Blog Di venicsorganic

5 Segnali di avvertimento La terapia può essere pericolosa per il tuo matrimonio

La persona in background si siede sul divano con le braccia incrociate guardando lontano dalla persona sconvolta in primo piano che ha la testa tra le maniPersone che sono infelici nel loro matrimoni può rivolgersi a professionisti della salute mentale per chiedere aiuto, una terapia inconsapevole potrebbe infatti peggiorare le cose. Non sto parlando di male terapia di coppia , anche se i terapisti che non hanno una formazione in una terapia di coppia efficace possono certamente fare più male che bene. Quello a cui mi riferisco è cattivo terapia individuale quando il fulcro del trattamento è una relazione infelice.

Ci sono alcune buone ragioni per cui le persone in una relazione infelice potrebbero cercare una terapia individuale. A volte può esserlo un partner riluttante a venire alla terapia di coppia , lasciando la terapia individuale come la migliore opzione disponibile. Alcune persone potrebbero sentirsi troppo spaventate o insicure per parlare apertamente di fronte a un partner. Iniziando con la terapia individuale, possono svilupparsi di più fiducia in se stessi e sentirsi meglio preparati per la terapia di coppia. E per alcune persone che non sono sicure se continuare a lavorare sulla loro relazione, la terapia individuale può fornire un luogo sicuro e privato in cui parlare dei loro sentimenti e preoccupazioni.

Trova un terapista per le relazioni

Ricerca Avanzata

Tuttavia, mentre alcuni terapisti aiutano i partner infelici ad acquisire una nuova prospettiva che può aiutare sia loro stessi che la loro relazione, altri, specialmente terapisti senza formazione in coppia o terapia familiare —Può minare ulteriormente i matrimoni traballanti. Molti partner infelici sono influenzati, inavvertitamente o di proposito, a porre fine a un matrimonio che potrebbe essere migliorato con un'efficace terapia di coppia.



Come fai a sapere se il tuo terapista potrebbe danneggiare il tuo matrimonio? Ecco cinque segnali di pericolo:

  1. Il tuo terapista ti permette di concentrarti quasi esclusivamente sui difetti del tuo partner, con pochi tentativi di aiutarti a capire il tuo ruolo nella tua relazione infelice.Indipendentemente dalle carenze del tuo partner, ogni relazione è il risultato di uno schema creato da due persone che reagiscono l'una all'altra. Quando il focus della terapia è solo su ciò che fa il tuo partner, potresti sentirti sempre più senza speranza riguardo alla relazione e incapace di cambiarla. Se decidi di porre fine al tuo matrimonio, perderai anche un'importante opportunità di imparare da questa esperienza ed evitare di ripetere schemi inefficaci in futuro.
  2. Il tuo terapista etichetta, diagnostica o critica il tuo partner senza mai incontrarlo.Qualsiasi terapista di coppia ben addestrato sa che ogni partner ha una prospettiva unica e una piena comprensione di una relazione richiede la conoscenza delle esperienze e delle prospettive di entrambi i partner. Anche comportamenti oggettivamente indifendibili come insulti, vergogna e minacce possono di solito essere affrontati in modo molto più efficace comprendendo e affrontando i sentimenti e le dinamiche sottostanti piuttosto che etichettando la persona che si è comportata in questo modo.
  3. Il tuo terapista non ti aiuta a capire il comportamento 'cattivo' del tuo partner nel contesto.C'è un'enorme differenza tra un partner che usa intenzionalmente insulti, vergogna e minacce manipolare o controllo e un partner che esplode rabbia e poi prova vergogna o rimorso per aver perso il controllo. A volte il partner che riceve può avere difficoltà a distinguere tra questi due modelli molto diversi - un'altra ragione per cui i terapeuti dovrebbero evitare di giudicare o etichettare le persone, specialmente quelle che non hanno incontrato.
  4. Il tuo terapeuta dà chiaramente la priorità alle tue esigenze individuali rispetto al matrimonio e alla famiglia.Sebbene nessuno dovrebbe tollerare una relazione in cui i propri bisogni siano ignorati o respinti, non dovrebbero nemmeno aspettarsi di avere un matrimonio e una famiglia sani se non si occupano anche dei bisogni degli altri. Un terapista individuale che si concentra solo sui sentimenti e sui bisogni della persona nella stanza può scoraggiare implicitamente il tipo di compromesso e interdipendenza che caratterizzano le famiglie sane.
  5. Il tuo terapista ti incoraggia a porre fine alla tua relazione per qualsiasi motivo, diverso da quello di proteggere la tua sicurezza fisica, senza un'adeguata sperimentazione di terapia di coppia.Molti gravi problemi di relazione possono essere affrontati con l'aiuto di un terapista di coppia ben addestrato. I terapisti che non riconoscono questa possibilità rendono un disservizio alle coppie e alle famiglie che potrebbero non ottenere mai l'aiuto a loro disposizione. Può anche essere utile per te e il tuo partner parlare di questi 'rompicapi' come un serio, attivo dipendenza o un in corso affare con l'aiuto di un terapista esperto prima di prendere la decisione finale di terminare una relazione.

Come evitare queste insidie ​​nella terapia individuale

Se sei infelice nella tua relazione e stai cercando una terapia individuale, o perché il tuo partner non è disposto a venire con te o perché non sei pronto a parlare con il tuo partner, ci sono diversi passaggi che puoi fare per ridurre al minimo le possibilità di ulteriori danni al tuo relazione:

Molti partner infelici sono influenzati, inavvertitamente o di proposito, a porre fine a un matrimonio che potrebbe essere migliorato con un'efficace terapia di coppia.

  1. Scegli un terapista individuale che sia anche formato in un modello efficace di terapia di coppia, come terapia emotivamente focalizzata .La maggior parte dei terapisti di coppia qualificati praticano anche la terapia individuale e possono usare la loro comprensione delle dinamiche di coppia per aiutarti a ottenere una prospettiva più chiara sul tuo matrimonio. Se non sei riuscito a convincere il tuo partner a venire con te in terapia, un terapista che comprende le dinamiche di coppia potrebbe anche darti suggerimenti per nuovi modi di avvicinarti al tuo partner senza metterlo sulla difensiva.
  2. Chiedi direttamente al tuo terapeuta aiuto per comprendere la prospettiva del tuo partner.Il tuo terapista potrebbe sentire la responsabilità primaria di sostenere i tuoi sentimenti e bisogni, e quindi potrebbe essere riluttante a parlare dell'esperienza del tuo partner. Chiedendo direttamente questo input, dai al tuo terapeuta il permesso di aiutarti a comprendere la tua relazione da una prospettiva più ampia, incluso il modo in cui potresti innescare inconsapevolmente reazioni indesiderate nel tuo partner.
  3. Concentra la tua terapia individuale sulla tua crescita personale piuttosto che sui difetti del tuo partner.Concentrarsi sui cambiamenti che si desidera apportare a se stessi è il modo più costruttivo per utilizzare il proprio tempo nella terapia individuale. A quanto pare, spesso è anche la cosa più utile che un partner può fare per migliorare una relazione. E se la relazione finisce, la tua maggiore conoscenza di te stesso ti aiuterà ad andare avanti in modi più sani.

Ce ne sono, ovviamente, molti altri segni di terapia discutibile , così come indicatori che hai trovato un buon terapista . Se decidi di farlo contattare un terapista , assicurati di porre molte domande in base a ciò che hai letto per aiutarti a determinare su quale lato dello spettro si trovano.

Copyright 2017 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Ruth Jampol, PhD, terapista a Newtown, Pennsylvania

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 12 commenti
  • Lascia un commento
  • Millie

    12 gennaio 2017 alle 7:08

    So che la maggior parte di noi vorrebbe sempre parlare con qualcuno che sta convalidando i nostri pensieri e sentimenti, ma non quando si tratta di terapia matrimoniale. Non puoi avere un terapeuta che si schieri apertamente perché quello che si sente maltrattato sarà ovviamente molto resistente a sentirlo. Se questo è qualcosa che vorresti perseguire, devi assicurarti che sia con qualcuno che è disposto ad essere aperto all'ascolto di entrambe le parti e che non permetterà di allearsi con l'altro partner.

  • bo

    13 gennaio 2017 alle 7:48

    La crescita personale dovrebbe essere sempre l'obiettivo, sono d'accordo

  • Louise

    14 gennaio 2017 alle 12:27

    Sul serio, quelli che stanno per causare più danni che benefici? Non dovrebbero essere autorizzati a esercitarsi.

  • Astuccio

    16 gennaio 2017 alle 7:10

    ummm non dovresti sempre ottenere qualcosa di utile dall'intera esperienza terapeutica
    quindi immagino che qualcuno che è avvolto in se stesso se trova un terapeuta che poi si nutrirà di quello allora penserà che questa è la cosa utile che dovrebbero cercare quando no, non è affatto questo il punto

  • LOgan

    18 gennaio 2017 alle 07:57

    La terapia dovrebbe essere utile, utilizzata per aumentare le tue conoscenze e aiutarti a crescere. Non dovrebbe mai essere qualcosa a cui dovresti guardare indietro e determinare quanto male sta facendo alla tua vita.

  • Jimmy

    Jimmy

    18 gennaio 2017 alle 8:04

    Ottimo articolo! Come medico, non potrei essere più d'accordo sul non diagnosticare o etichettare la persona non presente nella stanza. Trovare quell'equilibrio tra il potenziamento dell'individuo nel contesto del sé e della relazione è un elemento essenziale di un trattamento efficace.

  • rebecca

    19 gennaio 2017 alle 11:14

    quindi rendi la terapia una joint venture!

  • Lissa P

    24 gennaio 2017 alle 00:07

    Un ottimo articolo. Trovo particolarmente rilevante l'elemento di cercare come il tuo cliente sta contribuendo alla situazione (non concentrandosi sui difetti dei partner assenti). Di solito, puoi raccogliere le loro reazioni a casa alle situazioni chiedendo loro di narrare eventi che sono accaduti e poi concentrarti su ciò che possono fare, ma non sempre. A volte il partner 'sembra' creare problemi per il guadagno emotivo personale e il cliente 'sembra' reagire in modo ragionevole. Più di una volta, ho saputo, se stavo parlando con un amico e non con un cliente, avrei dato loro un consiglio forte.

  • Lei

    2 ottobre 2018 alle 19:25

    I terapisti matrimoniali prolungano i matrimoni sbagliati. Prima lo chiami, meglio è.

  • il

    29 gennaio 2020 alle 13:58

    Questo sta accadendo attualmente nel mio matrimonio. Mio marito ed io abbiamo avuto un brutto colpo e siamo andati da terapisti individuali nonostante i miei tentativi di convincerlo ad andare alla consulenza matrimoniale. Il suo terapista ha utilizzato tutte e 5 queste tattiche nel suo trattamento (mio marito ha condiviso esempi con me) e di conseguenza mio marito è passato dal credere fiduciosamente che potremmo risolvere i nostri problemi (che sono problemi di comunicazione tipici) al volerlo presentare istanza di divorzio. Nessuno è riuscito a contattarlo per aiutarlo a capire che questo è ciò che sta accadendo. I suoi genitori, i suoi amici e io abbiamo provato tutti. Sono alla fine del mio ingegno.
    Questo non è etico e francamente sento che questo terapista non dovrebbe praticare!

  • Spirito libero

    4 luglio 2020 alle 04:50

    Se prendi sul serio il tuo matrimonio, è importante riconoscere che l'unico modo per farlo è attraverso la comunicazione.
    Avrai pensieri ed emozioni negative, ma cerca di metterli da parte e permetti a te stesso di sentire l'amore che originariamente provavi per il tuo partner.

    Non c'è niente di sbagliato nel non amare molti aspetti del proprio coniuge e amarli comunque.
    Dovrete essere entrambi flessibili e disposti a scendere a compromessi su determinate questioni per essere in grado di superare le vostre differenze.

    Allo stesso tempo, dovete anche darvi spazio, per aiutarvi a elaborare ciò di cui avete discusso e ad affrontare eventuali emozioni negative.

  • John

    27 luglio 2020 alle 13:48

    Questo in realtà a mia moglie. Il terapeuta ha impiegato solo 3 o 4 sessioni per giungere a questa conclusione.
    Quindi finirà un matrimonio di 25 anni anche se ho provato di tutto. Ora voglio solo farla finita.
    Sono d'accordo con Lo, tali terapisti non dovrebbero esercitarsi!