cercare un gruppo di supporto per aiutarti a ritrovare la strada. So di averlo appena detto riguardo a coloro che si prendono cura di loro, ma questo potrebbe valere anche per coloro che stanno attraversando una difficile situazione di divorzio. Spesso può sembrare che nessuno capisca cosa stai passando, ma in una situazione come un divorzio è bello sedersi e parlare con altre persone che l'hanno attraversato e vedere cosa hanno fatto per uscire dall'altra parte felice e intero di nuovo.

  • Lori

    20 novembre 2015 alle 9:49

    Potrei perdere il sentimento di famiglia che avevo quando ero sposato, ma mai una volta mi è mancato il mio ex

  • Barbara

    20 novembre 2015 alle 17:06

    Grazie per l'articolo che ho dovuto trasferire perché il mio compagno di stanza era il proprietario e ha deciso di vendere la casa ho dovuto arrampicarmi per trovare un posto che ho fatto fortunatamente Ma mi sento così sfollato e sradicato e sì nostalgia di casa ho vissuto nell'altra casa per 2 anni Qualcuno da cui tornare a casa (coinquilino) ma abbiamo fatto un sacco di cose insieme Ora vivo a mezzo miglio dalla vecchia casa ci guido periodicamente solo per vederlo Un giorno era lì: il segno di vendita mi ha scioccato Avevo il mal di cuore Ha 60 DOM ma un giorno qualcuno lo comprerà So che non potrò mai tornare lì ma mi dispiace e ricordo le cene delle vacanze e il mio angolino preferito un'area biblioteca Vivi la tua vita in quella casa Parte di te ottiene strappato odio vivere in appartamento Una casa è completamente diversa Avevo un'enorme paura di dover affittare un appartamento ma ho trovato un posto in una casa Inoltre mi manca la parte domestica in termini di vita con un'altra persona hai più di una nave passando nella notte il rapporto con anche se non era romano tic ma eravamo amici Sono affranto per la perdita di quella che consideravo la mia casa L'ha appena messo in vendita senza alcun sentimento al riguardo Un divorzio da una casa Chi avrebbe mai pensato che sarebbe stato così traumatico?

  • Joey

    21 novembre 2015 alle 6:06

    Questo articolo mi ha davvero toccato soprattutto in questo periodo dell'anno in cui mi sento sempre così solo. Voglio passare più tempo con i miei figli, ma si sono trasferiti per più di tre ore, quindi non è sempre possibile. Penso che per molti versi ho perso praticamente tutto quando mia moglie mi ha lasciato e, nonostante lei, ha portato via anche i bambini.

  • Callie

    23 novembre 2015 alle 06:58

    Proprio quando penso che i miei genitori potrebbero mai essere nella stessa stanza insieme, succede qualcosa e si arrabbiano di nuovo l'uno con l'altro. Vorrei che solo per noi ragazzi trovassero un modo per andare d'accordo almeno per un po '.

  • Lonna

    24 novembre 2015 alle 10:19

    Il fatto per me è che ho perso completamente il senso di me stesso quando ho divorziato. Non avevo più idea di chi fossi quando non ero più sua moglie. Era se avessi dato così tanto di me all'essere sua moglie e la loro madre che mi sarei completamente dimenticato di come essere me stesso.

  • Zia

    30 agosto 2018 alle 2:49

    So esattamente cosa intendi. Ho lasciato mio marito. Ho lavorato sodo. Mi sono trovato un lavoro. Sto andando avanti ma non so chi sono. Ho passato gran parte della mia vita a essere sua moglie e ora mi sono perso. Non sempre, ma alcuni giorni (come oggi) mi sento completamente perso. È ancora nella casa di famiglia e le nostre figlie sono con lui questo fine settimana, il che è fantastico, ma mi sento così abbandonata! Anche se, chiaramente, me ne sono andato, così sono stato io ad andarsene. Semplicemente non mi rendevo conto che lasciare mio marito significava davvero lasciare la mia vita alle spalle. Ho attraversato una strana porta metaforica che mi ha lasciato in un altro universo è come ci si sente a volte senza via di ritorno. E lo rifarei. Neonato in qualche modo. Sbattere le palpebre alla luce del sole. Ma ancora, sembra così appesantito dalla tristezza. Sto cercando di andare avanti ed essere positivo e ci sto riuscendo, ma oh, la tristezza. Mi fa male le ossa. Nostalgia di casa. sì. Buona fortuna a tutti noi.

  • Sha

    25 novembre 2018 alle 14:55

    Ottimo articolo ... Tia ti capisco la tua storia è così come il mio dio ti benedica x

  • ginepro

    25 novembre 2015 alle 14:16

    quando possibile, suggerirei caldamente di restare vicino alla tua famiglia e di permettere loro di aiutarti quando le cose si sentono più tristi. le vacanze possono essere le peggiori, le sto vivendo proprio ora, quindi sii vicino a persone che possono aiutarti a distrarti un po '.

  • Legislazione

    27 novembre 2015 alle 7:43

    Anche altri lo hanno detto, ma ci sono alcuni meravigliosi gruppi di sostegno che si incontrano nelle città di tutta la nazione che possono essere di grande aiuto per qualcuno che si sente perso dopo un divorzio.

  • Kellen

    28 novembre 2015 alle 08:28

    Sto bene finché ho i miei figli con me

  • Claire

    29 novembre 2015 alle 13:25

    Ci saranno sempre giorni buoni e poi ci saranno quelli brutti, ma se credi nel profondo del tuo cuore di aver preso la decisione giusta, allora non devi sentirti giù così per sempre. So che può essere triste e solitario, ma se hai preso la decisione di divorziare, doveva esserci una buona ragione dietro a questo e devi cercare le tue risposte.

  • Estuario

    22 giugno 2016 alle 16:02

    Sono così felice di trovare un articolo che spiega cosa provo, e anche felice di sapere che non sono l'unico a sentirsi in questo modo.

  • Dawn

    10 giugno 2017 alle 04:59

    Wow… .. questo articolo cattura finalmente quello che stavo cercando di dire… .. il dolore è così reale. Wow

  • Bonnie

    26 febbraio 2018 alle 3:55

    Sto lontano dal mio partner, da casa mia per la mia sanità mentale e sicurezza. Ma negli ultimi due giorni mi sentivo come se qualcosa non andasse… non ero in grado di capire cosa mi mancasse esattamente. Poi oggi ho iniziato a perdere la mia casa. Ho cercato su Google i miei sentimenti (!) E ho trovato il tuo articolo. Potrei riferirmi molto a quello che hai scritto. Grazie. Adesso almeno so perché mi sento triste.

  • Nancy

    25 marzo 2018 alle 19:32

    Ho lasciato mio marito dopo 43 anni nel 2016, poco dopo la morte di mia madre. Volevo andarmene da così tanto tempo ma non l'ho mai fatto. Ha bevuto ed è diventato brutto. Ci sono stati così tanti eventi che hanno cambiato la vita che non riesco più a contarli. Anch'io non sono riuscito a capire cosa stavo provando e sono finito anch'io qui. Grazie Dio. Vado ancora a trovare il mio ex, ora andiamo d'accordo meglio di quanto non abbiamo mai fatto. Ma la sensazione di essere presi tra allora
    e ora è ancora travolgente. Era un ragazzo così bravo prima che l'alcol prendesse il sopravvento.

  • Già

    4 giugno 2018 alle 00:41

    Questo risuona. Il posto dove sedersi è un'idea favolosa. Le mie ondate di nostalgia continuano da 25 anni. È arrivato a ondate e ha interrotto la mia felicità e ho reagito male al panico, alla paura e alla perdita e questo ha danneggiato le mie relazioni familiari. Ora posso guarire e andare avanti e ricreare relazioni migliori con la mia famiglia originaria di figli e nipoti. Grazie profondo per avermi aiutato a trovare una soluzione. Grato per sempre. X

  • TM

    27 luglio 2018 alle 12:41

    Risuona totalmente con me ed è arrivato all'articolo tramite Google. È quasi un anno all'anno di divorzi e di uscite di casa. Ora mi sono persino trasferito in un nuovo paese e il lavoro mi tiene impegnato a viaggiare in paesi diversi. Ma di tanto in tanto scivolo nella disperazione per la mancanza della mia casa, degli amici, della familiarità, della routine e persino del mio ex. So che era la cosa giusta per noi separarci e attualmente sto vivendo una bella vita senza nulla di cui lamentarmi ma ancora alcuni giorni i sentimenti di nostalgia e solitudine travolgono.

  • Rachel hilton

    19 dicembre 2019 alle 16:02

    Sì, questo articolo riassume come mi sono sentito. Non riuscivo a mettere un'etichetta anche se ho trascorso quattro anni a studiare belle arti e la mia materia erano i ricordi d'infanzia, la casa e la nostalgia. Sento ancora una profonda tristezza, rimpianto e mi deprimo anche dopo quasi dieci anni. Ho lasciato mio marito e mio figlio voleva stare con lui perché mi sono trasferito e ho incontrato qualcuno di nuovo. A soli sei anni non voleva cambiare la sua routine, la sua scuola o la sua casa, quindi l'ho lasciato stare con il mio ex marito. Sento un enorme senso di colpa anche se viaggio 320 miglia ogni due fine settimana per vederlo. Il nostro rapporto è ancora molto forte, siamo molto legati, mi dice più e più volte che sta bene ma ancora non riesco a scrollarmi di dosso il senso di colpa. Penso che sto cominciando a guarire ... e giusto in tempo prima che tutto quasi facesse crollare la mia nuova vita a causa di tutto questo. Ora ho bisogno di trovare pace e mettere le mie radici nella mia nuova vita sapendo che mio figlio mi ama e ha iniziato a venire a stare con me ora che è più grande e può capire meglio la situazione. Grazie per avermi aiutato a capire che ho avuto nostalgia per tutto questo tempo. Forse ora posso andare avanti.

  • Jonathan

    28 marzo 2020 alle 05:23

    Questo articolo cattura esattamente com'è e mi è stato di grande aiuto durante il mio viaggio. Grazie per i tuoi approfondimenti.