Blog Di venicsorganic

Il film 'American Addict' esplora l'abitudine americana di drogare le pillole da prescrizione

Organizzatore di pillole con pilloleUn problema in corso affrontato da molti nel campo della salute mentale è l'eccessiva diagnosi di condizioni simili bipolare , depressione e deficit di attenzione o iperattività (ADHD) , così come l'eccessiva prescrizione di farmaci psicotropi - e la conseguente dipendenza - che va di pari passo con la pressione di distribuire etichette diagnostiche alle persone che cercano aiuto terapeutico.

Diverse organizzazioni e singoli professionisti hanno scelto di resistere a questa tendenza nel corso degli anni, scegliendo invece di concentrarsi sulla guarigione e sul recupero che derivano dai metodi provati e veri di psicoterapia e consulenza. Credere nel potere di parlare e lavorare con un terapista per superare i vari alti e bassi sperimentati mentre si cammina in questo mondo è una grande parte di ciò che ha alimentato Noah Rubinstein's desiderio di lanciare venicsorganic.com nel febbraio 2007.

Ora il dottor Gregory A. Smith, un medico con sede a Los Angeles, in California, con il co-sceneggiatore e regista Sasha Knezev, porta un nuovo documentario che esplora la questione dell'abuso e della dipendenza da farmaci da prescrizione e rivela alcune delle ragioni alla base del farmaco la forte influenza dell'industria nel campo della medicina.



Il film, chiamato Tossicodipendente americano , espone come la Food and Drug Administration (FDA), Big Pharma, i medici e i media siano legati insieme 'per garantire che problemi medici vengono trattati principalmente con le pillole. ' Esplora anche gli sfortunati effetti collaterali di una diffusa prescrizione eccessiva di farmaci psicotropi in materia di salute fisica e mentale, che spesso porta a ' uso eccessivo, abuso e morti inutili. '

Trova un terapista per la dipendenza

Ricerca Avanzata Sebbene ci siano alcune condizioni che rispondono bene al trattamento farmaceutico, così come professionisti medici e singoli utenti che affermano che i benefici superano gli effetti collaterali, resta il fatto che la velocità con cui diagnosi vengono distribuiti e prescritti farmaci sta diventando sempre più problematico.

“Quello che una volta era un manuale diagnostico che era sottilissimo ora è un enorme libro con centinaia di diagnosi ', dice il dottor Peter Breggin, lo psichiatra e attivista che ha fondato il Center for the Study of Empathic Therapy, Education, and Living in Ithaca, New York, e che viene intervistato nel film insieme a molti altri professionisti medici. L'autore diRispondendo al Prozac,Psichiatria tossica,Follia dei farmaci, e altri titoli correlati, il Dr. Breggin è uno dei tanti che hanno dedicato il proprio tempo, energia e competenza alla sensibilizzazione sulle questioni molto gravi associate all'etichettatura diffusa e all'uso di farmaci.

Come Breggin rivela nelle sue ricerche e pubblicazioni, ci sono numerosi effetti collaterali negativi associati all'uso di farmaci a breve e lungo termine: compromissione cerebrale cronica (CBI), che si presenta con sintomi simili a quelli di demenza e Alzheimer; incantesimo di farmaci o agnosognosia da intossicazione, che induce gli utenti a sottovalutare gli effetti dannosi dei farmaci su prescrizione sul cervello e sul corpo; ideazione suicidaria e comportamenti violenti, soprattutto nei veterani militari, sono alcuni esempi di questi (Breggin, 2006; 2010; 2011).

Nella sua serie di rapporti di ricerca sull'abuso e la dipendenza da droghe su prescrizione, il National Institute on Drug Abuse (NIDA) afferma che circa 52 milioni di persone negli Stati Uniti hanno usato farmaci da prescrizione in modo non medico almeno una volta nella vita, con giovani, anziani, e le donne che hanno maggiori probabilità di sviluppare una dipendenza (2011). Secondo un rapporto NIDA del 2013, '[P] rescription e farmaci da banco (OTC) sono, dopo la marijuana (e l'alcol), le sostanze più comunemente abusate dagli americani di età pari o superiore a 14 anni'. Analgesici oppioidi, stimolanti e farmaci anti-ansia sono quelli più spesso associati a comportamenti di dipendenza, con Adderall e Vicodin che rappresentano la maggior parte dell'abuso di droghe farmaceutiche e anche OxyContin, Ritalin, Valium e Xanax.

Non solo i farmaci da prescrizione possono creare dipendenza; possono anche essere mortali. Nel messaggio del regista che appare sulla prima pagina del NIDAFarmaci da prescrizione: abuso e dipendenzarapporto (2011), Nora D. Volkow scrive che dal 1999 le morti accidentali per overdose di farmaci da prescrizione sono quadruplicate e nel 2007 hanno superato il numero di morti legate all'eroina e alla cocaina.

Quindi, cosa offre alle aziende farmaceutiche un'influenza così significativa sui professionisti e sulle strutture di trattamento quando i loro prodotti sono noti per portare ad abuso e dipendenza, per non parlare degli effetti collaterali devastanti e persino della morte in alcuni casi?

Come una donna intervistata aTossicodipendente americanocondivide, in parte perché queste aziende sono molto strategiche nel modo in cui spingere i loro prodotti alle persone; i rappresentanti assunti per vendere farmaci da prescrizione sono spesso reclutati in base all'aspetto e alle capacità di marketing, e ai medici prescrittori vengono spesso offerti enormi incentivi come vacanze fantasiose e vantaggi finanziari. E poi ci sono, ovviamente, la miriade di annunci pubblicitari che presentano persone brillanti e felici che attestano i benefici che cambiano la vita e migliorano la salute di tali farmaci.

Il lobbismo è un altro modo in cui l'industria farmaceutica ha stabilito autorità e controllo a livello politico. 'Se guardi alla quantità di denaro che spendono per fare lobbying, hanno più lobbisti attivi di quanti siano i membri del Congresso', dice uno degli intervistati presenti nel trailer del film. 'In questo momento, le aziende farmaceutiche hanno il controllo', aggiunge.

Vengono inoltre esplorate questioni aggiuntive, come l'accessibilità e la convenienza economica, nonché uno sguardo al commercio 'sotterraneo' di farmaci su prescrizione. La speranza dei creatori del film è questaTossicodipendente americanostimolerà una maggiore consapevolezza e dialogo sull'argomento, ispirando così il cambiamento.

Riferimenti:

  1. Breggin, P. (2006). Intossicazione Anosognosia: l'effetto ammaliante degli psicofarmaci.Psicologia umana etica e psichiatria, 8, 201-215. Estratto da http://breggin.com/index.php?option=com_docman&task=cat_view&gid=53
  2. Breggin, P. (2010). Suicidio, violenza e mania indotti da antidepressivi: rischi per il personale militare.Psicologia umana etica e psichiatria, vol. 12, no. 2. Estratto da http://breggin.com/index.php?option=com_docman&task=cat_view&gid=53
  3. Breggin, P. (2011). Insufficienza cerebrale cronica (CBI) indotta da farmaci psichiatrici: implicazioni del trattamento a lungo termine con farmaci psichiatrici.Giornale internazionale di rischio e sicurezza in medicina, 23, 193-200. doi: 10.3233 / JRS-2011-0542. Estratto da http://breggin.com/index.php?option=com_docman&task=cat_view&gid=53
  4. Istituto nazionale sull'abuso di droghe. (2011). Serie di rapporti di ricerca: Farmaci da prescrizione: abuso e dipendenza. Istituto Nazionale della Salute. Estratto da http://www.drugabuse.gov/sites/default/files/rrprescription.pdf
  5. Istituto nazionale sull'abuso di droghe. (Maggio 2013). DrugFacts: farmaci da prescrizione e da banco. Estratto da http://www.drugabuse.gov/publications/drugfacts/prescription-over-counter-medications

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 16 commenti
  • Lascia un commento
  • Keith

    18 marzo 2014 alle 15:52

    E i medici che sono più che disposti a continuare a scrivere le prescrizioni per questi farmaci? Non sono sotto molti aspetti altrettanto responsabili, forse in molti modi anche di più, di queste crescenti abitudini? Eppure nessuno sta puntando il dito contro di loro, incolpandoli e ritenendoli responsabili delle loro azioni.

  • Bryan

    5 aprile 2017 alle 05:40

    Keith, in realtà affrontano questo problema nel documentario. Dicono che se il tuo medico ti sta prescrivendo pillole per ogni piccolo problema è tempo di trovare un nuovo medico. È anche difficile perché le aziende farmaceutiche hanno radici in molte università dove molti di questi medici sono andati a scuola.

  • Iris

    19 marzo 2014 alle 03:37

    La dipendenza è il problema più grande al giorno d'oggi. Le persone dovrebbero essere ben istruite sulle conseguenze del consumo di droga. Gli istituti speciali dovrebbero fornire tutte le informazioni necessarie sull'uso della sostanza e sui suoi effetti collaterali. Lo speciale reality show “Doctor Life” prodotto dal dottor Nazaraliev mostra quali problemi e conseguenze ha la tossicodipendenza. Sarebbe fantastico se le persone iniziassero a guardare questo tipo di programmi.

  • blake

    19 marzo 2014 alle 4:05

    Lavoro in uno studio medico e lascia che te lo dica, ci sono cercatori di pillole là fuori ogni giorno e sono davvero creativi con le storie che possono raccontarti! I medici per cui lavoro stanno solo cercando di fare il possibile per aiutare queste persone, ma tu hai a che fare con persone che sono dipendenti, subdole e manipolatrici, e per quanto cerchi di averle sul tuo radar, ci sono sempre quelle che sono passeranno attraverso le crepe e riceveranno più medicine di quelle di cui hanno bisogno, solo attraverso lo shopping medico e l'astuzia.

  • Keller

    19 marzo 2014 alle 11:51

    So cosa mi incuriosisce di più e non sono sicuro se questo sia tirato fuori in questo film o meno, ma vorrei sapere se questo è un problema puramente americano o ci sono altri paesi del primo mondo che stanno vedendo lo stesso tipo di problemi con gli antidolorifici?
    Sarei disposto a dire che questo è qualcosa che è piuttosto unico per il sistema sanitario americano, che l'abuso è stato messo in gioco dalla relazione incestuosa che è stata creata attraverso le compagnie assicurative e farmaceutiche e i pazienti sono stati catturati la metà.
    Ciò non scusa il fatto che ce ne siano molti che ne traggono profitto, ma sento che i pazienti hanno ottenuto la fine dell'accordo dicendogli che queste pillole erano innocue e che molti stanno ora combattendo dipendenze che non possono essere picchiato.

  • Todd

    19 marzo 2014 alle 14:38

    La tossicodipendenza è solo un'altra forma di automedicazione nel tentativo di controllare il proprio dolore. Se questo paese avesse mai una discussione aperta sulla salute mentale, potremmo ottenere qualcosa. E non sto parlando di problemi mentali seri come bipolari e altri che richiedono farmaci. Sto parlando di generazioni di disfunzioni generali che sono iniziate quando la prima barca di europei disperati sbarcò in America. Siamo un paese di alcolizzati e tossicodipendenti, codipendenti e narcisisti, obesi e anoressici, maniaci del lavoro e battiti mortali e perché dovrebbe essere ?????? Continuiamo a trattare i sintomi ma non vogliamo mai arrivare al problema principale. Immagino sia più facile vendere una pillola o versare una birra che curare l'immenso dolore interiore che hanno gli americani.

  • Donna Bunce

    19 marzo 2014 alle 15:23

    Continuo a scrivere la mia storia ovunque posso su Internet / Facebook. Ho lavorato nel campo della salute mentale iniziando con le hotline per la prevenzione delle crisi / suicidi, un ospedale statale per i malati di mente, le unità di psichiatria private e principalmente le unità ei programmi di salute mentale della contea. Sono stato addestrato a spingere le medicine. Infatti non sei conforme o sei un buon paziente / consumatore se rifiuti i farmaci. Dopo dieci anni nel settore ho perso la calma per non aver ottenuto una promozione di lavoro. Una vera delusione per il momento che ha interrotto il mio sonno e la mia autostima. Il mio psichiatra gentile e apparentemente compassionevole preferito aveva anche uno studio privato. Mi ha sorprendentemente diagnosticato a 40 anni un tipo di bipolare. La mia vita è andata via alla giostra della farmacologia. Nessun MMPI. Diversi diversi psichiatri e seguono i consulenti ciechi. La mia diagnosi dopo 5 anni è andata a depressione maggiore e disturbo borderline di personalità. Lungo la strada ho avuto ADD e ADHD. Sono rimasto controllato e perso nelle droghe paralizzante per altri 11 anni. Inutile dire che ho perso la mia carriera e i 7 anni di istruzione superiore. La mia famiglia ha rinnegato il mio stato mentale e il mio comportamento. Perché credimi, quelle medicine sono l'inferno sulla terra! Alla fine, mentre mia madre stava morendo, ho deciso che la mia unica opzione nella mia vita era ascoltare la mia voce interiore. La mia casa di luce interiore / Dio. Ci è voluta la guida di una persona reale, un consulente che ha insegnato la meditazione di consapevolezza per aiutarmi a uscire dalla foresta oscura indotta chimicamente. Ce l'ho fatta!! Quindi dopo 16 anni sono libero da tutti i farmaci !! Nessuna vita non è facile, ma mi piace dover vedere ed essere responsabile per affrontare le buche in questa vita. Grazie per aver ascoltato la mia storia. p.s. Ho letto e apprezzato la psichiatria tossica nel mio programma di master. Il dottor Breggin ha un sacco di cose giuste. Gli psicofarmaci sono un omicidio lento ma sicuro.

  • io

    20 marzo 2014 alle 8:32

    La mia figliastra adulta è una tossicodipendente. Ha 28 anni. Veramente una bellissima giovane donna - sembra una modella - e potrebbe fare qualsiasi cosa al mondo volesse. Sta scegliendo la sua dipendenza. È tra le braccia di una grave ricaduta in questo momento e potrebbe facilmente perdere la vita questa volta a causa della strada che sta prendendo. Alcuni anni fa è andata a fare la spesa ed è stata in grado di entrare in uno studio medico per la prima volta ed è uscita con una ricetta per 60 pillole di OxyContin. Suo padre le ha trovate e le ha scartate e lei gli sta dicendo di non farlo e il valore sulla strada era di $ 85 a pillola. I tossicodipendenti sono molto intelligenti con i loro sintomi di mal di schiena, emicrania, ecc ... Il tipo che ha sintomi che davvero non puoi diagnosticare completamente con i risultati dei test. Mio marito ed io siamo soliti scherzare sul fatto che avevano bisogno di un talk show che istruisse le persone sugli inganni e sui metodi manipolativi usati dai tossicodipendenti. Mi ha stupito come sia riuscita a superare un test antidroga a casa. Mi ha stupito i metodi usati per ingannare e manipolare. E così veloce e convincente con le storie e le scuse. Penso di essere abbastanza acuto, ma di sicuro mi ha colto alla sprovvista. Non ero mai stato coinvolto nel mondo della dipendenza fino a quando non ho sposato mio marito. Sapevo che era una tossicodipendente quando l'ho sposato e viveva a casa e avevo passato molto tempo con lei, ma parla di una difficile curva di apprendimento!

    Non capisco nemmeno perché i medici continuino a prescrivere anche quando sanno che ci sono problemi di dipendenza. Penso che in qualche modo sia necessario essere responsabili delle loro pratiche di prescrizione. Penso che tutte le farmacie dovrebbero essere collegate per mostrare i record l'una all'altra per mostrare le iscrizioni di una persona.

    Non conosco la risposta ma sono pienamente consapevole del problema e sta crescendo. Cominciano con farmaci su prescrizione e poi vanno all'eroina o ad altre droghe da strada. OxyContin costava $ 85 a pillola e l'eroina da $ 5 a $ 10 a palloncino a quel tempo. L'eroina ha anche tutti i tipi di voti. Non sanno mai quanto sia puro o sporco. Non sanno mai cosa c'è dentro. Elenchiamo anche il padre di nostro nipote all'eroina davvero sporca qualche anno fa e allo stesso tempo ci sono state più morti per overdose nella stessa comunità a questi giovani adulti che avevano intrapreso questa strada.

  • io

    20 marzo 2014 alle 8:36

    Oh e un altro commento .. Ha vissuto per guardare lo spettacolo Intervention. Era molto consapevole di tutto questo e lo è ancora. Ha passato diversi programmi di recupero, è stato in prigione, ecc. Può camminare per la strada .. Ma la raggiunge sempre. Bruciato praticamente ogni ponte ora.

  • Padgett

    20 marzo 2014 alle 12:04

    guarda quanto presto così tante persone iniziano a prendere le pillole, prendere il ritalin e cose così giovani e poi immagino che progredisca da lì non c'è da meravigliarsi che abbiamo problemi

  • Christa

    22 marzo 2014 alle 06:19

    Certamente c'è abbastanza colpa per andare in giro, quindi non so chi sia il più colpevole, ma suppongo che la maggior parte della responsabilità sia ai piedi delle grandi compagnie farmaceutiche che hanno messo questi farmaci là fuori facendoci sentire come se lo fossero così innocui e quindi non fare nulla per toglierli dal mercato anche se si sono rivelati un po 'più pericolosi di quanto si pensasse una volta. Una volta che i pazienti sono stati agganciati, ovviamente c'è un grosso problema, ma le aziende li hanno già risucchiati a quel punto così hanno i loro soldi ed è troppo tardi. La FDA farà poco per ritirare ciò che hanno già messo là fuori come la fine di tutto e di essere tutto e le mani dei medici sono legate perché hanno già dato le prescrizioni. Chi dirà di no ai pazienti da lì? Le farmacie? Compagnie di assicurazione? Dare loro ancora più potere di quello che già hanno? Tutto sommato un problema enorme.

  • kenneth G

    24 marzo 2014 alle 17:45

    È questo ciò a cui siamo stati relegati? Una società che si preoccupa molto di più delle droghe che possiamo ottenere rispetto al bene che possiamo fare per gli altri? Giuro che ci sono sicuramente dei momenti in cui sembra proprio così!

  • Arance

    26 marzo 2014 alle 16:40

    Devo essermi perso qualcosa con l'intera industria dei farmaci per il dolore perché semplicemente non ne vedo il fascino. Ogni volta che ho dovuto prenderne uno, mi fanno venire prurito come un matto e davvero non fanno nulla per me. Qual è l'appello? Immagino di non essere programmato per essere dipendente da loro perché non hanno fatto nulla per me. Preferirei di gran lunga sedermi con un bel bicchiere di vino e l'ultima volta che ho controllato non si tratta di scambi sul mercato nero sotterraneo. Quindi, se qualcuno potesse spiegarmelo e farmi sapere cosa mi manca, lo apprezzerei davvero non perché voglio farne parte, ma solo perché non voglio cercare di capirlo.

  • Sherman T

    27 marzo 2014 alle 17:31

    Penso che sempre più si vedano medici che sentono la pressione di cedere ai desideri e alle richieste dei pazienti che stanno dicendo loro che se non ricevono i loro farmaci e le loro prescrizioni, andranno a qualcun altro che lo farà per loro. E questi sono tempi piuttosto duri, sai, con tutti che hanno bisogno di quanti più pazienti possono ottenere. Sembra un po 'grossolano, ma penso che molto di questo abbia a che fare con un sacco di concorrenza e con i pazienti che sanno di detenere un enorme potere in quest'area in cui in realtà non dovrebbero.

  • James B

    7 settembre 2014 alle 06:22

    Tre cose che funzionano già per il dolore: aspirina, THC, oppio.

    Due cose che funzionano già per la depressione e l'ansia: dieta, esercizio.

    Problema risolto.

  • Maggie

    4 ottobre 2014 alle 23:29

    Attualmente lavoro come infermiera psichiatrica. Recentemente ho visto questo film sperando di conoscere i modi per aiutare i pazienti a superare i problemi con problemi di abuso di farmaci da prescrizione. Invece di considerare strategie o modi per aiutare con comportamenti di dipendenza, questo film punta il dito contro i professionisti della salute mentale usando molti argomenti scarsamente studiati.

    In primo luogo, siamo tutti d'accordo sul fatto che i farmaci antidolorifici creano dipendenza. Questo è un grosso problema. Il problema degli antidolorifici viene sollevato all'inizio del film. Sì, idrocodone, OxyContin, ecc. Questi sono farmaci che creano dipendenza. Dovrebbero essere usati solo per la gestione del dolore a breve termine. Sì. Le persone vanno in overdose e muoiono con questi farmaci. Ero pienamente d'accordo con questo. Questo è un fatto ampiamente accettato.

    Ma poi, il film fa un enorme balzo in avanti per confrontare i farmaci antidolorifici con i farmaci antidepressivi. Prima di tutto, questi farmaci non sono da nessuna parte in nessuno spettro o categoria classificata con la natura che crea dipendenza come farmaci per il dolore. Naturalmente, il loro ragionamento per descrivere il Prozac come dipendenza non viene mai spiegato. Posso solo presumere che facciano questo argomento perché il Prozac viene tipicamente somministrato cronicamente (per tutta la vita) dopo più episodi depressivi perché il rischio di ricaduta quando si è fuori dal Prozac è vicino al 100% con più episodi depressivi. Inoltre, sebbene il Prozac non debba essere interrotto bruscamente, a causa dei sintomi di astinenza, può essere facilmente ridotto gradualmente e le persone non desiderano il Prozac o fanno di tutto per cercarlo. Perché? Semplicemente non è una droga che le persone abusano. Inoltre, quando qualcuno ha mai visto qualcuno 'sballato' o sperimentato l'euforia indotta da droghe dal Prozac? Questi sono in genere il motivo per cui i tossicodipendenti amano le droghe, giusto? Anche a livello tecnico, il neurotrasmettitore dopamina, che è associato a voglie di dipendenza, non è affatto influenzato dal Prozac. Ma non è mai stata fornita alcuna ragione per descrivere il Prozac come una droga che si suppone abbia un'elevata dipendenza. Si presumeva solo che il Prozac potesse essere raggruppato con antidolorifici. Immagino che i realizzatori del film abbiano semplicemente sentito di poter farla franca senza spiegare nulla di tutto ciò aprendo il film con i farmaci antidolorifici che creano dipendenza.

    Quindi il film continua ad attaccare solo gli psichiatri. Come di nuovo questo sia iniziato come un film sulla dipendenza da farmaci antidolorifici e si sia trasformato di nuovo in un attacco alla professione psichiatrica è al di là di me ...
    Ma si commenta che gli psichiatri non possono prendere decisioni adeguate sul trattamento perché ricevono troppe informazioni dalle grandi aziende farmaceutiche. Ciò porta quasi a giustificare la necessità per le compagnie di assicurazione di regolamentare i prescrittori perché non sono in grado di prescrivere correttamente con tutte queste presunte informazioni fuorvianti che vengono fornite dalle società farmaceutiche.

    Anche se questo film rende impossibile crederci. Per prescrivere questi farmaci, è necessaria una scolarizzazione che effettivamente ci insegna a prescrivere. In questi corsi di psicofarmacologia ci viene insegnato su ogni farmaco. Quindi, che ci crediate o no, i prescrittori imparano le differenze tra tutti questi farmaci a scuola. Ci viene persino insegnato a questi nuovi farmaci apparentemente sfuggenti. Sì, impariamo gli effetti collaterali. Ci viene anche insegnato sugli effetti sul cervello a livello chimico in cui il film non si preoccupa di approfondire. Quindi, il fatto che un pranzo a base di sandwhich gratuito da $ 5 possa effettivamente convincere la prescrizione è ridicolo. A proposito, ci sono limiti alla quantità di denaro che questi rappresentanti possono spendere per noi. Non ci vengono nemmeno più date le penne perché alcuni avvocati pensavano che ciò stesse influenzando la prescrizione. Veramente?! Un logo su una penna è mai stato così persuasivo ?! Ed è ancora più divertente che provino a sostenere che l'industria farmaceutica impiega solo donne attraenti. Questo crea quasi un approccio sessista alla medicina. Sono abbastanza sicuro che tutti siano ben consapevoli a questo punto che a volte questi prescrittori sono donne. A meno che non siano lesbiche, semplicemente non vedo come questi punti siano ancora argomenti logici.

    Quindi, mi porta quasi a chiedermi se la United Health Care o un'altra importante compagnia di assicurazioni sanitarie abbia finanziato questo film. In realtà, ai pazienti vengono spesso rapidamente negate le cure necessarie perché le persone senza alcuna conoscenza medica all'interno delle compagnie di assicurazione negano la copertura. Avrò pazienti che sono stati violenti in passato che sono stati stabili per anni con un medicinale. Le compagnie di assicurazione negheranno i loro farmaci che li hanno mantenuti stabili e quindi non daranno alcuna motivazione valida per la loro decisione se non che questi farmaci non sono ora considerati un'opzione di trattamento di prima linea. Ora, questi pazienti non possono ottenere i loro farmaci perché qualche compagnia di assicurazioni con (di nuovo) nessuna reale conoscenza medica trova i loro farmaci non necessari. Quindi, quando ciò accade, quei pazienti spesso iniziano a diventare sintomatici e se la violenza era un modello precedente. Indovina un po? Quindi, questa è una situazione che porta a eventi come sparatorie e poi tutti vogliono sapere come questa persona è stata tolta dai farmaci ...

    Quindi, la discussione su zyprexa. Si sostiene che a causa dei rappresentanti farmaceutici che i prescrittori stanno somministrando farmaci più nuovi come zyprexa, invece di farmaci più vecchi che dicono fanno 'esattamente la stessa cosa'. Questo è stato quasi comico. Non riescono nemmeno a nominare questi vecchi farmaci. Che doveva essere utile. Perché se dovessi cercare questi farmaci antipsicotici più vecchi come l'haldol o la torazina, quello che impareresti è che quei farmaci hanno causato terribili effetti collaterali che includono disturbi del movimento (comparativi al morbo di Parkinson) e persino cecità. Ma sì, la zyprexa può portare al diabete. Ma i medici sono tutti informati sui seguenti valori di laboratorio dei pazienti che assumono questi farmaci e possono affrontarli se il diabete dovesse diventare un problema. Ma non è mai, mai consigliato usare un vecchio antipsicotico perché i loro effetti collaterali dei disturbi del movimento sono permanenti! E se si fossero di nuovo presi la briga di esaminare le differenze tra i farmaci antipsicotici più vecchi e quelli più recenti, tutti voi avete imparato che non funzionano comunque sui neurotrasmettitori nel cervello allo stesso modo.

    Quindi, questo è ciò che accade quando i media e i documentari diventano più accessibili delle cure per la salute mentale. Perché ottieni una situazione in cui si diffonde disinformazione come questa. Tutti questi film ottengono è che rendono meno accessibile la cura della salute mentale aumentando lo stigma della cura della salute mentale puntando il dito contro i professionisti che sono là fuori ad aiutare questa popolazione.

    La realtà della situazione è questa. Quando viene effettuata la diagnosi, spesso viene eseguita in un ambiente in cui non c'è abbastanza tempo per valutare adeguatamente in modo completo e completo. A volte vengono utilizzati semplici strumenti di screening che non sono mai raccomandati in sostituzione di una valutazione psichiatrica completa. Spesso, i fornitori di cure primarie sono lasciati a trattare i disturbi di salute mentale in cui non sono mai stati completamente formati perché le persone non possono permettersi di accedere agli psichiatri a causa delle limitazioni che le compagnie di assicurazione impongono alla loro copertura. Poi ci sono persone che prendono ciò che stanno vivendo in questi casi e lo applicano all'intera comunità della salute mentale in generale.

    Quindi, spero davvero che la consapevolezza della salute mentale si diffonda. Ma non serve assolutamente ad avviare una qualsiasi di queste discussioni puntando il dito contro i medici che stanno cercando di aiutare questi pazienti.

    ** Non tutte le malattie mentali possono essere risolte con la sola terapia. **
    Questo è solo un fatto che deve essere conosciuto.

    È importante che i terapisti all'interno della comunità riconoscano il ruolo dei farmaci psicotropi nella cura della salute mentale. Raccomando la terapia a tutti i miei pazienti e riconosco assolutamente la necessità di più terapisti per trattare questi pazienti a basso reddito. Il miglior trattamento comprende entrambi gli approcci. Ci sono stati numerosi studi a sostegno di questa affermazione. Ma onestamente, quando vado a consigliare loro la terapia. Non ce ne sono disponibili. Perché? Pochissimi sono là fuori ad aiutare questi pazienti più poveri e la maggior parte non prende alcuna assicurazione.

    Quindi, per aiutare davvero le persone con malattie mentali, è necessaria la consapevolezza a tutti i livelli. Ciò include riconoscere il valore dei farmaci e incorporarli in un modello terapeutico. Ciò è particolarmente cruciale per quei pazienti che hanno gravi malattie mentali che richiedono assolutamente farmaci.