Blog Di venicsorganic

5 buoni motivi per provare la terapia co-genitoriale

Coppia litigare davanti al bambinoQuando i genitori divorzio , a volte dimenticano che anche i loro figli non hanno divorziato. Hanno ancora la loro famiglia con due genitori, anche se quella famiglia occupa due famiglie invece di una.

A volte, però, sembra troppo difficile capire come comunicare con qualcuno in cui non sei più relazione con. Ma poiché avete figli insieme, non potete semplicemente andare per strade separate, sperando di non incontrarvi. Forse tu o l'altro genitore avete pensato che non avreste più dovuto avere lo stesso vecchio argomenti sulla genitorialità che avevi, che sarebbe stato tutto dietro di te.

Quello che forse hai imparato ormai è che continui ad avere gli stessi disaccordi sui bambini, solo dalle tue case separate. Devi ancora capire la tua multiproprietà genitoriale e come i bambini andranno avanti e indietro tra le tue case, andranno a scuola e alle loro attività, svolgeranno i compiti, prenderanno decisioni mediche ed educative e altre considerazioni. E devi ancora imparare come interagire con l'altro genitore per aiutare a far accadere tutte queste cose, ed essere civile e cordiale l'uno con l'altro mentre sei alla presenza dei bambini.



Forse invece di diventare più facile, non solo è diventato più difficile, non ha cambiato i problemi che non venivano affrontati quando eravate insieme. Cosa fare adesso?

Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Lavorare sulla tua relazione di co-genitorialità potrebbe essere più di quanto potresti aver pensato di essere emotivamente preparato a fare. Uno di voi potrebbe essersi trasferito dalla casa di famiglia, le emozioni potrebbero essere alte a causa del dolore e della delusione della fine della relazione, e forse non sapere cosa verrà dopo o, peggio, anticipare continuamente che il futuro è qualcosa che hai vinto ' mi piace ... ti sta addosso. Potresti scoprire che ogni decisione ha la possibilità di rabbia e ansia . Può darsi che tutto ciò che vuoi fare sia stare il più lontano possibile dall'altro genitore, anche solo per riprenderti e trovare un modo per riprovare.

Se questa è la tua esperienza, spesso è utile lavorare con un terapista co-genitoriale per abbassare la temperatura.

Nella terapia di co-genitorialità, con l'aiuto di una terza parte neutrale, avrai l'opportunità di:

  1. Parla delle questioni che trovi più difficile da discutere con il tuo ex.
  2. Prendi decisioni riguardo a quelle cose che non possono essere diverse per un bambino che vive in due famiglie (la scuola che frequenta tuo figlio, le decisioni mediche, gli sport di squadra, ecc.).
  3. Identifica le decisioni che puoi prendere separatamente per ciascuna delle tue famiglie (orari di andare a letto, cibo, luoghi di culto, ecc.).
  4. Affronta i tuoi stili di comunicazione e le interazioni che hai tra loro come risultato dei diversi modi che hai di esprimerti.
  5. Comprendi le reazioni che ciascuno di voi ha nei confronti dell'altro. Lo strumento più efficace per cambiare il livello di conflitto nella tua relazione è lavorare su come reagisci all'altro genitore.

La terapia genitoriale può aiutarti a imparare come farlo comunicare in modo più efficace , con l'obiettivo che non avrai bisogno dell'aiuto di terzi per co-genitore dei tuoi figli e sarai in grado di farlo senza conflitti. La ricerca ha dimostrato che quando i genitori sono in grado di mettere da parte le loro differenze e lavorare per creare una famiglia post-divorzio che non sia caratterizzata da conflitti, la maggior parte dei bambini è in grado di adattarsi bene al cambiamenti nella struttura familiare .

La terapia di co-genitorialità è appropriata indipendentemente dal fatto che tu viva ancora nella stessa casa e ti stia preparando a vivere separatamente, hai recentemente creato famiglie separate, vuoi apportare modifiche al piano genitoriale che hai in atto da un po 'di tempo o semplicemente hai bisogno di aiuto per comunicare meglio sui bisogni di tuo figlio. Avere una relazione con un terapista co-genitoriale può aiutarti a creare una relazione amichevole con il tuo ex e proteggere i tuoi figli da conflitti inutili.

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Shendl Tuchman, PsyD , terapista a San Ramon, California

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 8 commenti
  • Lascia un commento
  • Liza Q

    17 settembre 2014 alle 15:30

    Quando nient'altro sembra funzionare, l'aiuto e la mediazione di un terapista ben addestrato possono aiutare te e il tuo ex coniuge a navigare nel difficile mondo del lavorare insieme ma essere genitori divorziati. Ci sono troppi bambini che sentono quel tiro alla fune che va avanti tra i genitori e questo sta solo facendo del male al bambino. Non stai guadagnando nulla agendo in questo modo e, onestamente, probabilmente sta causando molto più dolore all'interno di questi bambini di quanto potresti probabilmente capire o persino immaginare. Sono bambini, lascia che siano i bambini e tu rimani l'adulto nella situazione. La terapia genitoriale può aiutarti ad arrivarci.

  • blake

    18 settembre 2014 alle 03:54

    Dico che male c'è nel provare questo tipo di terapia? Nessuno farà del male. Per me suona come una situazione vantaggiosa per tutti, perché non solo i genitori stanno imparando a lavorare insieme in modo positivo, ma guarda cosa trarranno i bambini dal fatto che i loro genitori potrebbero effettivamente essere di nuovo in grado di sostenersi a vicenda e stare insieme nella stessa stanza!
    I bambini sono quelli che inevitabilmente soffrono di più per quasi tutti gli scenari di divorzio. Saranno cose come questa che possono aiutare ad alleviare un po 'di questo mentre i genitori provano nuovi stili per lavorare insieme, per il bene della loro sanità mentale e dei bambini.

  • Dayla

    18 settembre 2014 alle 16:20

    Questo per me mostra che sei disposto a mettere al primo posto il benessere di tuo figlio e penso che sia così che dovrebbe essere.

    Ti riprenderai e ce la farai perché sei un adulto e capisci cosa sta succedendo. Ma i tuoi figli? Potrebbero aver bisogno di un po 'più di aiuto con tutto questo e come genitore responsabile che lo capisce puoi darglielo.

  • Nicolette

    19 settembre 2014 alle 4:30

    Presumo che parte del lavoro verrà svolto solo con i genitori e che poi ci saranno altre volte in cui viene inclusa l'intera famiglia. So che ci sono coppie che possono fare questo lavoro senza l'intervento di un consulente, ma penso che ce ne siano molte altre che potrebbero effettivamente usare questo tipo di aiuto ma non riescono a cercarlo.

  • Marcus

    19 settembre 2014 alle 10:19

    potresti non voler più avere nulla a che fare in questo mondo con questa persona, ma per il bene dei bambini coinvolti devi fare un tentativo

    Penso che qualsiasi terapista veramente bravo te lo consiglierebbe. Penso che mentre sei in procinto di ricostruire te stesso dopo un divorzio, devi anche essere consapevole di ricostruire ciò che probabilmente è stato portato via anche ai bambini

    saranno cose come sentirsi al sicuro e protetti e potresti non pensare che questo abbia un impatto su di loro sicuramente sentono queste perdite proprio come te e hanno bisogno di aiuto per risolverlo anche se potrebbero non averti detto questo

  • recitazione

    20 settembre 2014 alle 12:08

    Vorrei tanto che mio figlio e la mia ex nuora prendessero in considerazione l'idea di fare qualcosa del genere. Vedo quanto i loro figli ei miei nipoti si siano feriti a causa del divorzio, ed entrambi sono ancora così amareggiati l'uno con l'altro che mi sorprende che abbiano mai ottenuto un qualsiasi tipo di accordo di divorzio.

    Ci sono momenti in cui penso che abbiano bisogno di un mediatore anche per parlare tra loro e penso solo al tipo di lezione che questo sta insegnando o non insegnando ai bambini, immagino che diresti e mi sento come se potessi strangolare entrambi di loro per non essere in grado di vedere oltre la loro meschinità e rabbia quanto male questo sta facendo nella vita dei loro figli così come nella loro.

    Voglio che entrambi abbiano in qualche modo pace e felicità, ma non vedo che ciò accada senza un qualche tipo di intervento.

  • fredd

    22 settembre 2014 alle 03:57

    Devi capire che dal punto di vista maschile penso che ci sarebbe qualcuno di noi che avrebbe paura di farlo perché siamo stanchi di essere picchiati così tanto e ti garantisco che ci sono uomini là fuori che pensano che ci sia in nessun modo andranno a più terapia e si prepareranno per più o meno lo stesso.

  • Gwynn

    23 settembre 2014 alle 03:48

    Perché provarlo? Perché a volte devi capire che la vita è molto più di te. Ci sono altre persone nelle cui vite hai una grande influenza e influenza. Dovresti voler fare quello che puoi per rendere loro queste transizioni più facili e sentirti un po 'più sicuro per loro e penso che la terapia di co-genitorialità potrebbe essere una delle chiavi per farlo accadere.
    Non ho alcun tipo di disillusione sul fatto che questo aiuterà a riparare il matrimonio o a rimettere insieme voi due e che i bambini dovrebbero saperlo in anticipo. Ma quello che può fare, penso, è riparare ciò che è accaduto e permetterà a voi due di essere nuovamente genitori insieme o forse anche per la prima volta in un modo salutare per i bambini.