Blog Di venicsorganic

50 sfumature di attrazione: comprendere lo spettro asessuale

Una squadra si stringe in una fredda giornata nuvolosa.Secondo una ricerca pubblicata nel 2004, circa l'1% degli intervistati britannici si identifica come asessuale . Altri studi dei primi anni 2000 stimano tassi simili di asessualità negli Stati Uniti. Man mano che l'asessualità diventa più visibile, tuttavia, il numero di persone che si identificano come asessuali può aumentare.

L'asessualità è uno spettro, non una singola identità omogenea. Le persone nello spettro dell'asessualità spesso si riferiscono a se stesse come 'asso'. L'asessualità non è una paura del sesso. Mentre alcune persone asessuali hanno storie di traumi, il trauma sessuale non causa asessualità. La giusta esperienza sessuale o il partner non cambierà l'orientamento asessuato di qualcuno.

La terapia può aiutare le persone a capire meglio il loro orientamento sessuale , affrontare lo stigma e la discriminazione e comunicare attraverso le differenze di desiderio e orientamento sessuale. Inizia la tua ricerca per un terapista qui .



Qual è la differenza tra attrazione romantica e attrazione sessuale?

Per le persone sessuali, l'attrazione romantica e sessuale tendono a verificarsi insieme. Quindi separare l'attrazione romantica da quella sessuale può sembrare estraneo o addirittura impossibile. Ma entrambi sessualità e i sentimenti romantici esistono su un continuum.

Gli asessuali possono provare attrazione romantica ma poco o nessun desiderio sessuale. Oppure potrebbero non provare attrazione romantica o sessuale. Molti asessuali usano il termine 'aromantico' per indicare una persona che non ha interessi romantici.

Un sondaggio del 2011 stima che almeno il 55% degli asessuali abbia sentimenti romantici.

  • Il 22% si è identificato come eteroromantico (avendo sentimenti romantici per il sesso opposto).
  • Un altro 22% identificato come bi / panromantico (che prova sentimenti romantici per uomini e donne).
  • 6% che si identifica come omoromantico (avendo sentimenti romantici per lo stesso sesso).
  • Il 5% si è identificato come androginoromantico (che ha sentimenti romantici solo per persone non binarie) o altro monoromantico (nel senso che erano persone non binarie attratte da uomini o donne).

Molti asessuali hanno felicità, successo relazioni romantiche . Alcuni vengono coinvolti con altri asessuali. Altri escono con persone sessuali e trovano il modo di affrontare le differenze di desiderio.

Il celibato non è la stessa cosa dell'asessualità. Sebbene molti asessuali scelgano di evitare il sesso, non tutte le persone celibi sono asessuali. Ad esempio, alcuni sacerdoti scelgono uno stile di vita celibe nonostante i forti sentimenti sessuali. Allo stesso modo, non tutte le persone asessuali sono celibi. Alcuni asessuali sperimentano un desiderio sessuale limitato in determinate situazioni. Altri scelgono di fare sesso per preservare i rapporti con i partner sessuali.

Sessualità come spettro

La sessualità è un continuum e uno spettro. Così come esiste una varietà significativa in altre identità e orientamenti, esiste una variabilità significativa nelle identità asessuate. Anche l'identità asessuata di una persona può cambiare nel tempo. Alcune identità asessuali comuni includono:

  • Demisessuale:I demisessuali sono persone nello spettro dell'asessualità che sperimentano l'attrazione sessuale solo nel contesto di una forte relazione con un'altra persona. Per molte persone sessuali, l'attrazione sessuale precede una relazione romantica. Per i demisessuali, l'attrazione può verificarsi solo nel contesto di una stretta relazione intima.
  • Asessualità grigia:A volte chiamata asso grigio, l'asessualità grigia ha una definizione fluida che significa cose diverse per persone diverse. Alcuni vedono l'asessualità grigia come uno stato tra asessualità e sessualità. Altri lo descrivono come un'attrazione sessuale ma nessun desiderio di agire su quell'attrazione.

Le opinioni delle persone asessuali sulla sessualità variano. Alcuni si identificano come sesso positivo, il che significa che vedono il sesso come una cosa potenzialmente positiva che semplicemente non desiderano. Altri sono antisessuali, il che significa che vedono il sesso come una cosa negativa. Come per le persone sessuali, le opinioni di una persona asessuale sul sesso possono essere influenzate da molti fattori: religione, cultura più ampia, esperienza con il sesso e le relazioni e altro ancora. Le convinzioni sessuali sull'utilità e il valore del sesso non sono la stessa cosa dell'orientamento sessuale.

Molte persone asessuali sperimentano il desiderio sessuale da sole e desiderano semplicemente evitare il sesso con un partner. Un'analisi del 2010 ha rilevato tassi simili di masturbazione tra uomini asessuali e sessuali.

Come le persone asessuali affrontano la discriminazione

Le norme culturali e le discussioni sulla sessualità spesso lasciano gli asessuali fuori dalla discussione. Molte persone non hanno mai nemmeno sentito parlare di asessualità. Altri credono che solo quelli con una storia di abuso sessuale potrebbe essere disinteressato al sesso. Di conseguenza, molti credono che gli asessuali non siano 'reali'. Possono mettere in dubbio l'orientamento di un asessuale, considerandolo un segno di trauma o convinzioni negative sul sesso.

Per molti asessuali, l'asessualità è una parte importante della loro identità. Mettere in discussione quell'identità può sembrare condiscendente e disumanizzante. Ad esempio, un asessuale in cerca di cure mediche per un problema di salute sessuale potrebbe incontrare lo scetticismo di un medico sul proprio orientamento. Possono sperimentare illuminazione a gas mentre il medico cerca di 'aggiustare' la loro asessualità invece del problema di salute a portata di mano.

Alcuni asessuali vengono presi di mira per 'stupro correttivo'. Questa è una forma di stupro concepita per 'correggere' l'orientamento sessuale della persona. Ad esempio, un partner romantico può rifiutarsi di accettare l'identità asessuata di una persona e violentarla per convincerla che dovrebbe amare il sesso. Lo stupro correttivo, come altre forme di stupro, è estremamente traumatico. La minaccia di stupro correttivo e altre forme di violenza possono indurre alcuni asessuali a non parlare alle persone del loro orientamento. Ciò contribuisce all'invisibilità asessuata.

Miti sull'asessualità

Consapevolezza limitata, norme sociali suggerendo che tutti vogliono il sesso e altri fattori culturali supportano numerosi miti sull'asessualità. Alcuni dei più comuni includono:

  • Mito:Gli asessuali hanno semplicemente avuto brutte esperienze sessuali.
    • Verità:L'asessualità è un orientamento, non l'evitamento del sesso a causa del precedente sesso cattivo.
  • Mito:Gli asessuali temono le relazioni o l'intimità.
    • Verità:Molti asessuali hanno relazioni molto strette. Altri scelgono di astenersi dalle relazioni sentimentali. Evitare le relazioni sentimentali è una scelta personale e valida, non un problema psicologico.
  • Mito:La persona giusta può cambiare l'orientamento di un asessuale.
    • Verità:Questo non è più vero con gli asessuali di quanto lo sia con le persone di qualsiasi altro orientamento sessuale.

L'asessualità è una diagnosi di salute mentale?

L'asessualità lo ènonuna diagnosi di salute mentale. Le nozioni contrarie minano l'accettazione degli asessuali e contribuiscono a discriminazione . Un'analisi del 2010 ha rilevato che le persone che si identificano come asessuali hanno livelli tipici di funzionamento interpersonale. Non hanno più probabilità di altri gruppi di avere condizioni di salute mentale.

Desiderio sessuale ipoattivo e avversione sessuale , nel frattempo, sono considerati problemi di salute mentale. Queste condizioni possono far sì che una persona abbia un desiderio sessuale insolitamente basso e provi angoscia in situazioni sessuali. Queste condizioni possono anche influenzare la risposta fisiologica al sesso. Tuttavia, questi problemi non sono la stessa cosa dell'asessualità. La maggior parte delle persone asessuali ha una tipica risposta fisiologica al sesso e normalmente non si sente ansiosa per il sesso. Sono solo disinteressati.

Come la terapia può aiutare gli individui asessuali

L'asessualità non è una condizione di salute mentale. La terapia, tuttavia, può aiutare le persone che si identificano come asessuali a condurre vite più appaganti. La discriminazione e le norme sociali sulla sessualità possono far provare sentimenti ad alcuni asessuali depresso o ansioso . Possono portare a esperienze di trauma sessuale, in particolare stupro correttivo stress post-traumatico (PTSD) . La terapia offre uno spazio sicuro per elaborare queste emozioni e fissare obiettivi per la cura di sé.

Uno psicoterapeuta può aiutare gli asessuali che lottano con il sociale rifiuto , solitudine e isolamento derivanti dalla loro identità. La terapia può anche aiutare gli asessuali a comprendere meglio la loro posizione nello spettro dell'asessualità. In terapia, una persona asessuale può imparare a difendere i propri bisogni sessuali e romantici, abbandonando l'interiorizzazione vergogna , disgusto di sé e insicurezza .

Consulenza di coppia può aiutare le coppie asessuali a identificare e comunicare i loro bisogni. Quando c'è uno squilibrio nel desiderio sessuale, come quando un partner è sessuale e l'altro è asessuale, la terapia sostiene la salute comunicazione e negoziazione. Può aiutare i partner a identificare strategie per aiutare entrambe le parti a ottenere ciò di cui hanno bisogno senza sacrificare il loro benessere.

Riferimenti:

  1. Antisessuale. (n.d.). Estratto da http://wiki.asexuality.org/Antisexual
    Asessualità. (2017, 13 marzo). Estratto da http://www.soc.ucsb.edu/sexinfo/article/asexuality
  2. Bogaert, A. F. (2004). Asessualità: prevalenza e fattori associati in un campione probabilistico nazionale.Il Journal of Sex Research,41(3), 279-287. Recupero da https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/00224490409552235
  3. Brotto, L. A., Knudson, G., Inskip, J., Rhodes, K., & Erskine, Y. (2010). Asessualità: un approccio con metodi misti.Archivi di comportamento sessuale,39(3), 599-618. Estratto da https://link.springer.com/article/10.1007/s10508-008-9434-x
  4. Chasin, C. D. (2011). Questioni teoriche nello studio dell'asessualità.Archivi di comportamento sessuale,40(4), 713-723. Estratto da https://link.springer.com/article/10.1007/s10508-011-9757-x
  5. Miller, T. (n.d.).Analisi del censimento della comunità della Settimana della consapevolezza asessuale del 2011[PDF]. Estratto da http://asexualawarenessweek.com/docs/SiggyAnalysis-AAWCensus.pdf
  6. Poston, D. L., e Baumle, A. K. (2010). Modelli di asessualità negli Stati Uniti.Ricerca demografica,2. 3(1), 509-530. Estratto da https://www.jstor.org/stable/26349603?seq=3#metadata_info
  7. 10 cose che devi sapere sull'asessualità. (n.d.). Estratto da https://lgbt.williams.edu/homepage/10-things-you-need-to-know-about-asexuality

Copyright 2018 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 2 commenti
  • Lascia un commento
  • Federico

    22 novembre 2018 alle 10:01

    Un argomento molto interessante considerando che oggi la questione della sessualità è ancora tabù in alcune famiglie, ma fortunatamente penso che questo stia cambiando, perché alla fine l'unico modo per saperne di più è con l'educazione sessuale. Un argomento che vorrei condividere con i miei compagni di università
    Grazie per la condivisione!

  • Shawna

    13 luglio 2020 alle 00:16