Blog Di venicsorganic

6 suggerimenti per essere più assertivi al lavoro

Un uomo dNon essere in grado di parlare al lavoro può avere conseguenze negative di lunga durata. Può portare a fatica , bruciato oppure ti rendono quasi invisibile in un ambiente in cui promozioni e aumenti dipendono dalla visibilità.

Quando sei assertivo, chiedi ciò di cui hai bisogno, parli apertamente di ciò che vuoi e riconosci quando qualcuno si sta approfittando di te. Puoi avvicinarti alle cose che fai con sicurezza e avere un impatto diretto sul tuo ambiente. Ma questo non è facile per tutti.

Ci sono due componenti importanti per diventare più assertivi: (1) imparare a trattarti con rispetto e (2) sviluppare capacità di comunicazione.



1. Riconosci il tuo valore

Il primo passo per diventare più assertivi è coltivare una prospettiva realistica e rispettosa del tuo valore come persona. Molte persone hanno problemi di attribuzione, attribuendo i loro fallimenti a difetti interni ('Non sono bravo in questo, non importa quanto ci provi') e i loro successi alla fortuna ('È andato bene perché era più facile di quanto tutti pensassero sarebbe '), contribuendo a rosicchiare insicurezza e potenzialmente un senso di inutilità .

Fai un passo indietro e pensa a cosa contribuisci al tuo posto di lavoro. Per ora, prova a zittire qualcuno critica interna che vuole esaminare i tuoi difetti, errori e fallimenti; quei pensieri possono evocare vergogna e offuscare la tua capacità di vedere i tuoi attributi positivi. Fai un inventario equilibrato di chi sei stato al lavoro, annotando sia le cose positive che hai fatto sia tutto ciò che potresti voler migliorare.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata

2. Conosci i tuoi diritti

Informati sulle cose a cui hai diritto sul posto di lavoro. Il grande muro di avvisi pubblicati nella tua mensa, il manuale delle norme dei dipendenti, la descrizione del tuo lavoro: potresti non sapere cosa c'è in tutto quel materiale disponibile, nonostante contenga informazioni importanti.

Imparare ad essere assertivi sul posto di lavoro include l'apprendimento dei confini legali ed etici di ciò che ci si può aspettare dal proprio ambiente di lavoro. Ad esempio, se ritieni di essere frustrato dal fatto che ci si aspetta che tu debba lavorare durante il pranzo quattro volte a settimana, questo materiale può dirti se quell'aspettativa viola le leggi del tuo stato, il che può supportare il tuo desiderio di difendere ciò di cui hai bisogno. Se vieni molestato o sottoposto a maltrattamenti, potrebbero esserci delle protezioni per aiutarti. La conoscenza può aiutarti a darti il ​​potere di cercare ciò di cui hai bisogno.

3. Conosci i tuoi confini

Imparare e rispettare i propri limiti personali è un passo importante verso la regolazione dello stress e della frustrazione. Affrontare progetti extra nonostante la mancanza di importanti eventi familiari o continuare a rispondere alle e-mail di lavoro dal letto nonostante l'interferenza con un riposo notturno adeguato: il burnout è fatto di questi ingredienti. Pensa a cosa puoi realisticamente aspettarti da te stesso e rispetta i tuoi limiti. Siamo tutti vincolati dalla nostra umanità e dal tempo; non c'è modo di aggirare queste cose, anche se le scadenze si incombono.

Tutti beneficiano della tua comunicazione diretta. Essere esausti o risentiti non è solo infelice, ti impedisce di esibirti al meglio.

4. Preparati ed esercitati

Per prima cosa, preparati ad essere assertivo al lavoro nella sicurezza del tuo rivista , il tuo terapia o il tuo strette relazioni . Immagina come potrebbe essere comunicare qualcosa di difficile al tuo collega o al tuo capo. Ponetevi le seguenti domande: qual è il mio obiettivo? Cosa voglio dire? Come vorrei dirlo?

Agisci nella tua mente, interpretando sia lo scenario ideale che lo scenario che ti spaventa di più. Prova a parlarne con una persona cara che sarebbe aperta al gioco di ruolo. Dì ad alta voce ciò che vorresti comunicare al lavoro. Se non lo fai, quando arriva il momento, i tuoi nervi potrebbero legarti la lingua e può sembrare più facile arrendersi. Considera le cose che ti è spesso difficile dire (ad esempio, 'No, non posso' o 'Questo mi mette a disagio') e provale per un uso futuro.

5. Impara la differenza tra assertivo e aggressivo

Molte persone abbassano la voce perché sono arrivate a credere che parlare sia sinonimo di prepotenza, invadenza o mancanza di rispetto verso le altre persone. Essere assertivi non deve essere nessuna di queste cose; significa solo dare valore ai propri pensieri, sentimenti e voce oltre a quelli degli altri.

Puoi continuare a essere una persona gentile e simpatica mentre comunichi direttamente. Comunicazione assertiva non cerca di distruggere altre persone (sarebbe una comunicazione aggressiva). Il suo obiettivo è creare il miglior risultato per te in collaborazione con gli altri sul tuo posto di lavoro. 'Non sono d'accordo con questo' è assertivo e onesto e apre ulteriori conversazioni per passare alla risoluzione. 'Che razza di idea stupida è questa?' è aggressivo e minimizza e interrompe la conversazione.

6. Continua a crescere

Più impari e cresci, più puoi sentirti connesso alle tue capacità e alle tue conoscenze. Fiducia è radicato nella conoscenza di te stesso, del tuo valore e delle cose che puoi offrire al mondo che ti circonda. Continua a coltivare la tua carriera e riconosci come i tuoi sforzi e i tuoi punti di forza portano benefici al tuo ambiente di lavoro.

Avere pazienza con te stesso mentre apporti questi cambiamenti. Potresti inciampare in conversazioni difficili o perdere i nervi all'ultimo momento. Va bene, molte cose nuove sono difficili all'inizio e costruire uno stile di comunicazione diretta è un processo.

Se ritieni che essere assertivi sia particolarmente difficile, puoi anche affrontare il problema attraverso programmi di formazione sull'assertività, psicoterapia di gruppo o psicoterapia individuale.

Copyright 2015 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Cristalle Y. Sese, PsyD, terapista a Glendale, California

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 11 commenti
  • Lascia un commento
  • Nissa

    13 gennaio 2015 10:55

    Sono molto fortunato a lavorare per qualcuno che apprezza molto le mie idee e i miei punti di forza del lavoro e quindi questo rende un po 'più facile parlare per me stesso nei momenti in cui penso di essere respinto o che sono sottovalutato. Ora non succede molto perché penso che veda valore in tutti noi, ed è l'unica cosa che ci ha resi così forti e competitivi, tutti noi sappiamo quali sono i punti di forza che gli altri portano in tavola e quindi ci proviamo fare cose che funzionino con quello invece che contro di esso.

  • banche

    13 gennaio 2015 alle 15:12

    A volte mi sento molto condiscendente e come se fossi disprezzato per aver detto ciò che penso
    A volte nella parte posteriore della mia mente ho sentito che la direzione lo sta facendo apposta perché hanno paura che ciò che dico abbia davvero senso e hanno paura che li oscuri e quindi sembra pomposo anche solo pensarlo!

  • In

    14 gennaio 2015 alle 03:51

    Conoscere i propri confini è fondamentale per stabilire buoni rapporti di lavoro con tutti in ufficio. Ci saranno quei momenti in cui avrai la risposta giusta e, se fatto nel modo giusto, sarai in grado di parlare e contribuire. Tutti lo apprezzeranno sicuramente. Non essere invece quella persona che pensa sempre che la sua soluzione sia l'unica corretta perché credimi, dopo un po 'nessuno lo apprezzerà affatto.

  • jamey

    14 gennaio 2015 alle 11:18

    Devi sapere come essere assertivo ma allo stesso tempo essere un giocatore di squadra

  • Bart

    14 gennaio 2015 alle 14:30

    Ricordo il mio primo lavoro dopo il college e quanto fossi intimidito da tutti gli altri che lavoravano lì e quanto avevo paura di parlare con qualsiasi tipo di idea nuova o innovativa. Avevo paura che pensassero che fosse sciocco o che non si adattava alla compagnia. E sai cos'è successo? Non sono riuscito a parlare così non avevano nulla da ascoltare e mi hanno lasciato andare dopo alcuni mesi. Mi è dispiaciuto tanto a quel punto di non aver parlato più perché penso di aver avuto delle idee davvero fantastiche su progetti che col senno di poi penso che sarebbero piaciuti molto.
    In effetti so che gli sono piaciuti perché quando sono tornato e ho parlato con loro qualche mese dopo e ho detto loro alcune cose su cui stavo lavorando, mi hanno assunto di nuovo. Quella era l'unica ispirazione di cui avevo bisogno per parlare e parlare la prossima volta che sapevo di avere qualcosa da offrire che nessun altro poteva.

  • Coley

    15 gennaio 2015 10:39

    Ci saranno quei momenti in cui dovrai prendere una posizione perché se non lo fai allora ci sarà sempre quella persona che ti investirà

  • ladyluck

    16 gennaio 2015 alle 9:21

    Vorrei che il mio capo leggesse questo

  • JoEllen

    20 gennaio 2015 10:56

    Immagino che ci siano solo quelle persone che sono naturalmente più sicure e assertive di altre. Non mi capita di essere una di quelle persone. Sono il tipo che si siederà e osserverà e anche se mi sento fortemente riguardo a qualcosa, di solito non sono la persona che ne parlerà. Capisco che questo sia probabilmente un difetto che non sta facendo nulla per farmi andare avanti al lavoro, ma è difficile per me essere quella persona per esprimere un'opinione. Immagino che alla fine ho troppa paura che agli altri non piacerà quello che ho da dire.

  • Giulia

    22 agosto 2017 alle 04:23

    Come affronteresti una situazione in cui qualcuno che non è soddisfatto di una situazione minaccia di disonorare l'azienda tramite i social media? Ho capito la situazione, ho cercato di risolverla ma è difficile avere a che fare con persone irrazionali e arroganti che pensano di avere ragione a tutti i costi.

  • Contro Ronald C.

    15 marzo 2018 alle 04:47

    L'assertività è la singola abilità più importante che possiamo acquisire come professionisti. Imparare a comunicare in modo assertivo può trasformare la nostra vita professionale.

  • C'è un

    17 dicembre 2019 alle 20:40

    Vorrei sapere come affermarmi in maniera migliore. Voglio passare una buona giornata. Oltre che produttivo, a volte mi sono imbattuto in una situazione in cui qualcuno ha appena detto di no e si è rifiutato di obbedire. Anche dopo essere stato gentile ed educato. Voglio solo essere in grado di quello che ho bisogno di dire. Ed essere rispettato per quello che dico. Ed essere in grado di dirlo e di essere visto come. Risposta finale