Blog Di venicsorganic

I sentimenti di paura ti tengono in ostaggio?

Ritratto di una bella donna di 35 anni“Se vengo ucciso, posso morire solo una volta; ma vivere nel terrore costante è morire ancora e ancora. '-Abraham Lincoln

'Qualcosa mi è accaduto da qualche parte che mi ha privato della fiducia e del coraggio e mi ha lasciato con la paura della scoperta e del cambiamento e una paura positiva di tutto ciò che potrebbe accadere sconosciuto.'Joseph Heller

Recentemente mi sono imbattuto nella citazione di cui sopra di Joseph Heller e mi ha colpito fino in fondo. Ricordo che da bambino imparavo attivamente - in sostanza - a sentirmi costante paura , poiché ho imparato da solo a evitare delusioni e fallimenti anticipando sempre il peggio. In quel modo, quando sarebbe successo, non sarei stato devastato, ma avrei semplicemente accettato fatalisticamente. Mi dava un senso di controllo quando non ne sentivo nessuno. In tal modo, io, come Joseph Heller, ho messo in moto l'abitudine per tutta la vita di temere quasi tutto. In effetti, ha così pervaso il mio pensiero che spesso mi sono osservato temendo un evento divertente o piacevole, solo perché è mia abitudine farlo.



La descrizione di cui sopra potrebbe non essere esattamente vera per te (spero che non lo sia!), Ma è uno stato comune per molte persone nella nostra cultura. Alla maggior parte di noi non è stato insegnato ad affrontare le avversità in modo sano, quindi abbiamo imparato o insegnato a noi stessi come evitare il dolore. Quanto a me, quando sono invecchiato, ho attraversato diversi round di psicoterapia , ed esplorato molte tradizioni spirituali differenti per cercare aiuto con la paura, ho imparato a lavorare con i sentimenti. Ho anche aiutato molte persone ad affrontare questo stesso tipo di sentimenti. Allora cosa ha funzionato?

Penso che il grande poeta sufi Rumi lo abbia espresso al meglio nella sua poesia,La Guest House(estratto):

Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Il pensiero oscuro, la vergogna, la malizia, li incontrano sulla porta ridendo e li invitano a entrare.

Sii grato per chiunque venga, perché ognuno è stato inviato come guida dall'aldilà.

La maggior parte di noi trascorre molto del proprio tempo a combattere questo senso di paura, sentendosi impotenti a combatterlo e completamente a suo piacimento. Lo spingiamo via, solo per scoprire che riaffiora proprio nel momento sbagliato! Una volta riconosciuto questo ciclo, puoi semplicemente accettare questa paura che è così spesso presente invece di combatterla. Quando arriva, lascia che sia lì senza picchiarti. Fai alcuni respiri profondi e yogici per calmare un po 'la mente, quindi poniti alcune domande:

  • Esistono dati per supportare questa sensazione di paura? È lìveramentequalcosa di cui aver paura in questa particolare circostanza?
  • Anche se riesci a identificare chiaramente la paura, chiediti: 'Qual è lo scenario peggiore? Sarei a posto se ciò accadesse? Cambierà chi sono o sarebbe solo una sfida? ' La maggior parte delle volte, quando rispondo onestamente a queste domande, mi rendo conto che la mia paura è stata esagerata nella mia mente. Mi rendo conto di essere in grado di gestire qualunque cosa accada e di cui ho solo pauraquello che non soo forse di dolore o rifiuto . Una volta che ho ammorbidito la mia risposta 'rigida', provo meno paura e posso tollerare tutto ciò che ancora permane (e tra l'altro, spesso non scompare miracolosamente!).
  • Chiediti: 'Mi sta succedendo qualcosaproprio adesso? ' Di solito la risposta è no; il terrore nasce da qualche evento anticipato in futuro. Puoi quindi fare alcuni respiri e ricordare a te stesso che la tua mente scimmiesca sta dirottando il momento invece di permetterti di essere presentequesto momento. Spesso porto la mia attenzione alle sensazioni nel mio corpo o a qualcosa di bello nel mio ambiente circostante che mi fonda sulla realtà di quel momento. E mi rendo subito conto che 'non ho nulla da temere se non la paura stessa'.

Più ho praticato questo, più sono stato in grado di 'lavorare' con la paura e non permetterle di impedirmi di vivere pienamente. Ci sono giorni in cui devo ripetere i passaggi precedenti molte volte, e altri ancora in cui sono pienamente coinvolto momento per momento e non ho il 'tempo' di temere.

La prossima volta che non riesci a liberarti dal terrore, prova a insegnare a te stesso che puoi: una volta sciolto il tuo attaccamento a quei sentimenti, hanno molto meno potere su di te di quanto potresti pensare.

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Lillian Rozin, MFA, LCSW, RYT, terapista in Media, Pennsylvania

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 10 commenti
  • Lascia un commento
  • Livio

    11 settembre 2014 alle 15:16

    Ho i timori, di solito la domenica quando arriva il momento di iniziare a prepararmi per il lavoro il giorno successivo, e questo può essere un tale assassino del mio fine settimana, questo è certo!
    Cerco di non lasciarmi disturbare, il lunedì arriva sempre ed è l'inevitabile fine del mio tempo a casa con la mia famiglia, e so che un modo migliore per guardare a questo è come un'altra possibilità per imparare e crescere.
    Ma la tristezza della domenica mi consuma sempre ea volte so che trascorro tutto il fine settimana che dovrei godermi temendo davvero la prossima settimana.

  • Mitch

    11 settembre 2014 alle 16:25

    Buffo come quando l'ho letto mi sia sentito come se stessi parlando proprio con me. Queste sono cose che hanno sempre molto più controllo su di me di quello che vorrei e tuttavia mi dicono sempre che non voglio affrontare questo o che non sono abbastanza bravo per farlo.

  • Nate

    12 settembre 2014 alle 13:52

    Aiuta davvero quando puoi dare un nome esatto a questa paura che causa questi sentimenti negativi dentro di te. Se lo attribuisci a un malessere generale, è molto più difficile capire che è quando puoi effettivamente nominare la cosa o le cose che ti fanno sentire in questo modo. Questo ti aiuta a mettere gli occhi sul premio e ad avere una migliore comprensione di ciò contro cui stai combattendo.

  • paula t

    15 settembre 2014 alle 03:59

    La citazione di Rumi è la migliore!

  • Marsena

    16 settembre 2014 alle 10:42

    Come posso continuare a vivere la mia vita in un modo che mi lasci paura di ciò che non ho ancora affrontato e che non conosco già? Non riesco a vedere quanto questo da solo mi trattiene e mi impedisce di raggiungere quello che potrei ottenere?

  • Tenee

    21 febbraio 2016 alle 21:13

    Spesso non so esattamente perché la paura mi colpisce. Ho spesso lottato nella mia vita quindi potrebbe essere una serie di cose. Identificare la radice può essere la cosa più difficile per me, quindi come ho iniziato ad affrontarla? Come faccio a capire la causa principale?

  • Il team di venicsorganic.com

    22 febbraio 2016 alle 10:53

    Caro Tenee,

    Grazie per il tuo commento. Il team di venicsorganic.com non è qualificato per offrire consulenza professionale, ma ti invitiamo a contattarci. Un terapista o un consulente può essere in grado di aiutarti ad affrontare questi sentimenti di paura e identificare le cause alla radice.

    Puoi individuare un professionista della salute mentale nella tua zona tramite il nostro sito. Inserisci semplicemente il tuo codice postale qui:
    https://venicsorganic.com/xxx/find-therapist.html

    Per favore sappi che non sei solo. L'aiuto è disponibile e ti auguriamo buona fortuna per la tua ricerca.

    Cordiali saluti,
    Il team di venicsorganic.com

  • Courtney

    17 maggio 2017 alle 14:50

    Ogni mattina mi sveglio con il cuore che batte forte e mi sento come se qualcuno fosse inginocchiato sul mio petto. Ho dovuto smettere di truccarmi perché piangevo troppo al mattino. Questa costante sensazione di paura sta controllando la mia vita e ho bisogno di un modo per fermarla. Attualmente parlo con un consulente e sono indeciso sull'assunzione di farmaci. Oltre agli esercizi di respirazione, qualcuno ha suggerimenti o trucchi su come calmarsi?

  • Andy

    21 giugno 2018 alle 13:23

    Ciao Courtney,
    Spero che tu abbia trovato alcuni metodi nell'anno trascorso da quando hai pubblicato questa domanda. Ho scoperto che l'esercizio fisico aiuta e che stare vicino a uno specchio d'acqua aiuta.

  • Giorgio

    3 aprile 2020 alle 14:26

    Nessun aiuto: fondamentalmente stai solo dicendo di calmarti e mai nella storia della calma qualcuno si è mai calmato dicendoti di calmarti.
    Meglio non aver detto niente