Blog Di venicsorganic

9 segnali che indicano che è ora di rallentare

rilassarsi in amaca

'La vita si muove abbastanza velocemente. Se non ti fermi e ti guardi intorno una volta ogni tanto, potresti perderlo. '

Questa citazione riconoscibile dal filmFerris Bueller's Day Offpuò essere utile ricordare quando ci troviamo a dire cose come:



'Semplicemente non riesco a mantenere questo ritmo ancora per molto.'

'Semplicemente non ci sono abbastanza ore durante la giornata.'

“Ferma la giostra. Ho bisogno di scendere! '

Spesso ci mancano i segnali che ci stiamo muovendo troppo velocemente o che abbiamo troppo nei nostri piatti. A volte la nostra tendenza è quella di passare al pilota automatico e potremmo diventare improvvisamente inconsapevoli di ciò che stiamo facendo in un dato momento.

Per aiutare a promuovere la consapevolezza di sé, ecco nove importanti indicatori di quando potresti voler rallentare le cose prima che vadano storte:

1. Sei sempre in ritardo agli appuntamenti.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata Potresti pensare che rallentare le cose ti farà solo essere più tardi. Tuttavia, se ti prendi qualche minuto per controllare il tuo programma e preventivare la quantità di tempo appropriata per spostarti da un posto all'altro, non correrai costantemente chiedendoti scusa per essere in ritardo. Costruisci sempre qualche minuto in più per viaggiare in caso di traffico o ritardi che sono al di fuori del tuo controllo.

2. Continui a perdere cose.

La prima volta che perdi chiavi, occhiali o portafoglio, puoi semplicemente lasciarlo andare. La seconda volta che accade, è un segno sicuro che ti stai muovendo così velocemente che non sei consapevole di quello che stai facendo. Metti giù le cose senza pensarci e poi non sai dove recuperarle.

Può essere utile avere una 'casa' designata per i tuoi effetti personali, ma se ultimamente ti sembra di avere fretta e hai una visione a tunnel, rallentare il ritmo può anche aiutarti a smettere di posizionare male le cose e trovarle più facilmente quando lo fai.

3. Non sai come sei passato dal punto A al punto B.

Hai mai guidato da qualche parte chiedendoti come sei arrivato? Un po 'spaventoso, vero? Ciò significa che non eri concentrato sul compito da svolgere ed eri troppo distratto per essere coinvolto con ciò che ti circonda.

4. Non dormi abbastanza.

Devi dare ai compiti che hai di fronte la giusta attenzione che meritano per affrontarli in modo efficiente. Altrimenti, potrebbero finire per costarti più tempo. Ascolta il latte versato o il dito del piede mozzato quando ti dicono che devi rallentarlo.Il sonno è necessario per riempire il serbatoio in modo da poter affrontare le sfide di ogni giorno. Ovviamente a volte siamo tutti cambiati per vari motivi, ma se accade per un lungo periodo di tempo, spesso è un segnale che qualcosa deve dare. Abbassalo di una tacca se possibile.

5. Non hai tempo per mangiare.

Se non rallenti abbastanza a lungo da nutrirti, scoprirai che alla fine ti fermerai bruscamente, indipendentemente da quanto desideri andare avanti.

6. Sei afflitto dalla goffaggine.

Ti capita spesso di far cadere cose, sbattere contro cose, inciampare, rovesciare o rompere cose? Questo è un forte indicatore che ti stai muovendo troppo velocemente. Devi dare ai compiti che hai di fronte la giusta attenzione che meritano per affrontarli in modo efficiente. Altrimenti, potrebbero finire per costarti più tempo. Ascolta il latte versato o il dito del piede mozzato quando ti dicono che devi rallentarlo.

7. Stai dimenticando gli appuntamenti.

'Dove sei? Dovevi essere qui 10 minuti fa. '

L'hai sentito ultimamente?

Mancare un appuntamento è terribile. Finisci per deludere te stesso e gli altri. Può mettere relazioni a rischio e ti costa denaro. Se ti sei perso una riunione, potresti voler rallentare prima che accada una seconda volta.

8. Sei sempre multitasking.

Potresti essere un fantastico multitasker, ma ogni tanto è importante scoprire com'è concentrare tutta la tua concentrazione ed energia in una sola cosa. Con il multitasking, è possibile spargersi troppo sottili. Se il tuo programma sembra richiedere spietatamente il multitasking, vedi se puoi delegare le cose ad altri o almeno assegnare a ciascuna attività il proprio intervallo di tempo.

9. Ti stai ammalando ripetutamente.

Se ti senti male molto più spesso del solito, è probabile che il tuo corpo ti faccia sapere che devi rallentare le cose e riposare! Ascolta quello che dice il tuo corpo e non aspettare che la tua salute peggiori ulteriormente.

Prendere atto di uno o due di questi segnali significativi dovrebbe essere sufficiente per alleviare il tuo ritmo attuale, che ti servirà bene a lungo termine.

Copyright 2015 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Laurie Canvas, MA, LPC , terapista a Denville, New Jersey

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 9 commenti
  • Lascia un commento
  • Bess

    25 agosto 2015 alle 9:29

    Beh, almeno 7 dei 9 si applicano a me in questo momento ... immagino sia ora di chiedere una vacanza!

  • Laurie Canvas, MA, LPC

    Laurie Canvas, MA, LPC

    25 agosto 2015 alle 18:52

    Bess, credo di sì!

  • Anthony

    26 agosto 2015 alle 9:44

    Riesco sempre a capire quando mi stanco mentalmente perché comincio ad avere piccole malattie misteriose, niente di grave ma come il raffreddore tutto il tempo o sembra che prenda ogni piccolo insetto che mi viene in giro. So che la mente e il corpo sono intrecciati, ma a volte devi essere steso sul sedere prima di vedere che potrebbe davvero essere il momento di prendersi una pausa e riposare.

  • Laurie Canvas, MA, LPC

    Laurie Canvas, MA, LPC

    26 agosto 2015 alle 12:42

    Hai ragione Anthony. A volte ci mancano i 'sussurri' che i nostri corpi ci danno e aspettiamo di essere colpiti in testa con una padella. Si spera che prestare attenzione a questi indicatori ci impedirà di essere completamente 'buttati giù' prima che il messaggio rallenti.

  • Anthony

    27 agosto 2015 alle 10:32

    Whispers ... che grande analogia. sì, di solito non ascolto troppo bene finché non ricevo le urla stridule.

  • Amy

    28 agosto 2015 alle 10:27

    Che è sempre in ritardo?
    Questo è quello che fa mia cognata, non perché ha lavorato troppo, ma oserei dire sotto lavorato.
    Non fa poco o niente tutto il giorno e ancora non può essere da nessuna parte in orario.
    Penso seriamente che questo sia il suo modo passivo aggressivo di far sapere al resto di noi che considera il suo tempo molto più prezioso del nostro.
    Ma immagino che sia per un'altra storia.

  • Maria

    29 agosto 2015 alle 11:52

    Leggere quella lista, mi rende stressato solo pensare a come una o due di queste cose mi farebbero sentire così fuori controllo

  • Dell

    31 agosto 2015 alle 10:43

    Ho condotto questa vita prima di andare in pensione e non sarebbe mai stato quello che avrei scelto di vivere di nuovo. Avrei potuto rallentare, ma non rallentare mi ha permesso di ritirarmi presto. Non è stato sempre divertente, ma devo dire che sono felice di poter fare una pausa ora e so finanziariamente che sto bene perché ho tenuto duro per così tanto tempo.

  • Laurie Canvas, MA, LPC

    Laurie Canvas, MA, LPC

    1 settembre 2015 alle 5:30

    Grazie a coloro che hanno condiviso i loro pensieri ed esperienze in relazione a questo argomento. Amy, per molti, essere in ritardo riguarda il rispetto e l'onore che mostri a te stesso e agli altri. Maria, sono sicura che hai bisogno solo di 1 o 2 segni per correggere la rotta - la mia ipotesi è che tu sia molto in sintonia con quando devi rallentare. Dell, apprezzo la scelta che hai fatto. Per altri, rinunciare alla 'carota' (pensionamento anticipato) potrebbe comportare troppi costi ad essa associati. Si riduce sempre a fare scelte consapevoli per conto di TE e prestare attenzione al fatto che le tue scelte stiano lavorando per te lungo la strada. Ancora una volta, grazie per la condivisione.