Blog Di venicsorganic

Abilify e il desiderio di alcol: uno studio clinico di fase III

Uno studio in corso presso la Medical University of South Carolina cerca di determinare se il farmaco antipsicotico atipico Abilify (aripiprazolo) potrebbe essere efficace nel ridurre il desiderio di alcol. Lo studio sta reclutando soggetti con una diagnosi di dipendenza da alcol che non stanno attualmente cercando un trattamento per la loro condizione. I soggetti includeranno uomini e donne di età compresa tra i 21 ei 40 anni. I ricercatori considerano questa fascia di età parte della 'traiettoria ascendente' del consumo nei soggetti con dipendenza da alcol. Alla sua conclusione nel dicembre 2015, gli autori dello studio sperano di raccogliere dati su 120 soggetti.

Abilify ha ripetutamente dimostrato di offrire miglioramenti per una serie di problemi di salute mentale oltre il semplice schizofrenia . Acuto depressione , bipolare disturbo, stress post traumatico disturbo e esplosioni aggressive autistico i bambini hanno tutti risposto favorevolmente al trattamento con Abilify. Come farmaco antipsicotico, Abilify ha un raggio d'azione ampio e non del tutto compreso sul cervello neurotrasmettitore sostanze chimiche. I ricercatori della Medical University of South Carolina ipotizzano che questo farmaco possa essere utile anche nei casi di dipendenza da alcol: ritengono che il desiderio e il tasso di consumo possano essere ridotti quando un individuo ha assunto Abilify.

Questo particolare studio metterà a confronto l'efficacia di Abilify rispetto al placebo nel controllo del comportamento nel bere. Tutti i partecipanti riceveranno un'assegnazione di otto giorni del farmaco in studio o di una pillola di zucchero. Verso la fine del periodo verrà chiesto loro di astenersi dal bere per almeno 24 ore. La notte prima della fine dello studio, la risonanza magnetica funzionale valuterà se l'attività cerebrale dei soggetti trattati con Abilify mostra delle differenze rispetto al cervello di quelli trattati con placebo. Quindi, nel 'bar lab', i partecipanti potranno bere a loro discrezione. Gli osservatori registreranno discretamente il ritmo e le quantità di alcolici. Durante lo studio, ai partecipanti verrà chiesto di tenere registrazioni dettagliate dei loro pensieri e comportamenti legati all'alcol. Ai soggetti che esprimono interesse verranno proposti rinvii a programmi di trattamento per l'abuso di alcol.



Secondo il National Institute on Drug Abuse, il trattamento non deve necessariamente essere volontario per avere successo. Tuttavia, il trattamento volontario è senza dubbio l'alternativa migliore. Le soluzioni farmaceutiche per il problema del bere sono attualmente piuttosto limitate. Se Abilify ha dimostrato di agire in modi sottili ma misurabili nel ridurre il problema del bere, allora c'è speranza per nuovi e più efficaci trattamenti per il problema di salute pubblica dell'abuso e della dipendenza da alcol.

Riferimenti

  1. Aripiprazolo - PubMed Health. (n.d.). Centro nazionale per le informazioni sulla biotecnologia. Estratto il 22 giugno 2012 da http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmedhealth/PMH0000221/
  2. ClinicalTrials.gov. (n.d.).Effetti dell'aripiprazolo sul consumo di alcol e sulla voglia. Estratto il 22 giugno 2012 da http://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT01292057?recr=Open&intr=%22Aripiprazole%22&rank=16
  3. Istituto nazionale sull'abuso di droghe. (n.d.).DrugFacts: approcci terapeutici per la tossicodipendenza.Estratto il 22 giugno 2012 da http://www.drugabuse.gov/publications/drugfacts/treatment-approaches-drug-addiction

Copyright 2012 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 3 commenti
  • Lascia un commento
  • Lynell

    15 luglio 2016 alle 10:19

    Mi è piaciuto leggere questo, roba molto buona, grazie. 'D'ora in poi, in un mondo migliore di questo, desidererò più amore e conoscenza di te.' di William Shakespeare.

  • Mike

    19 giugno 2017 alle 23:58

    Prendo Rexulti (brezpiprazolo), farmaco molto simile ad Abilify (aripiprazolo), e ho notato una riduzione del mio desiderio di bere. Ho anche meno voglia di continuare a bere una volta che ho iniziato, rendendomi più facile bere 2 drink e smettere piuttosto che finire un'intera bottiglia di vino in una sola seduta senza controllo. L'indagine su questi antipsicotici per il desiderio di alcol è un passo importante verso la scoperta di nuovi trattamenti per il disturbo da uso di alcol.

  • Kim E

    17 luglio 2019 alle 17:18

    Recentemente ho iniziato a prendere abilify per la depressione. Ho un desiderio piuttosto ridotto di alcol e quando lo bevo è solo uno o due. Bevevo molto. Questo medicinale ha ridotto la mia voglia di bere.