Blog Di venicsorganic

APA conferma il collegamento tra videogiochi violenti e aggressività

Un uomo e una donna che giocano ai videogiochiL'American Psychological Association ha pubblicato un rapporto della task force confermando un legame tra il gioco violento dei videogiochi e l'aumento aggressione , scatenando il contraccolpo di molti accademici che hanno familiarità con l'argomento. L'organizzazione non è sicura se il collegamento si estenda alla violenza criminale o alla delinquenza perché le prove sono insufficienti.

Dibattito in corso su videogiochi e violenza

I videogiochi sono stati a lungo oggetto di dibattiti accademici e molte persone hanno da tempo espresso la preoccupazione che i videogiochi potessero provocare violenza. Più di 200 accademici hanno risposto alla Task Force APA sui media violenti quando è stata nominata per la prima volta nel 2013 con una lettera aperta all'APA. La lettera cita i problemi con le ricerche esistenti che collegano la violenza nei videogiochi all'aumento dell'aggressività, nonché la comparsa di pregiudizio tra le task force che hanno emesso il rapporto.

Tutti e sette i membri della task force hanno più di 50 anni e i critici spesso sostengono che l'età potrebbe contribuire a un pregiudizio anti-videogioco. La lettera esprimeva preoccupazione per il modo in cui due membri della task force avevano precedentemente sostenuto la regolamentazione dei videogiochi violenti, firmando un amicus brief del 2011 a favore di tali regolamenti. Gli autori della lettera hanno anche sottolineato che la violenza giovanile è precipitata da quando sono stati inventati i videogiochi e che l'aggressione non ha necessariamente portato a problemi di salute pubblica o crimini violenti.



Trova un terapista

Ricerca Avanzata La task force APA ha esaminato 170 studi tra il 2005 e il 2013. Sebbene molti degli studi abbiano trovato un collegamento tra l'uso violento dei videogiochi e il comportamento aggressivo, la task force ha anche riscontrato carenze, incluso il mancato controllo Genere , poche ricerche su bambini sotto i 10 anni e fare affidamento su prove a breve termine. Poiché la ricerca sui videogiochi è relativamente nuova, la task force ha scoperto che nessuno studio longitudinale è stato in grado di spiegare gli effetti a lungo termine dei videogiochi.

Il rapporto ha provocato una rapida risposta da parte di alcuni psicologi coinvolto nella lettera aperta all'APA. Sostengono che le prove a favore di un legame tra videogiochi violenti e aggressività sono inconcludenti o inesistenti. Affermano inoltre che molti degli studi citati dalla task force erano mal progettati o mostravano solo una debole connessione tra videogiochi e aggressività. Dei 170 studi esaminati dalla task force, solo 31 soddisfacevano i criteri più rigorosi per la ricerca psicologica.

Il futuro della regolamentazione dei videogiochi

Nella riunione del 7 agosto, il Consiglio dei rappresentanti dell'APA ha votato a favore di una maggiore regolamentazione dei videogiochi. L'APA ha invitato la Entertainment Software Rating Board a perfezionare ulteriormente il suo sistema di classificazione per riflettere il grado e il tipo di violenza in ogni gioco. Questa risoluzione sostituirà una simile adottata nel 2005.

Riferimenti:

  1. La revisione dell'APA conferma il collegamento tra la riproduzione di videogiochi violenti e l'aggressività. (2015, 13 agosto). Estratto da http://www.apa.org/news/press/releases/2015/08/violent-video-games.aspx
  2. Futter, M. (2015, 14 agosto). Più di 200 studiosi di psicologia si pronunciano contro la task force dell'APA per l'aggressione dei videogiochi. Estratto da http://www.gameinformer.com/b/news/archive/2015/08/14/more-than-200-psychology-scholars-speak-out-against-apa-video-game-aggression-task- force.aspx

Copyright 2015 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 9 commenti
  • Lascia un commento
  • Joaquin

    17 agosto 2015 alle 15:09

    Sembra che ci siano molte informazioni confuse là fuori perché non ho visto qualcosa di recente che parlava dei vantaggi di alcuni di questi giochi? Tutto con moderazione è il mio pensiero al riguardo.

  • APfail

    17 agosto 2015 alle 15:11

    questo è lo stesso panico dei fumetti e dei film rimaneggiati con gli stessi argomenti per un media diverso.

  • Diane

    17 agosto 2015 alle 16:17

    Spero che stiano cercando anche altre cose che potrebbero causare la violenza perché non sono sicuro di come potresti mai dire che questa cosa sia la causa.

  • Juanita

    18 agosto 2015 alle 13:20

    curioso di sapere cosa hanno da dire altri grandi gruppi medici su questo?

  • ogni

    18 agosto 2015 alle 15:09

    guarda le vite domestiche di questi ragazzi
    questa è la cosa che porta alla violenza

  • Timoteo

    19 agosto 2015 alle 17:03

    BS.Ho giocato per tutta la vita e non sono mai stato violento. Tutti quelli che conosco che i giochi non sono violenti.

  • Kell-ster

    20 agosto 2015 alle 14:00

    Ci saranno persone che affermeranno che i giochi vanno bene e ci saranno altri che affermeranno che i giochi sono dannosi. Non sono sicuro di quale fazione abbia ragione, ma quello che credo è che alcune persone avranno tendenze specifiche a reagire alla violenza in un modo o nell'altro. Ci sarà chi saprà scrollarselo di dosso e capire che è solo un gioco, mentre altri che interiorizzeranno seriamente la grafica e la violenza e che renderanno questo una parte della loro esistenza quotidiana. Non sono sicuro di quali siano le cause o quali siano i trigger, e non penso che i giochi lo faranno nemmeno alla maggioranza delle persone, ma penso che nella persona sbagliata l'esposizione nel tempo possa avere conseguenze mortali conseguenze.

  • geoff

    22 agosto 2015 alle 8:10

    Fantastico, più regolamentazione ... proprio quello che ci serve: /

  • Milford M

    4 settembre 2015 alle 12:40

    WASHINGTON - “Secondo un nuovo rapporto della task force dell'American Psychological Association, il gioco violento dei videogiochi è collegato a una maggiore aggressività nei giocatori, ma non esistono prove sufficienti sul fatto che il collegamento si estenda alla violenza criminale o alla delinquenza. La ricerca dimostra una relazione coerente tra l'uso violento dei videogiochi e l'aumento del comportamento aggressivo, delle cognizioni aggressive e dell'affetto aggressivo, e la diminuzione del comportamento prosociale, dell'empatia e della sensibilità all'aggressività ', afferma il rapporto della Task Force APA sui media violenti.