Blog Di venicsorganic

Rabbia, depressione e disabilità: adattamento a una nuova realtà

Donna su una sedia a rotelle che sembra tristeL'ospite non invitato spesso rimane ben oltre il punto di 'logorare la sua accoglienza'. Allo stesso modo, per molte persone, malattia / disabilità cronica non è un inconveniente a breve termine, ma piuttosto uno stile di vita a lungo termine, spesso permanente. Nelle prime fasi dell'adattamento, i cambiamenti che avvengono nelle nostre vite e nelle nostre famiglie possono sembrare tollerabili, almeno finché pensiamo ancora che ci sia una possibilità che la diagnosi sia sbagliata o che la cura sia nella pipeline magica offerta da big pharma.

Infine, rifiuto e la contrattazione lascia il posto a rabbia e depressione . L'ospite non invitato è ancora sempre presente e nessuna quantità di lusinghe o suggerimenti comporta un cambiamento. Gli attacchi di rabbia possono diventare uno stile di vita per un po '.

Rabbia
Molte persone entrano ed escono dalla rabbia e dalla depressione, piuttosto che progredire ordinatamente da uno stadio a quello successivo. Si dice spesso che la depressione sia rabbia rivolta verso l'interno, il che rende molto importante l'espressione della rabbia in modo sicuro ed efficace. Ottenere un sostegno adeguato da reti di supporto formali e informali è fondamentale.



Non è insolito che gli animi si infiammino e le micce si accorciano durante questo periodo di adattamento. Le persone che sono tipicamente longanime sembrano essere costantemente nervose; quelli con minori capacità di coping possono essere in uno stato cronico di agitazione e irritabilità , se non addirittura rabbia. Spesso sembra che stiano allontanando coloro che sono più vicini a loro nel momento in cui ne hanno più bisogno.

Le persone care possono inconsciamente trascorrere meno tempo con la persona che sembra trovare da ridire nei loro sforzi. I bambini sono spesso lasciati confusi e spaventati. I medici e altri fornitori si trovano spesso a essere accusati della loro incapacità di aiutare. Tutto questo fa parte del processo di adattamento.

Sebbene la maggior parte delle persone comprenda cognitivamente che la persona amata sta lottando e sta affrontando così come ci si può aspettare, i loro sentimenti di inadeguatezza e l'impotenza può portarli a ritirarsi a un certo livello, se non fisicamente, poi emotivamente. Questo spesso si sente come un abbandono per la persona che è già sopraffatta dalla disabilità o dalla malattia. È molto importante per badante e ai propri cari per essere consapevoli dei propri sentimenti e trovare supporto.

Abilità di coping:Separare la persona dal comportamento. Cerca di rimanere consapevole del vero obiettivo della tua rabbia: la malattia o la disabilità, non la persona in mezzo a te. Ricorda che spesso trattiamo coloro che amiamo di più con il minimo rispetto; fare ammenda il prima possibile se lo fai. Concedetevi una pausa e prolungate il beneficio del dubbio quando possibile. Se la persona amata ti tratta male, ricorda che tutti sono sotto stress estremo e facendo il meglio che possono in quel momento. È anche bene ricordare che i tuoi assistenti e operatori sanitari probabilmente non sono inadeguati, ma le risorse con cui devono lavorare potrebbero esserlo.

I caregiver e i propri cari dovrebbero parlare se vengono trattati male. Essere malati non è una scusa per maltrattare le persone, soprattutto se esiste un modello di abusivo sviluppo del comportamento. Questi comportamenti devono essere identificati e discussi in modo calmo e amorevole (non nella foga del momento). Ciò potrebbe richiedere un aiuto professionale, o forse l'assistenza di un ministro o di un amico di famiglia che non sia emotivamente coinvolto.

Il più delle volte, la persona che si scaglia o tratta le persone male si sente colpevole e ha bisogno dell'opportunità di fare ammenda. Per coloro che non sono consapevoli di come si manifesta il loro comportamento, esempi specifici di comportamento inaccettabile o linguaggio offensivo / offensivo li aiuta a sviluppare una migliore consapevolezza del loro comportamento inappropriato. In alcuni casi, questa è una manifestazione della malattia o della disabilità. In altri, può essere il risultato di capacità di coping che sono al massimo. In ogni caso, se lasciato incustodito, di solito peggiora. Non è il momento di lasciare che i conflitti e i sentimenti feriti si accumulino. Se hai bisogno di aiuto per affrontare questi problemi, chiedi un rinvio al tuo medico. I fornitori hanno spesso terapisti o cappellani con cui lavorano che potrebbero essere in grado di aiutare.

Depressione
La depressione si verifica spesso durante il processo di adattamento e può verificarsi altre volte o continuare. La depressione clinica può essere molto difficile da gestire. È più che tristezza o delusione; la depressione è un insieme di sintomi che esistono quasi tutti i giorni per due settimane o più e creano un certo livello di compromissione nel funzionamento quotidiano. I sintomi possono includere molti dei seguenti:

  • tristezza / pianto
  • bassa energia o agitazione / irritabilità
  • perdita di interesse per le cose che si godevano in precedenza
  • problemi di concentrazione / pensieri annebbiati o difficoltà a prendere decisioni
  • cambiamenti nel sonno o nei modelli alimentari
  • sentimenti di colpa o inutilità
  • pensieri di morte o suicidio / non voler vivere
  • ruminazione / pensiero negativo
  • altri (dolore fisico, cambiamenti nelle capacità motorie, ecc.)

Se tu o qualcuno che conosci avete quattro o più di questi sintomi che sono presenti per più giorni che non in un periodo di due settimane, chiedete aiuto al vostro medico.

C'è anche un tipo di depressione chiamato depressione situazionale che è a normale reazione a una perdita o un cambiamento . Quasi tutte le persone con malattie croniche o disabilità ei loro cari lo sperimentano. Sono coinvolti gli stessi sintomi, ma i sintomi potrebbero non essere presenti la maggior parte del tempo o potrebbero non essere abbastanza gravi da compromettere la tua capacità di funzionare (relazioni, lavoro, prendersi cura dei tuoi figli, ecc.).

La depressione situazionale può persistere o diventare più grave dopo un po ', trasformandosi in depressione clinica. Se i sintomi iniziano a compromettere il funzionamento o durano più di poche settimane, è consigliabile parlare con un medico o un terapista. Le persone affette da depressione situazionale sono spesso in grado di vivere periodi di felicità quando ricevono buone notizie o altri rimedi momentanei dall'oscurità della depressione. Quelli con depressione clinica potrebbero non essere in grado di provare anche brevi momenti di sollievo quando la situazione lo richiede.

Si ritiene che il miglior trattamento per la depressione sia una combinazione di parlare di terapia , esercizio (lo so, è molto difficile fare esercizio quando si è depressi), una buona dieta e farmaco , se ritenuto necessario dal punto di vista medico. Il giusto intervento per la depressione dipende dal tipo di depressione che stai vivendo. Per chi ha pochi sintomi che non sono sempre presenti, l'autoaiuto può essere sufficiente. Le persone con quattro o più sintomi che sono presenti il ​​più delle volte probabilmente hanno bisogno di vedere un terapeuta e possibilmente uno psichiatra.

Chiunque abbia tendenze suicide dovrebbe cercare immediatamente un aiuto professionale . Questa hotline nazionale è per le persone che soffrono di depressione. La linea di crisi è presidiata 24 ore al giorno da volontari formati: 1-800-273-TALK.

Abilità di coping:Raccomando alle persone di parlare con un terapista quando si tratta di depressione situazionale e di cercare di svolgere più attività possibile. Questo può significare semplicemente camminare fuori per prendere la posta, sedersi in veranda per 20 minuti per bere una tazza di caffè o succo di frutta, annaffiare le piante o portare a spasso il cane. Il sole è un altro rimedio naturale che aumenta la vitamina D, che spesso è carente nelle persone depresse e in quelle che non escono spesso. Anche mangiare correttamente è fondamentale e ci sono integratori naturali disponibili presso il tuo negozio di salute locale che possono aiutare con la depressione situazionale. Parla con il tuo medico o terapista di queste opzioni.

Gruppi di sostegno e gruppi di auto-aiuto può essere molto utile. I gruppi forniscono una grande risorsa per le persone che vivono con malattie croniche e disabilità e per i loro cari. Puoi trovare risorse online e locali e la maggior parte sono gratuite. Molti sono affiliati con ospedali locali o agenzie senza scopo di lucro che servono persone con malattie croniche o disabilità.

Se la depressione è abbastanza grave da compromettere il funzionamento, o se lei / la persona amata ha pensieri di suicidio o non vuole vivere, è importante ottenere immediatamente un aiuto professionale. Inizia con il tuo medico o terapista a meno che la persona depressa non abbia un piano da causare ferita autoinflitta o la morte.

In situazioni in cui la sicurezza di qualcuno è a rischio, chiama il 911 o il numero di emergenza locale della tua zona oppure porta la persona che ha tendenze suicide al pronto soccorso più vicino. Il tuo ruolo nella situazione non è quello di intervenire, ma di coinvolgere i professionisti il ​​prima possibile. Se la persona suicida non è disposta ad andare al pronto soccorso (o all'ufficio del medico durante l'orario lavorativo) o ritieni che possa essere pericoloso trasportarla, chiama semplicemente i fornitori di servizi sanitari di emergenza a venire da te.

Non preoccuparti che la persona che ha tendenze suicide sia turbata dalle tue azioni: quando le persone sono in crisi, di solito non pensano chiaramente, quindi diventa cruciale per te prendere buone decisioni per loro conto. I professionisti medici che sono addestrati per aiutare in queste situazioni prenderanno le decisioni una volta arrivati. Ciò probabilmente significa che la persona che ha tendenze suicide verrà trasportata in ospedale per una valutazione e potrebbe dover rimanere lì per alcuni giorni fino a quando non si sarà stabilizzata.

Ancora una volta, non spetta a te prendere questa decisione, ma solo assicurarti che la persona sia al sicuro fino a quando i professionisti medici non possono subentrare. È una grande responsabilità e instilla paura nella maggior parte di noi, ma alla fine, quando la persona amata pensa di nuovo in modo razionale, probabilmente sarà grata. In caso contrario, saprai di aver fatto ciò di cui avevi bisogno durante la crisi.

I pensieri continui di suicidio o di non voler vivere devono essere affrontati regolarmente con professionisti della salute mentale e / o medici. Alcuni stati (Washington, Oregon e Montana) consentono ai professionisti medici di partecipare a un piano ben congegnato e documentato per porre fine alla vita (noto come suicidio razionale), ma la maggior parte non lo fa. Anche la discussione dei desideri di fine vita di un paziente dovrebbe essere considerata attentamente e documentata in un documento legale per il tuo stato specifico. Risorse legali come il testamento biologico identificano specificamente i desideri di fine vita di una persona.

È una buona idea parlare della firma di un modulo di consenso che ti consenta di discutere il trattamento della salute mentale (e fisica) della persona amata con operatori sanitari e terapisti. Ciò ti consentirà di ottenere il loro aiuto se la depressione diventa ingestibile o si verifica una crisi. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento se il paziente è considerato sano di mente e potrebbe essere una grande risorsa. Fortunatamente, le risorse sono disponibili per aiutarti a prepararti a una crisi suicida se ne avessi bisogno.

Ci sono molte questioni da discutere riguardo al suicidio, inclusi i pensieri e i sentimenti dei membri della famiglia al riguardo. È importante ricordare che l'eutanasia è contro la legge in tutti gli stati degli Stati Uniti e il suicidio assistito con l'aiuto di un medico che prescrive un cocktail letale dopo un'attenta pianificazione e documentazione è legale solo in Oregon, Washington e Montana. I professionisti legali dovrebbero essere consultati se il 'suicidio razionale' è qualcosa che voi o una persona cara state prendendo in considerazione.

Adattamento
Usando l'analogia dell'ospite non invitato, questo è il periodo in cui le persone si sono sistemate nella loro routine e hanno imparato a convivere con tutti gli adattamenti necessari. Il periodo iniziale di adattamento dopo una disabilità o una malattia richiede quasi sempre di passare attraverso ciascuna delle fasi del processo qui delineato. Può volerci molto tempo prima che alcuni arrivino all'adattamento, e non tutti in famiglia ci arrivano nello stesso momento. Con un po 'di fortuna, molto supporto, buona comunicazione e lavoro di squadra, il processo probabilmente si risolverà in tempo per la maggior parte delle persone.

Sfortunatamente, sopravvivere al periodo iniziale di adattamento non garantisce che non ce ne saranno altri. Come accennato in precedenza, le persone tendono a innescarsi emotivamente quando si verificano ricadute o si verificano nuovi sintomi / stadi della malattia o disabilità. Trigger significa che qualche ricordo del trauma iniziale (di solito la diagnosi o l'effettivo incidente o malattia) fa scattare la stessa cascata di emozioni vissute al momento dell'evento originale.

Vivere nella paura di una ricaduta o di un cambiamento nello stato fisico crea una certa ansia per tutti. L'imprevedibilità di vivere con una malattia cronica o una disabilità sarà al centro del nostro prossimo articolo.

Nel frattempo, condividi di seguito come hai affrontato efficacemente la rabbia e la depressione.

Copyright 2012 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da LuAnn Pierce, LCSW, terapista a Denver, Colorado

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 41 commenti
  • Lascia un commento
  • LEXI

    10 dicembre 2012 alle 15:47

    Deve essere incredibilmente difficile elaborare un cambiamento come questo.

    Posso certamente vedere da dove deriverebbero la rabbia e la depressione, ma devi decidere di non permettere che questo prenda completamente il sopravvento sulla tua vita.

    Se lo fai, stai sprecando la vita che ti è stata data. La vita riguarda l'apprendimento e l'evoluzione, ma la maggior parte di noi avrebbe la tendenza a rimanere bloccata in queste fasi dolorose invece di provare a ricominciare da capo.

  • Andrea

    30 maggio 2017 alle 21:46

    Sì, superiamo il lutto, ma ci sono ancora delle sfide che creano più dolore. Concentrati sul rendere questo mondo accessibile piuttosto che dire alle persone che sono diventate disabili ciò che dovrebbero sentire e pensare!

  • Jami

    15 marzo 2018 alle 2:57

    Hai così ragione Andrew. Grazie per aver parlato!

  • Sharissa

    13 agosto 2018 alle 14:28

    Resolve non ha nulla a che fare con questo. Non è una questione di forza di volontà. Rileggi l'articolo. È la stessa cosa che incolpare la vittima per ciò che si riduce a processi chimici al di fuori del loro controllo.

  • Jami

    13 agosto 2018 alle 15:22

  • Jason

    11 dicembre 2012 alle 04:13

    Ho visto le sfide che i miei genitori hanno dovuto affrontare con tanta dignità - questo è il modo in cui spero di essere se dovessi mai affrontare la stessa cosa.

  • Matteo

    11 dicembre 2012 alle 19:08

    Non esiste un modo 'semplice' per aggirare qualcosa che cambia la vita come una disabilità o una malattia. Ciò che è importante è vedere come puoi accontentarti di cose che sono già in atto. Sì, non puoi augurare via la tua disabilità, ma c'è un molto che puoi fare per far fronte e superare i suoi problemi.

    Una disabilità o un disturbo è tanto nella mente quanto nel corpo e mentre i caregiver e i professionisti medici stanno vedendo cosa possono fare per il corpo, penso che dovremmo anche cercare aiuto per ciò che possiamo fare con la mente. la prospettiva di per sé può cambiare molto e ci sono state così tante persone che hanno superato la loro disabilità mentalmente e sono individui molto più felici.La tua disabilità può aver inibito il tuo corpo ma non può inibire la tua mente.Il passato di crescita può richiedere tempo ma è qualcosa che può certamente essere fatto.

  • Andrea

    30 maggio 2017 alle 21:42

    Sono così stanco di sentire l'insulto della 'prospettiva positiva'! Sì, abbiate una visione positiva, sorridete e siate allegri per le spese aggiuntive, l'inaccessibilità di così tanti luoghi, le sfide del semplice attraversare una strada, entrare in un edificio, non poter andare dove vuoi quando vuoi perché c'è parcheggio per disabili inadeguato o perché qualcuno che non dovrebbe usarlo ha pensato che andasse bene per 'solo pochi minuti'. E poi ci sono quelli che presumono che una disabilità fisica indichi anche una disabilità mentale. Ho una laurea professionale e devo parlare come se fossi un bambino di 3 anni da sconosciuti che fanno supposizione che non riesco a capire! Forse invece di dire ai disabili di avere una visione positiva si farebbero maggiori progressi insegnando a coloro che predicano “hanno una visione positiva” a trattare i disabili con la stessa considerazione e rispetto che avrebbero con chiunque altro!

  • Debi

    2 luglio 2017 alle 22:24

    Ottimo post! Sono così d'accordo sul fatto di essere trattato come se avessi una condizione mentale. Sono anche un professionista, eppure tutto scompare in un istante. Mi sento come se stessi umiliando per essere accettato come uguale. Sono più di un semplice paziente con disabilità.

  • Gioia

    13 agosto 2017 alle 08:53

    Sono con te fino in fondo! Due anni fa sono stato idoneo. A seguito di un'operazione alla colonna vertebrale sono ora disabile e titolare di Blue Badge. Ciò non aiuta il fatto che tutta la mia vita sia cambiata. Non riesco nemmeno a portare a spasso i miei cani. Ti senti totalmente inadeguato e molto, molto vulnerabile.

  • Jami

    15 marzo 2018 alle 03:12

    Amen! Ancora peggio quando questi atteggiamenti vengono dalla famiglia. Quindi, forse lasciandoti senza nessuno con cui parlare. Promuovere ancora la depressione! Persone del genere non ne hanno idea. Anche se hanno affrontato la depressione da soli ... Ognuno ha una situazione diversa!

  • Bob

    4 luglio 2018 alle 11:02

    Ho un parente che soffre di sclerosi multipla (SM) da decenni e, purtroppo, ora è profondamente disabile. Una volta era un ragazzo molto attivo che una volta amava tutti i tipi di esercizio, fare sport, fare escursioni, ecc., Nessuno dei quali può fare ora. Aveva un brutto carattere prima di contrarre la SM, ma è peggiorato progressivamente nel corso degli anni, al punto che ora qualsiasi cosa minore lo farà esplodere e una marea di parolacce gli uscirà dalla bocca. Ogni parola vile e oscena a cui riesci a pensare uscirà dalla sua bocca, e questo di solito durerà dai 5 ai 15 minuti, poi si attenuerà, e poi tornerà a comportarsi di nuovo normalmente. Ormai ci siamo talmente abituati che non prendiamo sul serio nulla di ciò che dice durante queste tirate. Personalmente, penso che sia un'aggressione spostata, in quanto non può attaccare direttamente la malattia stessa, quindi attacca, verbalmente, coloro che lo circondano. Non posso dire di biasimarlo. Non so come potrei sopportare tutto quello che passa ogni giorno. Penso che senza di lui essere in grado di sfogare la sua rabbia e frustrazione per il suo peggioramento della salute e la crescente disabilità che non sarebbe in grado di trattenersi. È interessante notare che lo fa principalmente intorno a noi, alla sua famiglia e non in pubblico. Una cosa che ho imparato a fare quando inizia ad attaccarmi verbalmente è dire in risposta a lui: 'aggressività spostata'. A volte aiuta, il più delle volte lo fa solo arrabbiare, ma mi fa sentire meglio. È il mio modo per fargli sapere che sì, ti sento e le tue parole mi feriscono anche se non le prendo sul serio. Ma tornando al punto, no, non so come aspettarmi che qualcuno faccia fronte al fatto che la loro vita non sarà mai più la stessa, non sarà mai bella come prima della malattia, e che tutto ciò che deve davvero guardare più avanti c'è più disabilità, più dolore, più umiliazione da parte di medici e ospedali, e alla fine diventare costretti a letto e probabilmente morire di qualcosa come sepsi o polmonite. Non è un granché da guardare al futuro. Vorrei conoscere un modo per farlo sentire meglio, ma non ho idea di cosa fare a questo punto.

  • Il ragazzo più vecchio

    10 settembre 2019 alle 04:53

    Andrew ... Grandi punti! Sono nato con una forma lieve di PC. Non ho mai vissuto come una persona con disabilità fino a quando non sono stato costretto a farlo quando il mio corpo ha iniziato a cadere a pezzi su di me. Ho passato una vita a essere trattata con mancanza di rispetto, disinteresse, a non essere vista, ascoltata o veramente apprezzata come i normodotati intorno a me. Sono un avido lettore e molto informato su più argomenti rispetto a quelli intorno a me ed è raramente riconosciuto. Ho avuto i miei sentimenti ignorati per tutta la mia vita. Il rifiuto in cima a folli avversità fisiche e finanziarie è esasperante. E, naturalmente, siamo noi a dire dichiarazioni generali su come dovremmo pensare e comportarci. Perché? Non per una vera preoccupazione, ma perché stiamo solo mettendo a disagio chi ci circonda. Quindi sì, ne sono stufo anche io!

  • OSVALDO

    11 dicembre 2012 alle 23:32

    Il motivo principale per cui le persone 'odieranno' questo cambiamento sarebbe la mancanza di indipendenza e lo stigma nei confronti delle persone con disabilità. Entrambi possono essere superati con forza mentale. Non sto dicendo che è una passeggiata nel parco, ma hey anche impossibile dice che sono possibile!

  • Andrea

    30 maggio 2017 alle 21:52

    Entrambi questi possono essere superati con la forza mentale? È davvero delirante. Se le tue gambe non funzionano, la forza mentale non le farà funzionare e non ti darà indipendenza. Lo stigma viene da persone che non sono disabili e pensano di sapere esattamente come affrontarlo. Siediti con qualcuno che è disabile e chiedigli quali sono le sue sfide e ascolta davvero. O meglio ancora, prendi una sedia a rotelle, siediti e non usare le gambe per niente per 24 ore. Allora potresti iniziare a capire.

  • JanP

    11 agosto 2017 alle 7:26

    Andrew SÌ !!!!! Quando ho subito un intervento chirurgico alla schiena, sono rimasto paralizzato! Non posso camminare o muovermi come facevo prima! Come dico cammina un miglio nei miei panni, poi criticami !!

  • sophie

    7 aprile 2013 alle 12:41

    Ho avuto una malattia cronica che mi ha lasciato per lo più a letto per 13 anni e negli ultimi anni la mia salute fisica è stata la peggiore di un'improvvisa crisi lo scorso anno. Anche la mia salute mentale ha subito una flessione. Sto gradualmente prendendo e provando antidepressivi, il primo ha peggiorato i miei sbalzi d'umore e mi ha fatto sentire male. Gli psicologi non erano la strada da percorrere per me. Ho aperto e tutto ciò che ho ottenuto sono state valutazioni, poi ho detto che il mio caso era troppo complesso. Direi che un antidepressivo e prendere una benzodiazepina orig prescritta per gravi spasmi di causa sconosciuta e poi dormire, aiuterebbe. Venire a patti con il fatto che la rabbia è accettabile è un altro passo, anche se non nel modo in cui ho agito a causa di essa. Non mi sono mai sentito così arrabbiato e distruttivo in vita mia e ancora non sono del tutto sicuro del perché. L'esercizio fisico e il sole non sono davvero un'opzione a causa della forte sensibilità alla luce solare e gli esercizi generalmente peggiorano la mia malattia, è così difficile quando può aiutare la depressione. Penso che un Dr comprensivo potrebbe aiutare e comunicare le tue esigenze. La mia salute non è più così male ora per fortuna e l'umore è migliorato come sono in grado di avere occasionalmente visite di amici, guardare la tv, ecc. Cerca di darmi credito per le cose. La depressione è come un mostro.

  • Joanna

    18 luglio 2015 alle 17:43

    Cara Sophie, mi dispiace tanto sentire delle tue difficoltà. Di recente ho sentito molto parlare di come il miglioramento della salute del tuo sistema digerente possa migliorare altri aspetti della tua salute, inclusi l'umore, la salute mentale e le condizioni autoimmuni. Se cerchi Leaky Gut o Permeabilità intestinale (entrambe la stessa cosa) potresti trovare alcune informazioni utili. Il dottor Josh Axe - vedi Draxe.com ha delle ottime informazioni. Anche il dottor David Perlmutter è utile per quanto riguarda la connessione cervello / intestino.
    Per chiunque abbia la SM, il dottor Terry Wahl che si è ripreso dalla sedia a rotelle mangiando cibi e grassi sani potrebbe essere d'aiuto. Che Dio vi benedica. Joanna

  • tim

    6 agosto 2014 alle 22:38

    La cosa che non riesco a capire è un motivo per voler andare avanti. Tutto ciò che volevo nella vita ora non è possibile: come il matrimonio, l'esercizio fisico, l'esplorazione dell'avventura. Faccio più soldi adesso e faccio di più “bene”, che la gente apprezza, .. il lavoro è tutto quello che ho… .. ma non è niente che tocchi l'anima come la mia vita passata. Devi vivere una vita finta quando sei così perché non puoi mai dire quello che pensi veramente, le persone non possono sopportare il vero te. Quindi ogni giorno è solo un'altra bugia. Continuo ad andare avanti per paura della morte o forse una parte di me non vuole fare del male alla famiglia ... ma è più paura.

    Ho passato del tempo in ospedale perché la depressione era così grave. Lo Shrink ha trovato farmaci che non hanno causato reazioni negative come tutti gli SSRI. Questo è positivo, …… ma non è proprio il motivo per cui sono entrato. Non riesco a trovare un motivo per preoccuparmi di una vita così brutta che non c'è nulla di cui preoccuparsi. Migliaia di dollari dopo, ……? No, nessun aiuto.

    Quindi scrivo qui solo per essere onesto, sapendo che molti altri stanno peggio, ma molti altri hanno un mondo di possibilità e felicità che io non posso avere. Sono sicuro che ci sono molte opportunità che sono buone agli occhi di molte persone,… ..hell, al mio vicino piace stare in casa e cucinare. Ma la vita che rimane è semplicemente troppo noiosa, troppo vanigliata, troppo soffocante, troppo priva di pura energia pulita e piena di sentimento. Per ora è tutto falso.

    È stato bello essere onesti con qualcosa che è in qualche modo una persona.

  • Bellissimo

    24 agosto 2015 alle 10:55

    Ho cercato tramite Google la depressione correlata alla disabilità fisica e mi sono imbattuto nel sito con il tuo commento. Volevo solo darti un abbraccio verbale, perché molte delle tue parole descrivevano quello che sto passando. Quattro termini in disabilità permanente, le mie capacità di coping hanno causato più problemi. Sono il tipo da spingere e tenermi impegnato. Ora i problemi spinali che ho soffrono del mio 'coping' (etichettato più accuratamente come 'negazione'). Ciò ha portato a più depressione che mai. Qual è il punto della mia esistenza? Faccio fatica nel dolore per fare una piccola pulizia della casa ogni giorno, solo per rendermi conto che i miei piccoli 'successi' di vita sono cose che non rimangono mai completate. La mia mente urla di uscire da questa casa e fare qualcosa, qualsiasi cosa, di diverso, per vedere un posto diverso. Ah, ma sedere è il mio nemico. Il viaggio aumenta il mio livello di dolore, quindi posso arrivare a nuovi luoghi ma soffro così tanto che non posso godermeli. Torno a casa, più depresso, arrabbiato e amareggiato, perché sono prigioniero del mio stesso corpo ... e quindi della mia casa. Ricordo che lavoravo a tempo pieno e mi sentivo come se avessi FATTO qualcosa, e quando tornavo a casa e apprezzavo casa. Ora mi disgusta, è diventato un promemoria materiale dei miei fallimenti e delle mie incapacità. Funziona con il mio corpo per tenermi prigioniero mentre la mia mente urla di vivere la vita fuori da queste mura. E poi il senso di colpa mi colpisce in testa. So di avere la fortuna di respirare, di avere un marito che lavora così duramente solo per provare a farmi sorridere ... ma è qui che nasce e si manifesta il senso di colpa. Sto sprecando la vita che mi è stata data non facendo nulla con essa, e mio marito merita molto di più di quanto potrò mai essere. Quindi trascorro un altro giorno e provo a fare qualcosa anche se è solo un pasto abbondante e un dessert ... e poi trascorro due giorni dopo infelice con dolore ininterrotto nonostante i narcotici che alla fine ho accettato di essere messo. Non mi piacciono le medicine. Voglio una soluzione. Voglio essere di nuovo me stesso, il me che la mia mente ricorda e urla di essere di nuovo. Ma non esiste una 'soluzione', solo una vita prima di più interventi chirurgici da stabilizzare, con conseguenti livelli di dolore più elevati, più farmaci e più reclusione. La mia negazione e il mio avanzamento è fallito. Mentisco ogni giorno su di me. Ammetto che mi sono fatto male se mi viene chiesto da mio marito o dai medici, ma sorrido e dico 'va bene, è quello che è' e spingo avanti. Ultimamente non posso più andare avanti. Mi sento in colpa per i miei sentimenti di inutilità e depressione. Non voglio che mio marito si preoccupi, quindi non parlo della mia realtà. Gli dico che ultimamente ho un brutto atteggiamento, sto solo agitando e troverò un modo per scrollarmela di dosso. Ma ho paura ... perché non riesco più a trovare in me fisicamente o emotivamente il dover andare avanti e negare o mentire più. Sono sopraffatto da me stesso. Eppure mi sento così in colpa per essere quello che sono diventato che non posso ammetterlo con nessuno. Immagino che scrivere questo sia il mio modo di essere onesto in modo anonimo senza dover far preoccupare nessuno che conosco. Il fatto di essere me stesso li ha fatti passare abbastanza, ei medici non hanno tempo sufficiente per ascoltarmi. Se ho iniziato a parlare, forse non mi fermerei mai. Potrei anche non smettere mai di piangere. Quindi ecco un abbraccio verbale, perché per quanto onesto cerco di essere, capisco cosa dici sulla menzogna. È l'unica volta in cui mento ... ed è il mio modo di cercare di continuare la mia negazione e convincermi delle mie stesse bugie che va tutto 'bene'.

  • Bellissimo

    24 agosto 2015 alle 10:56

    quattro anni*

  • Giada

    25 agosto 2017 alle 22:05

    Ciao, grazie per aver ascoltato. Sono così grato di trovarti. Grazie per aver espresso a parole come mi sento perché sono così incasinato nell'accettare i miei pensieri pateticamente arrabbiati che accompagnano la disabilità permanente che voglio urlare. Tim, sento il tuo cuore e Linda S., giuro che mi hai descritto perfettamente, grazie per la profonda onestà. A questo punto tutto quello che posso dire è realizzare belle persone (come voi ragazzi) che sono estranei, significano più per me di quanto io possa scrivere perché 'mi prendi'. Non devo fingere con 'oh va tutto bene' anche se solo per pochi minuti leggendo quello che hai scritto e non sentendomi solo. Quindi sì, non sto bene, e sono stufo e stanco di tutte le parole false che devo dare a persone che hanno buone intenzioni o no e chiedo come stai? Devo dire loro bene (non bene) perché non vogliono davvero sentire quanto sono cattivo. Sono così malato e provo dolore e il mio corpo è un enorme disastro tremante, rotto, disabile. La mia esistenza è qualcosa che mi fa piangere perché non starò mai più bene. Sono permanentemente un corpo spezzato dentro e fuori per sempre. Voglio gridare ad alta voce che sono stufo di questo mondo e della prigione della mia esistenza giorno dopo giorno malata e agonizzante. Ma lo scrivo perché fa male farlo, perché mi hai toccato il cuore. Estendo un abbraccio a entrambi, agli altri qui e anche a Chris con un sincero ringraziamento. A chiunque cerchi di vendere 'medicinali' 'un rimedio' 'vitamina', medicina 'o qualunque cosa tu possa chiamare' IT 'per guadagno monetario, vergogna a te. Non è uno scherzo e un insulto spacciare qualcosa a scopo di lucro che non aiuta, o cura e quelli che lo fanno, spero che ti fermi ora, è disgustoso, e così sbagliato e spero che tu venga punito per questo. Sto scrivendo a coloro che potrebbero postare sulla loro 'spazzatura' in vendita (se è nota per essere priva di valore) vergogna per te. Non pubblicatelo nemmeno da nessuna parte, non depredare i malati che soffrono.
    Mi spiace per gli altri poster qui che si sono aperti qui, considerati coraggioso e coraggioso e non sei solo. Grazie per l'attenzione .

  • Jen M

    30 agosto 2019 alle 10:51

    Tim, io sono lì con te. Non ho motivo nemmeno per alzarmi la mattina, e l'unico motivo per cui lo faccio è perché fa troppo male stare a letto. Vado a dormire ogni notte pregando di non svegliarmi per un altro giorno di seduta, dondolo, pianto e sguardo fisso. Odio la TV, ho letto ogni singolo dei miei centinaia di libri numerose volte, non posso permettermi di comprarne di più e la biblioteca va a libri per bambini e lettori con basso QI, non a persone come me. Ho un marito, ma anche lui è disabile, tuttavia può ancora uscire e fare le cose che ama come andare a caccia di funghi o pescare. Ho appena scoperto che mia madre ha mentito a me ea tutta la mia famiglia sul fatto che mio padre fosse mio padre. Apparentemente gli disse questo 4 anni dopo che lui l'aveva sposata perché era incinta di me e MENTRE era incinta di mio fratello e di conseguenza sono passata da bambina di papà a nessuno e questo lo ha fatto allontanare non solo da me, in un'età molto vulnerabile, senza spiegazioni, ma anche lui si è completamente ritirato dal mio fratellino. Il mio unico obiettivo nella vita era essere mia nonna. Una moglie, una madre e una casalinga con un grande giardino dove poi metterei i prodotti per l'inverno attraverso l'inscatolamento, la disidratazione e il congelamento. Bene, ho ottenuto quello che volevo e ora i miei figli sono cresciuti con i loro figli, ma non ho contatti con nessuno di loro. La mia famiglia allargata finge che non esista dopo la rivelazione di mia madre, riesco a malapena a camminare, figuriamoci avere il giardino o fare l'inscatolamento. Mio marito mi esclude, non importa quello che dico, non importa se è positivo o negativo, ho smesso di ripetermi perché mi sono stufato di sentirmi ignorato. È più facile non parlare più. Siamo al verde, quindi non possiamo andare da nessuna parte, non possiamo nemmeno permetterci il gas per andare al lago che è a solo mezz'ora di distanza. Mi sento come se avessi già realizzato il mio scopo e ora sto solo aspettando che l'universo lo capisca e mi lasci andare. Sono stato in consulenza da un anno questa volta e lei continua a cancellare su di me, quindi nemmeno molto di aiuto. Sono al punto in cui odio letteralmente ogni singolo essere umano sul pianeta e onestamente non mi interessa chi di noi muore, me o il pianeta. Diario della gratitudine? Non ho nemmeno UNA cosa al giorno di cui sono grato perché continuo a svegliarmi. Il giorno in cui finalmente mi sveglierò morto, inizierò un diario della gratitudine. Tutto questo pensare positivo 'e' la mente sulla materia è un carico di puck di cavallo. Ho usato tutte quelle bugie personali per quasi 50 anni e tutto quello che ho da dimostrare è una diagnosi di PTSD complesso e grave depressione clinica per cui non posso nemmeno accettare nulla perché ogni antidepressivo là fuori causa psicosi. A causa di tutti i tentativi ed errori, in cui sono l'unico impazzito per overdose di serotonina, ma i dottori sicuramente ci guadagnano un sacco di soldi! Ho un ricordo molto irregolare degli ultimi 30 anni e, a quanto pare, la psicosi è il motivo per cui non so nemmeno dove vivono i miei figli e nipoti. Non vogliono avere niente a che fare con me e mi chiamano 'quella puttana pazza'. Sono così pronto per finire con questa esistenza.

  • Il team di venicsorganic.com

    31 agosto 2019 alle 16:25

    Ciao, Jen. Grazie per aver visitato il blog venicsorganic e per aver condiviso la tua storia. Se desideri consultare un professionista della salute mentale, non esitare a tornare alla nostra homepage, https://venicsorganic.com/ e inserisci il tuo codice postale / postale nel campo di ricerca per trovare terapisti nella tua zona. Se stai cercando un consulente che pratichi un tipo specifico di terapia o che si occupi di problemi specifici, puoi effettuare una ricerca avanzata facendo clic qui: https://venicsorganic.com/xxx/advanced-search.html

    Una volta inserite le informazioni, verrai indirizzato a un elenco di terapisti e consulenti che soddisfano i tuoi criteri. Da questo elenco, puoi fare clic per visualizzare i profili completi dei nostri membri e contattare i terapisti stessi per ulteriori informazioni. Si prega di contattarci se avete qualsiasi domanda.

    Se stai vivendo un'emergenza pericolosa per la vita, in pericolo di ferire te stesso o altri, sentirti suicida, sopraffatto o in crisi, è molto importante che tu riceva aiuto immediato! Le informazioni su cosa fare in caso di crisi sono disponibili qui: https://venicsorganic.com/xxx/in-crisis.html

  • LuAnn

    11 agosto 2014 alle 07:53

    Ciao squadra -

    Apprezzo la tua onestà e sono contento che il tuo post sia stato pubblicato. Vorrei avere la pallottola magica per aiutarti a voler vivere la vita che hai ora, ma non esiste un rimedio del genere. Deve essere difficile sperimentare un simile cambiamento. Le persone con cui lavoro che hanno la SM spesso si sentono in questo modo, ma alcune riescono a trovare un significato nella vita in modi inaspettati.

    Non sono sicuro di quali siano i tuoi limiti, ma ci sono molte attività di adattamento che potresti trovare soddisfacenti. Ad esempio, golf adattivo, vela adattiva e altri. Un terapista occupazionale, un terapista ricreativo o un fisioterapista potrebbe essere in grado di aiutarti a sfruttare qualcosa che funziona per te.

    I cambiamenti nelle relazioni sono difficili. Alcune persone trovano utile essere coinvolti in gruppi di sostegno in cui possono essere onesti su come si sentono e incontrare altre persone. Questi probabilmente non sono suggerimenti che non hai mai sentito o pensato prima, ma alcune opzioni da considerare se / quando sei pronto.

    Ti auguro il meglio.

  • Janice S.

    26 novembre 2015 alle 07:52

    Sono un paziente con gravi operazioni al midollo spinale e lasciato con un cambiamento del 100% nella mia vita, la mia 'forza della natura', 'il mio dono della parlantina'. Ora esisto per mio marito e i miei nipoti mentre mio figlio adulto combatte con me senza sosta per 'questa depressione', non capisco, non capisco come non vuoi stare fuori con i tuoi nipoti , vivi 10 min. lontano. Questo è quello che dice quando decide di telefonare a casa. Sua moglie ed io non parliamo, e lei gli nutre un sacco di questa spazzatura medica che non è istruita e lui si nutre di tutto. Ho chiuso con tutti i litigi e gliel'ho detto ieri sera, da questo momento in poi, se vuoi parlare con me, sarà con rispetto. Se non capisci, ottieni informazioni e cercale. Volevo sentire gli altri se qualcuno avesse problemi simili a essere a casa e volesse cambiare scenario e tutto quello che FACCIO È CANCELLARE TUTTE LE DATE DEL PRANZO DEI MIEI AMICI O IL DR. APPTS. NON SONO PIÙ IN GRADO DI FISSARE UN APPUNTAMENTO CON I MIEI AMICI. SONO STATI 3 ANNI PER QUESTA GRAVE DEPRESSIONE DI NON USCIRE MAI. MIO MARITO DI 42 ANNI È SEMPRE STATO LORO E HO LAVORATO 2 LAVORI QUANDO ERA GIOVANE E HA BISOGNO DEL MIO AIUTO. NON POSSO AIUTARLO PER NESSUNO ORA E HA 66 E IO 63 E NON ABBIAMO RISPARMIO E PERSO TUTTO SUL MERCATO PRIMI 2000. PENSO CHE SIA QUANDO SAPEVO CHE NON AVREMO MAI RECUPERATO LA PERDITA DEL NOSTRO PENSIONAMENTO E ORA STA ANCORA LAVORANDO UN LAVORO TROPPO DIFFICILE / TROPPO FORTE PER LA SUA ETÀ. IL MIO FIGLIO PIÙ GIOVANE ORA VIVE CON NOI COME È DIVORZATO E QUESTO NON ERA NEI NOSTRI “PIANI” QUANDO ABBIAMO VENDUTO LA CASA E PENSAVO CHE FINALMENTE “IL NOSTRO TURNO”, NESSUNA COSA, NON ACCADRÀ MAI. HA SEMPRE PROBLEMI DI APPRENDIMENTO E IO SAPEVO QUANDO ERA UN BAMBINO, MI PENSAVO, PER LA SUA ADULTEZZA E CHE TIPO DI REDDITO SAREBBE IN GRADO DI AVERE CON UNA FAMIGLIA. CI HA DATO LA NOSTRA NIPOTE CHE AVRA '11 ANNI ED E' LA MIA VITA. QUELLA NON È UNA BUONA COSA, IN QUANTO NON È PIÙ UNA BAMBINA O BAMBINA CHE VERRÀ CON ME E RIMANE OGNI SETTIMANA A VEDERE IL SUO PAPÀ. CI AMA E LE COMPRIAMO TUTTO QUELLO CHE POSSIAMO. L'EX DI MIO FIGLIO NON È BASTA A ME PER SALTARE DA UNA SCOGLIERA, LEI NON USA I SOLDI SUI VESTITI DI MIA GRANDE FIGLIA O QUALSIASI COSA DI CUI HA BISOGNO E NON ACQUISTA PER SE STESSA, MA REGALI PER TUTTI NELLA SUA FAMIGLIA E AMICI. QUESTO MI FA COSÌ MALATO. SO CHE NON DOVREI PREOCCUPARMI PER TUTTO QUESTO, MA QUANDO VEDO LA MIA GRAND = FIGLIA NON VESTITA COME USATA DA QUANDO HO ACQUISTATO TUTTO, MI FA FARE DANNO AL CUORE.
    Grazie per avermi permesso di sfogarmi e condividere una goccia di ciò con cui ho a che fare. Cercherò un nuovo “terapista della parola. Ne ho avuti diversi con i nostri diversi piani assicurativi e, purtroppo, il migliore che non posso permettermi.
    Buona Giornata della Turchia. Porteremo il cibo oggi. Janice S.

  • edward

    16 marzo 2017 alle 05:44

    Sono una persona vittima di un crimine che ha portato a una disabilità visiva 17 anni dopo, sono ancora trattato come un falsario dalle agenzie governative e dai membri della famiglia, il che porta alla rabbia, la disperazione non finisce mai

  • Chris

    14 maggio 2017 alle 04:49

    Come al solito gli abili ed essenzialmente gli incapaci determinati ad 'aiutare' i meno abbienti.
    'Si ritiene che il miglior trattamento per la depressione sia una combinazione di terapia della parola, esercizio (lo so, è molto difficile fare esercizio quando si è depressi)',
    Come diavolo non ti viene in mente che è difficile fare esercizio quando sei disabile? Presumi che tutte le disabilità siano semplici e funzionalmente localizzate in una parte del corpo?

    Eccone un altro per la rabbia, e l'ho visto in un certo numero di persone afflitte da condizioni debilitanti.
    La venalità e la totale mancanza di autocoscienza che permea la professione di aiuto.
    Trovatemi un dottore o più un terapista che alza la mano e dice che la mia professione è incompetente da curare, e vi mostrerò un maiale con le ali.

    Ecco la solita storia: hai provato il ghiaccio o la meditazione? Forse cbt? Bene, possiamo provare a indirizzarti da uno psichiatra e dai farmaci.
    Se qualcuno è 1. abbastanza benestante dal punto di vista finanziario e 2. abbastanza fiducioso da seguire questa scia infinita di briciole di pane, il risultato finale è la dipendenza emotiva da una professione che prospera sul controllo. Forse ricoverato in ospedale. Io ti aiuto (io sono quassù, tu sei laggiù).

    Se la tua professione avesse il minimo interesse ad aiutare le persone, accetteresti che non puoi aiutare e la tua unica opzione è vivere la tua vita in un modo che si opponga allo stigma e all'isolamento sociale che accompagna la disabilità.

    Potresti iniziare con Masson, che era all'apice del gold standard delle professioni di 'aiuto', la psichiatria. Se ne andò con totale disgusto per la pura manipolazione e controllo, il veleno dell'aiuto. Ha curato i sanguinosi archivi di Freud, quindi non comportarti come se fosse un estraneo o un pazzo.
    La sua unica conclusione? Siate migliori amici gli uni per gli altri.

    Quindi, se vuoi rendere il mondo un posto migliore, perché non provi a farlo invece di scrivere pagine di sciocchezze politicamente corrette, 'multidisciplinari', essenzialmente insensate che non possono mai aiutare nessuno tranne te.
    Vai a leggere le storie delle persone di diventare disabili, invece di dire loro cosa fare quando succede. Di volta in volta i loro amici li lasciano.
    Hai degli amici e ad un certo punto uno o alcuni di loro (si spera non tu) diventeranno disabili e cambieranno per sempre.
    Ecco dove inizia per te.

    Aspetta, aspetta ... 'firma un modulo di consenso' in modo da poter discutere dei problemi medici della tua dolce metà? Che tipo di dottore degno di questo nome lo sopporterebbe? Che tipo di partner vorrebbe quel grado di potere in una relazione? Stai proponendo che un partner sia solo a un passo dall'organizzare qualcuno in programma.

    In tutta onestà, non sei necessariamente uno stupido intellettualmente, sei proprio come il 90% dei ragazzi che vanno al college e vengono inculcati con idee - che rigurgiti ancora e ancora di fronte a prove evidenti che non lo fanno lavoro.
    Se l'idea di supportare un partner è invadere la loro relazione medica con un medico di famiglia, ecc., Sei semplicemente incapace di aiutare chiunque - ovunque e in qualsiasi momento - a parte quelli facilmente guidati o quelli con problemi temporanei da cui guariranno senza il tuo intervento.
    Inoltre, il percorso che suggerisci causerà senza dubbio un grande danno a molti.
    Il percorso che suggerisci, lo suggerisci per vigliaccheria.

    Quello che succede con te è questo: 1. Migliorano - li ho risolti. 2. Finiscono programmati e trattati con farmaci entro un centimetro della loro vita perché ti hanno detto come si sentivano veramente - erano distrutti per cominciare.
    Come fallisci esattamente? Se sei un professionista legittimo, le tue prestazioni possono essere misurate. Questa è la definizione stessa di professionalità.
    Come diavolo valutiamo le tue prestazioni?
    Non possiamo e non potremo mai farlo.

    Prima di scoprire che molte ulcere erano dovute a un batterio che in questo momento possiamo trattare con antibiotici, abbiamo prescritto trattamenti inefficaci come il riposo. Tubercolosi, vai al sanatorio se te lo puoi permettere. Non ho fatto molto. Prima di allora, sanguisughe. Per tutto. Prima di allora, trapanazione.
    Scommetto che non una sola volta nel corso della storia siamo stati in grado di far esistere uno stato di malattia senza applicarvi un trattamento, per lo più inefficace. Chiaramente questo non viene fatto nell'interesse del paziente. Io sostengo che sia fatto nell'interesse della società, classificando e isolando i malati dal pozzo e convalidando la nostra totale esclusione dalla società.

    La tua professione è arrivata in coda alla psichiatria, che ha molti anni di storia di abusi flagranti.
    Sfortunatamente, nella tua scrittura, il mantra del controllo è straordinariamente chiaro.

    Se hai qualche desiderio di aiutare, qualunque cosa, e intendo veramente aiutare le persone. Potresti iniziare leggendo Contro la terapia - Masson, e poi ti suggerisco di sederti con qualcuno che ha perso tutto a causa della disabilità - se stesso. E ascolta e basta. Nient'altro. Non commentare, non provare a usare uno dei tuoi modelli di stronzate con la sua spazzatura pseudoscientifica. Non aiuta nessuno. Basta ascoltare.
    Puoi solo imparare, ascoltando.
    Non sono convinto che ti piacerà quello che ascolti o quello che impari, ma questo è il mondo come è e non come lo immagineresti.
    Saluti,

  • Christine P.

    9 giugno 2019 alle 14:51

    OMG Chris - Avrei potuto scrivere il tuo post! E sì, Jeffrey Masson è anche il mio eroe: “Ciò di cui abbiamo bisogno sono meno esperti e più amici saggi”. X

  • Maria

    31 luglio 2017 alle 06:50

    È dura

  • Becky

    28 ottobre 2017 alle 01:38

    tutti qui parlano di moltitudini dei miei sentimenti e di alcuni di ciò con cui vivo, o come sono arrivato a temere di esistere, nel mio guscio avvizzito di un corpo. i test sono tutti normali ... ah, allora perché sto provando più dolore, più disfunzioni e sto diventando più paralizzato, e qualsiasi movimento o nessun movimento è debilitante. due anni fa ero attivo e lavoravo, lo ero da 43 anni ... poi sono iniziati debolezza, spasmi e forti dolori, e drs. ha detto che avevo dolore cronico, ma non acuto, davvero? !!! mi sentivo piuttosto acuto. sono riuscito a malapena. ora, un anno dopo, a poco a poco ho acquisito un linguaggio vacillante o nessuna parola, funzioni motorie vacillanti, atrofia muscolare visibile, inclusi tremori facciali e di tutto il corpo, sbilanciamento nei muri, non posso cucinare, pulire, guidare, fare la spesa, adl di base, ma neuro dì i test vanno bene! mayo dice di lavorare con i neuroni nell'area, ma con i test che tornano i neuroni normali non rimangono a bordo, o dicono che non pensano che ci sia qualcosa che possono fare ... dico forse un'immagine diversa o altri test, e dico una diagnosi e il trattamento sarebbe carino ... stesse storie, oh vedo che vai in pensione, lasci lo studio, ah l'assicurazione. potrei semplicemente urlare, e lo faccio ... ma poi questo mi fa piangere, e ragazzo lo faccio ... tutti i giorni !!! Mi è sempre stato detto che ero divertente e avevo una pazienza estrema, ora tutti i miei giorni si stanno mescolando, e il sonno mi fa solo svegliare per sopportare più o meno lo stesso, e sono senza un sorriso o un'espressione davvero, e senza un pensiero molto chiaro e non riesco a raccogliere neanche un grammo di pazienza! non sono io ad avere una tale rabbia, sento di perdere la mia empatia e interesse per tutto, e non mi sembra giusto. solo questo mi fa schifo. voglio indietro una parte di me ... anche una buona piccola parte senza dover lottare per essa.

  • Becky

    28 ottobre 2017 alle 9:24

    ps ... inutile dire che ho molta paura!

  • Amy

    25 marzo 2019 alle 16:20

    Sono stato disabile solo pochi mesi fa. Sono giovane, ancora al college, e ora sono un guscio di quello che ero. Sono così stanco delle persone che mi dicono di essere positivo al riguardo, che è solo una disabilità se credo che sia così e che ho bisogno di un atteggiamento migliore. Come posso dire loro quanto mi fa male sapere che non posso avere quello che vedo che le persone si divertono intorno a me? Che non indosserò più i tacchi, né mi arrampicherò di nuovo o non correrò di nuovo? Come posso dire che 'pensare positivo' non mi aiuta quando i bambini fissano e chiedono 'Mamma, cosa c'è che non va in lei?'. Sono così stanco delle persone che mi dicono che potrebbe andare peggio e mi sento come se non mi fosse permesso piangere ciò che ho perso. Sono così stanco di lasciarmi sentire brutto e indesiderato quando persone che pensavo fossero mie amiche mi dicono che sono schizzinose e non vogliono vedere il mio infortunio. Dovrei essere giovane, attivo e al culmine della mia giovinezza. Dannazione, dovevo andare all'estero, andare alle feste e frequentare le lezioni ed essere normale.
    Adesso? Ora sono distrutto, triste, arrabbiato, indifeso, patetico, deforme, depresso e così tante altre cose che a volte sento che è una lotta persino respirare. Cerco di fare una faccia coraggiosa, davvero. Ma è così dannatamente difficile fingere di essere felici, quando tutto ciò che vuoi fare è urlare al mondo per averti rotto invece di qualcun altro.

  • Stefania

    11 luglio 2019 alle 20:24

    Ho appena letto tutti i commenti poi sono arrivato al tuo. Nessuno può capire cosa stai passando. Qualunque cosa mi sia successa (ho 50 anni, è stato molto, credimi), ho trovato altri in situazioni simili che potevano capire e relazionarsi con me e mi ha aiutato. Questa è stata l'unica cosa che ha aiutato. Ti suggerisco in qualche modo di entrare in contatto con altri giovani nella tua situazione simile, qualunque essa sia, puoi trovare qualcuno che ti capisca, di persona o su Internet. Credimi, questo è ciò che ti aiuterà ad affrontare. Buona fortuna, non sono nessuno di importante ma tifo per te.

  • Aisha

    12 agosto 2019 alle 06:31

    Anch'io ho letto tutti i commenti e poi sono incappato nel tuo. Ho sentito parlare di come aiutare mio fratello minore ad affrontare la sua disabilità. Lui, come te, aveva solo 18 anni quando è diventato improvvisamente disabile e tutto nella sua vita è cambiato. Sono così arrabbiato con il mondo per non avergli permesso di essere un normale essere umano al culmine della sua vita. Frequentava il college e lavorava part-time, e viveva solo una vita, senza ferire un'anima. Non ne parla molto, ma vorrei tanto che lo facesse, anche solo per sfogare la sua rabbia / depressione. Spero che tu stia bene e trovi un po 'di pace.

  • Appena

    30 agosto 2019 alle 12:38

    Chris, hai detto esattamente quello che avrei voluto dire nel modo in cui avrei potuto dirlo. Grazie per essere in grado di essere così articolato e coerente con la tua confutazione. Ho 53 anni e ho un disturbo da stress post-traumatico complesso e ho usato tutte queste ciarlatanerie, presunte 'soluzioni' letteralmente da quando posso ricordare e continuo ad andare sempre più in basso, fino al punto in cui giaccio rannicchiato sul letto e cerco di farlo. il mio cuore smetterà di battere. Non l'ho chiesto, ho rovinato l'unico obiettivo che avevo nella mia vita e sto cominciando a odiare mio marito quasi quanto odio me stesso. Non posso fare esercizio, non ci sono gruppi di supporto a meno di un'ora di distanza e l'unica cosa che la mia città offre a persone come me è un gioco di pinnacolo una volta alla settimana, tenuto nella baia fredda e piena di spifferi dell'ambulanza su sedie pieghevoli. Ho provato a fare amicizia e ognuno di loro finisce per essere un fiocco, un utente o un jack nascosto **. Sono sopravvissuto al mio scopo e ora non riesco a trovarne un altro per guadagnarmi da vivere invece di una punizione lunga e prolungata per qualcosa per cui non merito di essere punito. I nuovi hobby prendono soldi per le forniture, essere coinvolti in un gruppo di supporto richiede 10 galloni di benzina andata e ritorno, il che, ancora una volta, richiede denaro. Non c'è posto per fare volontariato senza la stessa quantità di gas e gli unici lavori qui mi vedrebbero in piedi per l'intero turno, cosa che fisicamente non posso fare. Mi arrabbio così tanto con tutte queste persone educate alla stupidità che esprimono questa mente sulla questione bs che potrei facilmente prendere a pugni ognuno di loro. Gli antidepressivi mi rendono psicotico e non ho avuto un terapista decente da quando il mio ultimo ha fatto incazzare qualcuno e lei era la moglie dell'anziano del consiglio e lo ha fatto licenziare. 4 anni fa .. Ho fatto ogni 'cerotto psicologico', (CBT, MT, dialettica, EMDR per tutta la mia vita e niente funziona. Sono stato ricoverato 3 volte e ogni volta è stata l'UNICA cosa che hanno fatto per 'aiutare 'Mi ha dato avvelenamento da serotonina o mi ha messo in contenzione chimica. All'età di 14 anni sono stato ricoverato in ospedale e mi è stato somministrato 75 mg di torazina due volte al giorno, trasformandomi effettivamente in uno zombi. Non sto cercando una soluzione magica, ma io VORREBBE QUALSIASI cosa che funzioni davvero!

  • Il team di venicsorganic.com

    31 agosto 2019 alle 16:25

    Ciao, Jen. Grazie per aver condiviso il tuo commento. Se desideri consultare un professionista della salute mentale, non esitare a tornare alla nostra homepage, https://venicsorganic.com/ e inserisci il tuo codice postale / postale nel campo di ricerca per trovare terapisti nella tua zona. Se stai cercando un consulente che pratichi un tipo specifico di terapia o che si occupi di problemi specifici, puoi effettuare una ricerca avanzata facendo clic qui: https://venicsorganic.com/xxx/advanced-search.html

    Una volta inserite le informazioni, verrai indirizzato a un elenco di terapisti e consulenti che soddisfano i tuoi criteri. Da questo elenco, puoi fare clic per visualizzare i profili completi dei nostri membri e contattare i terapisti stessi per ulteriori informazioni. Si prega di contattarci se avete qualsiasi domanda.

    Se stai vivendo un'emergenza pericolosa per la vita, in pericolo di ferire te stesso o altri, sentirti suicida, sopraffatto o in crisi, è molto importante che tu riceva aiuto immediato! Le informazioni su cosa fare in caso di crisi sono disponibili qui: https://venicsorganic.com/xxx/in-crisis.html

  • Appena

    31 agosto 2019 alle 18:23

    Grazie per l'offerta, ma ho l'intero elenco dei fornitori entro 100 miglia da casa mia che accettano la mia assicurazione. Non ce ne sono, solo per farti sapere.

  • Il team di venicsorganic

    3 settembre 2019 alle 8:02

    Ciao Jen,

    Grazie per il tuo commento. Tieni presente che siamo una directory volontaria, quindi non tutti i terapisti nella tua zona potrebbero essere elencati con noi. Una semplice ricerca su Internet o su Google dovrebbe produrre più risultati di ricerca.

    Grazie,
    Il team di venicsorganic

  • Zoe

    15 aprile 2020 alle 02:29

    Per quanto possa sembrare sfortunato, mio ​​fratello è rimasto coinvolto in un incidente automobilistico che lo ha reso invalido tre mesi fa. Dal momento che è stato troppo irritato anche per le più piccole cose, è bene che il tuo articolo ricordi che dovremmo sempre separare la persona dal suo comportamento mostrato e capire perché si sente in quel modo. Potrebbe essere una buona idea installare una rampa per sedie a rotelle in alluminio a casa nostra per dimostrargli che ci teniamo davvero a quello che sente.

  • Layni

    12 ottobre 2020 alle 16:52

    Sembra solo più facile arrendersi e fermare i pensieri e le disabilità non esistendo più. Non sento uno scopo adesso. Come se prendo aria e non ho niente da restituire. La disperazione è come una lenta morte. Voglio solo che finisca.