Blog Di venicsorganic

Abuso di amnesia: perché restiamo con i nostri partner violenti

Vista posteriore della persona in possesso di ombrellone a guardare la pioggiaLe persone spesso si chiedono perché coloro a cui tengono stanno con partner romantici che li feriscono. È una buona domanda in superficie, ma la risposta è molto più complicata.

Quando le persone abusano relazioni , usano consciamente o inconsciamente molte strategie di coping. In effetti, la maggior parte di queste strategie di coping implica l'uso dei loro punti di forza: perdono , dando (più del 50% nella relazione), tolleranza, pazienza , alloggio e altre abilità pro-sociali per adattarsi a una situazione difficile.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata

A volte, tuttavia, vengono utilizzati tratti non così positivi per adattarsi a una situazione di abuso. Questi includono la riduzione al minimo, rifiuto , razionalizzazione, fingere / fantasticare, 'spaziare', consumo di alcol e droghe e sviluppando sintomi di ansia , depressione , e stress post traumatico .



E poi c'èabuso di amnesia.

Una condizione aggravante si verifica se la persona che sta vivendo abuso è cresciuto in una famiglia violenta. In questo caso, la persona potrebbe essere stata condizionata ad adattarsi a un ambiente violento utilizzando gli stili di coping sopra elencati. Le persone in questa situazione in genere non rispondono alle 'bandiere rosse' perché si sono abituate o desensibilizzate durante i loro anni di sviluppo. Molto probabilmente hanno affinato l'arte dell'abuso dell'amnesia.

Che aspetto ha, esattamente, l'amnesia da abuso nella pratica? Si verifica quando una persona ha subito abusi— fisicamente , verbalmente, sessualmente , o emotivamente - e nel giro di pochi minuti, ore o giorni, è come se l'abuso non si fosse mai verificato. La vittima e l'autore del reato continuano come se l'incidente non fosse mai accaduto.

Perché si verifica l'amnesia da abuso? Uno dei motivi è cervello chimica. Ecco le sostanze chimiche del cervello coinvolte e i loro effetti (in termini estremamente semplificati):

  • Ossitocina : legame
  • Dopamina : desiderio ardente, perseguire, desiderio, motivazione, salienza
  • Oppioidi endogeni: l'astinenza è uguale al dolore, l'uso è uguale al piacere
  • Cortisolo : fatica
  • Adrenalina: stress

Quando si verifica un incidente abusivo, gli ormoni cortisolo e adrenalina vengono rilasciati, mettendo l'individuo in un maggiore senso di prontezza. Dopo ampi episodi di abuso, la risposta cerebrale ha familiarizzato con uno schema: ipereccitazione (abuso e abbandono) e quindi sollievo. Durante la fase di iperattività, l'individuo sperimenta livelli aumentati di ormoni dello stress. Una volta che le cose si sono calmate, il corpo cerca sollievo.

Durante abbandono fase del ciclo, il cervello della vittima rilascia sostanze chimiche che provocano sentimenti di desiderio, attesa e motivazione a trovare sollievo. L'astinenza endogena da oppioidi provoca dolore e neurotrasmettitore la dopamina motiva la persona a cercare sollievo nell'oggetto del desiderio: l'aggressore.

Una volta che l'incontro caotico tra vittima e aggressore è finito, omeostasi La relazione violenta è diventata un sistema. Tutti i sistemi mirano all'omeostasi, che si verifica in uno stato di equilibrio. Ogni persona nel sistema si adegua per raggiungere quello stato di equilibrio “perfetto”. L'amnesia da abuso è una componente essenziale di questo equilibrio.

È angosciante pensare cattivi pensieri su un recente evento traumatico. È molto più rilassante ricordare i bei tempi. Pertanto, una persona che ha una relazione violenta allena il proprio cervello ad 'andare avanti' e sentirsi di nuovo bene. Una volta che il partner violento torna e smette di abusare attivamente, il cervello rilascia ossitocina e oppioidi, che hanno un effetto calmante. Gli ormoni dello stress sono diminuiti e le sensazioni di sollievo causate dalle sostanze chimiche positive rafforzano la capacità della vittima di dimenticare il male e aggrapparsi al bene.

Lo schema continua: minimizza il male, concentrati sul bene. Dimentica il dolore. Ricorda il positivo.

Anche con molto poco di buono, pensieri di speranza sono lì per calmare i sensi. I ricordi di precedenti esperienze di sollievo entrano in gioco e offrono la promessa di aiuto che arriva sotto forma di abusante, lo spettatore della speranza.

Come guarire da un abuso Amnesia

Se ti rendi conto di avere un'amnesia da abuso, è necessario agire per cambiare. Ecco alcuni passaggi pratici da intraprendere per fermare i modelli di abuso:

Renditi conto che hai valore e che dovresti essere trattato di conseguenza. Non meriti di essere trattato male dal tuo partner. Ti meriti dignità e rispetto. Accontentati di niente di meno.

  1. Ottieni supporto.Devi trovare relazioni sane di cui far parte e persone sicure con cui parlare. L'abuso è dannoso per la tua personalità. Per guarire, è essenziale che tu stia vicino a persone che non abuseranno di te in nessuna circostanza. Trova il sostegno di persone gentili e compassionevoli che sono buoni ascoltatori. Ritenere incontro con un terapista .
  2. Scrivi un elenco di episodi di abuso e continua ad aggiungerlo.Annota ciò che la persona violenta ti sta facendo e continua ad aggiungerlo. Potrebbe assomigliare a questo: (1) Mi ha chiamato un nome; (2) Mi ha incolpato per il nostro ultimo combattimento; (3) Non ha portato a termine con un impegno; (4) Mi ha lanciato una coppa in testa e così via. Nelle relazioni sane, tenere un 'registro dei torti' non è saggio perché è controproducente concentrarsi sui fallimenti di un partner; tuttavia, in una relazione abusiva, si applicano regole diverse.
  3. Scrivi un piano di recupero per te stesso.Per fare ciò, devi sapere cosa vuoi cambiarete stesso—Non l'altra persona. Questo elenco può contenere tutti gli obiettivi che desideri, ma tre possono essere un inizio gestibile. Ad esempio, potresti avere obiettivi come questi: (1) presterò attenzione ai miei bisogni e mi prenderò cura di loro in ogni momento; (2) Non mi sacrificherò per una relazione; (3) Vivrò in un ambiente privo di abusi. Il tuo elenco dovrebbe contenere limiti personali e comportamenti di fondo. Porta questi obiettivi scritti ovunque tu vada.
  4. Smettila di fingere e vivi nella verità.Dì a te stesso: 'Non metterò più le cose sotto il tappeto e invece riterrò responsabile il mio partner'. Come ritieni responsabile qualcuno? Dite loro: “Non sopporterò questo comportamento un altro minuto. O ricevi aiuto o non sarò in grado di investire la mia energia emotiva in questa relazione finché non lo farai. ' Seguire attraverso.
  5. Valorizza te stesso.Renditi conto che hai valore e che dovresti essere trattato di conseguenza. Non meriti di essere trattato male dal tuo partner. Ti meriti dignità e rispetto. Accontentati di niente di meno.
  6. Trova la tua voce.Inizia a parlare della tua situazione agli altri. L'abuso prospera nel segreto.
  7. Stabilisci dei limiti.Ci possono essere molte violazioni dei confini in una relazione violenta. Impara a identificare quali limiti devi incorporare per interrompere il ciclo di abusi e proteggerti. Ricorda: i confini coinvolgono il tuo comportamento, non quello dell'altra persona. Puoi solo cambiare te stesso. Le persone che perpetrano abusi odiano i confini, quindi riconosci che più cerchi di implementarli più potresti essere sfidato.
  8. Impara l'astinenza.Una relazione violenta è simile a un dipendenza . Entrambi i partner diventano dipendenti dai modelli e dalle sostanze chimiche del cervello coinvolte nelle interazioni tossiche. Un ingrediente principale per elaborare un piano di recupero è implementare l'astinenza. Devi astenervi da incontri tossici. Una cosa da cui puoi astenerti è l'abuso di amnesia: rifiutati di permetterti di 'andare avanti' dopo un incontro violento.
  9. Rivista.Mentre cerchi di guarire, scrivi i tuoi sentimenti in un diario. Tieni traccia di ciò che sta accadendo nella tua relazione. Nota gli schemi e scrivi i tuoi sentimenti in modo da poter realizzare cosa sta succedendo nella tua vita. Scrivere sul diario può aiutarti a sentire le tue emozioni, elaborare i tuoi pensieri e raggiungere un luogo di guarigione.

Il primo passo per qualsiasi tipo di recupero implica la consapevolezza. Man mano che ti rendi conto di aver trascurato gli abusi, effettui effettivamente il primo passo del recupero. La consapevolezza precede l'azione e impedisce la negazione. La consapevolezza implica l'idea di realizzazione, cioè comprenderla'Questo sta realmente accadendo, sta accadendo ora, e sta accadendo a me.'

Copyright 2017 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Sharie Stines, PsyD , terapista a La Habra, California

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 5 commenti
  • Lascia un commento
  • Freida

    5 ottobre 2017 alle 14:34

    Se sei cresciuto in una casa in cui questo tipo di comportamento era comune, persino previsto, allora ovviamente non avrai lo stesso tipo di reazione ad esso che uno come me che è cresciuto in una casa amorevole dove raramente abbiamo anche alzato la nostra voce l'un l'altro.
    Avrei sicuramente saputo quando il comportamento di qualcuno stava alzando una bandiera rossa; mentre qualcuno che è cresciuto con tutto ciò che li circonda potrebbe non capire che questo è sbagliato e tossico per rimanere in quel tipo di situazione.

  • Cole

    14 ottobre 2017 alle 06:21

    Grazie per questo articolo, è stata una lettura molto utile come qualcuno che soffre di amnesia da abuso estremo.

  • Anue N.

    20 dicembre 2018 alle 18:46

    È molto importante notare che non tutti i bambini che hanno subito abusi domestici diventeranno autori di abusi domestici e / o diventeranno vittime di abusi domestici da adulti. Né è vero che tutti i bambini che non sono mai stati soggetti ad abusi domestici durante la crescita non cresceranno per diventare molestatori domestici e / o vittime di abusi domestici da adulti.

  • Kay

    7 luglio 2019 alle 04:21

    La spiegazione di ciò che accade chimicamente e fisicamente è un aiuto significativo per comprendere il notevole potere dell'abuso di amnesia, un enorme ostacolo alla mia guarigione. E l'elenco dei suggerimenti per evitarlo e per guarire è eccellente e affermativo. Ho una domanda sul suggerimento nel n. 8 di 'rifiutarti di permetterti di' andare avanti 'dopo ...'. Che aspetto ha 'non solo andare avanti' - in modo sicuro ed efficace?

  • Jackson

    25 dicembre 2019 alle 23:10

    Esattamente i miei pensieri. Il ciclo chimico, l'astinenza e il sollievo ... Ho fatto un sacco di ricerche nell'ultimo anno e questa è la prima volta che trovo qualcosa che spieghi questo processo esatto. La cosa esatta che mi ha fatto fallire diversi tentativi di fuga .. Sono molto interessato a ricevere suggerimenti su questo. Perché, naturalmente, l'aggressore fa affidamento sul ciclo dell'amnesia per impedire alla vittima di tornare o di andarsene. Se parte del non lasciarlo andare è affrontare l'aggressore, ritenendolo responsabile, le cose possono (e nel mio caso lo fanno sempre) degenerare. E se non lo sto affrontando o anche solo lo ritengo responsabile, allora mi resta solo il mio dialogo interno e ho un disturbo da stress post-traumatico complesso, quindi me lo ricordo già costantemente. Quindi mi interessa ascoltare alcuni modi sani e sicuri per farlo. Mi piace l'idea del diario, ma ho già trovato, letto e distrutto due diari (e 5 telefoni), quindi sto ancora cercando di trovare una soluzione creativa a questo ..