Blog Di venicsorganic

Sono brutto o carino?

Ragazza che gioca vestireChe ci interessi ammetterlo o no, le domande 'Sono brutto?' e 'Sono carina?' chiacchiere nella mente di una donna per tutta la sua vita. Sono domande apprese dalle ragazze in tenera età.

Una tendenza attualmente in corso su YouTube parla di questo fenomeno secolare in un modo completamente nuovo. Le ragazze adolescenti e adolescenti pubblicano video e chiedono a perfetti sconosciuti di dire loro se sono carine o brutte. Questo è voyeuristico? Una configurazione per il cyberbullismo? Un comportamento di ricerca dell'attenzione? Ragazze senza supervisione che sono solo ragazze? O le ragazze stanno semplicemente usando i mezzi di comunicazione dei media attuali per fare ciò che le ragazze, le donne e la società in generale hanno fatto per anni?

Fin dalla tenera età, queste domande penetrano nella psiche di una donna. Sviluppiamo una polizia di bellezza interiore. È una voce così insidiosa che diventa banale. Spesso questa voce corre nelle nostre menti con affermazioni preoccupanti come: 'È più magra di me, ha un petto più bello, un retro migliore, zigomi cesellati, labbra più carnose, denti più dritti, un naso più piccolo, occhi splendidi, bei capelli , pelle impeccabile ... '



Nella tarda adolescenza e nella prima adolescenza, le ragazze iniziano a notare che essere belle porta appartenenza, accettazione, attenzione e popolarità. Dal punto di vista dello sviluppo, una delle cose più importanti per un adolescente è adattarsi. Un altro compito fondamentale dello sviluppo è pronunciare messaggi sociali ad alta voce e provarli per dimensioni, come parte dello sviluppo di un'identità e di un senso di sé. Gli adolescenti dicono la verità ad alta voce a volte molto più forte di quanto gli adulti o la società si preoccupino di sentire. Una verità sull'essere una donna è la consapevolezza delle domande: 'Sono brutta?' e 'Sono carina?'

Un modo molto ovvio per essere accettata come ragazza è essere carina. È difficile sfuggire all'adolescenza senza incorporare il desiderio di essere belli come parte della propria identità. Sfortunatamente, come ragazze, spesso assorbiamo il messaggio che le ragazze carine sono felici e apprezzate, e le ragazze brutte sono infelici e antipatiche. Queste convinzioni sono problematiche? Sicuramente! Sfortunatamente, parte dell'inculturazione delle donne include il bombardamento quotidiano di questi messaggi sociali. È difficile crescere femmina e illeso.

Come donne, ci confrontiamo con i milioni di immagini femminili che acquisiamo attraverso la TV, i film, sul web e sulle pagine di riviste. Quindi prendiamo queste immagini e ci confrontiamo con le donne che ci circondano nella nostra vita quotidiana. Camminando per i corridoi delle scuole, le ragazze si pongono queste domande. Le donne a volte lo fanno quando accompagnano i figli a scuola e vedono altre mamme o quando entrano in incontri sociali e di lavoro. Valutiamo il gruppo e determiniamo le ragazze o le donne più belle del gruppo e dove ci troviamo in confronto. Le nostre menti si chiedono 'Sono carina in confronto a lei?' o 'Sono brutto rispetto a lei'? In questo gioco mentale comparativo, uno è più o meno di un altro; non c'è altro modo per giocare.

Il più delle volte, ogni femmina meditabonda cade in preda a 'meno di', eppure continuiamo a giocare a questo gioco folle. L'unica cura a questo problema sta nel giocare un gioco completamente diverso in cui un'eccessiva attenzione alla bellezza e il confronto con altre donne non è affatto una regola del gioco. Invece, dobbiamo incoraggiare le ragazze a fare domande, come 'Quali sono i miei punti di forza? Quali sono le mie capacità? Cosa mi appassiona? Cosa è significativo per me? Cosa c'è di buono, fantastico e sorprendente in me oltre al mio aspetto? '

Le domande sociali che permeano la nostra cultura femminile di 'Sono brutta?' e 'Sono carina?' deve essere visto come bullismo sociale piuttosto che come problema di autostima o desiderio di attenzione di una singola ragazza. I media hanno portato l'attenzione sul bullismo nelle nostre scuole oggi e sulla necessità di strategie contro il bullismo. Allo stesso modo, i media devono far luce sul bullismo sociale che contribuisce alle ragazze che pubblicano tali domande su YouTube. Dobbiamo sviluppare strategie anti-bullismo per il bullo della bellezza che tormenta le ragazze e le donne ogni giorno.

È questo aspetto della società che è rotto e ha bisogno di riparazioni, non queste ragazze. Le ragazze su YouTube stanno semplicemente parlando della realtà di essere una ragazza e una donna nel mondo di oggi. Stanno facendo le domande ad alta voce, con un po 'più di risonanza di quanto gli adulti e la società intorno a loro potrebbero trovarsi a proprio agio. Dobbiamo essere preoccupati e chiederci perché queste ragazze lo fanno? Assolutamente! Sarebbe fantastico se questo fenomeno di YouTube stimolasse molti a porre le domande 'Come si costruisce l'autostima e la fiducia nelle ragazze adolescenti?' e 'Come insegniamo alle ragazze, alle donne e alla società in generale a porre domande di valutazione più gentili e amorevoli sulle donne?' Queste sono veramente le domande che devono essere poste.

Articoli Correlati:
Il tuo corpo e la definizione di sé
Odia le sue cosce
Specchio specchio

Copyright 2012 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Nicole Ehart, psicologa con licenza limitata, terapista a Canton, Michigan

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 18 commenti
  • Lascia un commento
  • Jamie

    27 marzo 2012 alle 15:22

    Le ragazze stanno davvero pubblicando queste cose online e chiedendo ad altri di valutarle? È folle! Nessuno ha detto loro quanto potrebbe essere pericoloso? Pensa a tutti i pervertiti che bighellonano nel cyber-spazio alla ricerca della possibilità di depredare queste giovani ragazze che stanno già lottando con la loro autostima e alla ricerca di coloro che saranno così facili da manipolare. Dio, come sta diventando spaventoso!

  • Annabelle

    27 marzo 2012 alle 16:42

    E quanti di noi giocano proprio in questo continuando ad affermare che in effetti essere belli è davvero apprezzato in tutti gli aspetti della società

  • Laura nolan

    27 marzo 2012 alle 18:36

    Ecco perché ho sempre odiato Disney! Già a 2 anni i bambini pensano (soprattutto le ragazze) di non essere adeguati e si vergognano perché non sembrano una principessa Disney. Noi genitori sembriamo adorare questi personaggi, penso che sia qui che inizia molto di questo valore sproporzionato sull'aspetto.

  • Steven

    28 marzo 2012 alle 04:10

    Laura- Mentre vedo cosa stai dicendo, non pensi che sia un po 'ingiusto incolpare le principesse per il modo in cui le nostre bambine si sentono? Suppongo che se enfatizzi solo l'aspetto estetico, allora ovviamente queste ragazze penseranno che questo è il pezzo più importante del puzzle. Ma che ne dici invece di guardare ed evidenziare il loro coraggio e compassione, la loro capacità di vedere il bene negli altri quando nessun altro può? Non sto dicendo che voglio che mio figlio abbia questi personaggi come unici modelli di comportamento, ma ci sono alcuni aspetti positivi nelle storie e nelle storie delle loro vite da cui possono imparare ed emulare e mi andrebbe bene.

  • maureen gregg

    28 marzo 2012 alle 11:38

    La parte più triste di così tanto di questo è che si tratta di donne che si scontrano con altre donne. Giudichiamo abbastanza duramente, a volte molto più duramente degli uomini, e non ci porta assolutamente da nessuna parte.

  • brama

    28 marzo 2012 alle 23:29

    non si dovrebbe essere orgogliosi di qualcosa per cui non ha lavorato, compreso il bell'aspetto. In questo modo, non ha davvero senso confrontarsi con gli altri e fare domande come se fossi brutto. ti stai solo mettendo sotto stress e non stai facendo del bene alla tua autostima, perché ci sarà sempre qualcuno più carino di te!

  • PlayDrMom

    29 marzo 2012 alle 13:06

    Grazie mille per aver condiviso questo post! La parola deve uscire da lì su che problema sociale sia questo! Lavoriamo per ampliare la nostra attenzione sull'INTERA persona ... non solo su un aspetto (come l'aspetto). Ottimo articolo!

  • MayCurl

    29 marzo 2012 alle 16:27

    È ora che qualcuno inizi a parlarne. C'è molto di più nell'essere una persona fantastica di come appari. La società ha bisogno di mettere in ordine le sue priorità.

  • Merry B

    29 marzo 2012 alle 17:04

    Non sai che la maggior parte delle volte le ragazze prendono le loro idee sull'autostima e su cosa è bello o meno dalle loro stesse mamme? Quante volte le tue ragazze ti hanno sentito chiedere se sembri grassa, o aggrottare la fronte allo specchio o rifiutarti di accettare un complimento se qualcuno ti dice che sei carina o carina. Pensa ai messaggi che trasmetti personalmente a tuo figlio con la dieta costante e il costante disprezzo per te stesso che esprimi sul tuo aspetto e sul tuo corpo. So che la società gioca un ruolo in tutto questo: da dove provengono tutti i nostri sentimenti? Ma anche noi mamme non possiamo sottrarci a questa responsabilità, perché temo che gran parte della colpa di come le nostre figlie si sentono su se stesse e di come scelgono di comunicare questo messaggio ricada direttamente ai nostri piedi.

  • Diana Schoen

    29 marzo 2012 alle 20:37

    Sono uno dei pazienti di Nicole da oltre sei anni. Questa donna è stata la mia roccia. Le ho indirizzato molti amici. È stata anche di grande aiuto per loro. La maggior parte delle persone (uomini e donne) che ho incontrato hanno sempre commentato quanto sono carina, o quanto istruita, bla bla, bla! Non mi sono MAI sentita carina. Mia madre è una persona meravigliosa, talentuosa e generosa. Neanche lei si è mai sentita carina. Devi imparare ad amare te stesso e imparare ad amare te stesso dall'interno !!! La scarsa autostima, come quella di cui soffriamo io e mia madre, è stata il risultato non solo di ciò da cui scrive Nicole, delle aspettative della società, ma anche di un costante abuso verbale. I nostri abusi verbali provengono dai nostri coniugi e partner. Ogni volta che comincio a sentire di essere degno, o carino, o di fare bene… .POW !!!! Un'altra battuta d'arresto. Di solito dalle mani di un maschio. Quanto sono patetico il fatto di dover ottenere la mia felicità da un ragazzo che mi dice quanto sono 'bello' e 'stupendo' mentre mi mento, mi tradisce e mi fa a pezzi! Trovo ironico che a causa della convivenza con un sociopatico e delle conseguenze che ho perso più di 50 libbre. Principalmente per il dolore, il dolore e l'angoscia, ma tutto quello che sento da tutti è quanto sono GRAZIOSA ora! Non so se ho senso per qualcuno, ma provo così tanto dolore e una bassa autostima che penso di essere orribile. Se sei in sovrappeso o casalingo, ma sei felice e hai qualcuno che ti tratta bene, QUESTO è carino !!!!

  • Melinda C.

    30 marzo 2012 alle 12:12

    Lo sto trasmettendo ai miei amici con ragazze adolescenti. Così tanto a cui pensare. La domanda successiva: come possiamo noi genitori di ragazzi e ragazze iniziare a spostare l'attenzione dalla bellezza femminile e verso quanto sia gentile, intelligente, amichevole e socialmente consapevole una ragazza?

  • ChrisW

    31 marzo 2012 alle 06:40

    Ottimo articolo! Bello è quello che siamo. Non quello che le persone vedono dall'esterno, ma quello che vedono dall'interno. Ho conosciuto così tante persone negli ultimi 20 anni circa (dopo il liceo) che per gli standard della società sarebbero state considerate 'attraenti' per le quali una volta che ho avuto modo di sapere che non ho trovato attraente a causa del loro atteggiamento o personalità. Penso che molti di noi si evolvano in questo atteggiamento, ma mi piacerebbe che si sviluppasse prima.

    Sono d'accordo con Melinda, dobbiamo insegnare non solo alle nostre ragazze, ma ai nostri ragazzi. È così che la proposta di Nicole diventerà realtà. Mio marito ed io siamo grandi sostenitori dell'insegnamento ai nostri due ragazzi sia con le nostre parole che con le nostre azioni. In definitiva, la nostra felicità con gli altri deriva da come trattano noi e dalla loro personalità, non da come appaiono esteriormente.

  • agrifoglio

    2 aprile 2012 alle 21:00

    Il bullismo non proviene solo dai media e da forze esterne, ma anche da gruppi di pari. Tutti ricordano le ragazze carine e cattive che governavano il liceo e i processi di classificazione basati su una varietà di misure di ciò che costituisce 'carino'. Nessuno rimane illeso dal processo, compresi quelli che si classificano in alto. È un sistema avvilente e svalutante che distoglie le tue donne dalla comprensione dei propri interessi e capacità.

  • C'è un

    3 aprile 2012 alle 05:13

    Nel 2007, l'American Psychological Association ha pubblicato un rapporto sulla sessualizzazione delle ragazze. Ha discusso di come le ragazze siano esposte a questa idea di considerare se sono 'belle o brutte' in età sempre più giovane, esponendole al rischio di problemi di salute mentale come disturbi alimentari, bassa autostima e depressione. In questo modo sono brutto o sono grazioso articolo su venicsorganic.com accoglie una discussione su questo argomento molto importante. Penso che sia meraviglioso che questo argomento venga discusso in modo così onesto. È una conversazione che deve davvero essere fatta per il bene delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi, come molti altri hanno commentato sopra (Melinda e Chris). Ottimo articolo! Grazie per aver iniziato la discussione. Ecco alcuni link alla 'conversazione' APA per chiunque sia interessato: apa.org/pi/women/programs/girls/report.aspx
    AND apa.org/pi/women/programs/girls/report-full.pdf

    Grazie per aver discusso questo argomento in modo così onesto e diretto in questo post sul blog. È una conversazione che deve essere fatta per il bene delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi. Ottimo articolo!

  • RJ

    3 aprile 2012 alle 9:24

    Articolo ben scritto e abbastanza attuale. Qualcuno deve dire cose del genere perché non è il messaggio trasmesso dalla pubblicità o dai media popolari. La parte più insidiosa è che il messaggio sembra essere lanciato ogni anno a un pubblico sempre più giovane.

  • Lidia D

    3 aprile 2012 alle 19:12

    Ottimo articolo! Dobbiamo educare i bambini su cos'è la bellezza e cosa è importante. La vera bellezza è dentro.

  • Kate

    5 aprile 2012 alle 10:12

    Ricordo di aver attraversato gli alti e bassi della pubertà. È stato già abbastanza impegnativo senza essere in grado di mettere le mie paure su un sito Web affinché tutti potessero confermare o negare.

  • Jeanette

    5 aprile 2012 10:56

    L'autore di questo articolo mette in evidenza un punto importante. Dice invece di criticare le ragazze, esamina il sistema culturale che rende questa domanda così importante per le ragazze. Penso che le donne debbano continuare a fare progressi più economici ed educativi, affinché la nostra società possa cambiare atteggiamento nei confronti della bellezza.