Blog Di venicsorganic

Stai vivendo burnout lavorativo o qualcos'altro?

Uomo stanco che lavora al computer portatileSecondo un recente sondaggio Gallup, il 44% dei dipendenti a tempo pieno ha esperienza occasionale bruciato , con un ulteriore 23% che segnala burnout frequente o costante. Il desiderio di una persona di lavorare sodo, essere produttiva e avere successo nel lavoro può entrare in conflitto con il suo bisogno di tempo con la famiglia e il desiderio di una vita più piena che non è solo definita dal lavoro.

La maggior parte dei lavoratori afferma che il lavoro è più impegnativo oggi rispetto a una generazione fa. La ricerca mostra costantemente che gli americani affrontano tassi di burnout più elevati rispetto alle persone che vivono in altre nazioni. Ciò suggerisce che il burnout è un problema culturale diffuso, non solo una lotta individuale.

Nozioni di base sul burnout

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ora riconosce la sindrome da burnout come una sindrome clinica. Perché il burnout è strettamente correlato a condizioni di lavoro tuttavia, il burnout potrebbe non migliorare fino a quando una persona non cambia lavoro o il suo carico di lavoro non diventa più gestibile. Sebbene la terapia possa aiutare una persona a identificare il burnout e a cercare soluzioni, la sua angoscia può continuare fino a quando il suo ambiente di lavoro non migliora.



Uno studio Gallup che ha esaminato il burnout dei dipendenti ha identificato cinque fattori che predicevano meglio il burnout:

  • Trattamento ingiusto sul lavoro
  • Un carico di lavoro che sembra ingestibile
  • Scarsa comunicazione e scarso supporto da parte di un manager
  • Chiarezza inadeguata sul proprio ruolo lavorativo o sui compiti
  • Tempi ridotti e scadenze irragionevoli

Le persone che soffrono di esaurimento del lavoro possono preoccuparsi che il problema sia la loro incapacità di gestire il carico di lavoro o di adattarsi al lavoro. L'evidenza suggerisce il contrario. Le pratiche del datore di lavoro e della gestione sono un importante fattore predittivo del burnout lavorativo. Ma a volte, quello che sembra un burnout è in realtà qualcos'altro.

Depressione vs burnout

Distinguere depressione dal burnout può essere difficile, perché entrambi causano esaurimento emotivo, bassa motivazione , e anedonia (difficoltà a trovare piacere). Inoltre, il burnout è un fattore di rischio per la depressione. Quindi è possibile essere sia depressi che esausti.

Alcuni fattori che possono distinguere l'uno dall'altro includono:

  • Il burnout è strettamente legato al lavoro. Quindi una persona può sentirsi meglio dopo una vacanza o durante i periodi meno stressanti sul lavoro.
  • Sebbene il burnout possa influire sulla motivazione a svolgere la maggior parte dei compiti, è più probabile che una persona si senta demotivata al lavoro. La depressione influisce sulla motivazione anche a svolgere compiti che piacciono a una persona.
  • Le emozioni negative del burnout sono incentrate sul lavoro di una persona. Una persona può sentirsi cinica o frustrata al lavoro, meno efficace nel proprio ruolo o spesso arrabbiarsi per il lavoro.
  • I sintomi del burnout tendono a peggiorare durante i periodi di lavoro intenso fatica .

Ansia contro burnout

Il burnout può causare immensi ansia , soprattutto quando si accumula un mucchio di lavoro e una persona non si sente attrezzata per affrontarlo. Quando l'ansia si estende oltre il lavoro o non migliora quando le condizioni di lavoro di una persona cambiano, il colpevole potrebbe essere una diagnosi di ansia come ansia generalizzata o stress post-traumatico (PTSD) .

Alcuni segni che il problema potrebbe essere l'ansia e non il burnout includono:

  • L'ansia non migliora quando il carico di lavoro di una persona diventa più gestibile o quando sottraggono tempo al lavoro.
  • L'ansia non si limita alle questioni legate al lavoro.
  • Una persona ha una storia di ansia o trauma non correlata al lavoro.
  • L'ansia causa problemi sul lavoro, come quando una persona è troppo ansiosa per dire di no a una richiesta di un capo, soprattutto se non c'è motivo di credere che il capo reagirà in modo irragionevole.

Quando il burnout del lavoro arriva con la compagnia

Il burnout è più della semplice frustrazione con il lavoro. È una grave afflizione che può influire sulla salute fisica e mentale di una persona. Possibile salute fisica gli effetti del burnout includono:

  • Un sistema immunitario più debole
  • Insonnia e stanchezza cronica
  • Cardiopatia
  • Diabete di tipo 2
  • Ipertensione

Questi sintomi possono aggravare lo stress del burnout lavorativo e possono persino peggiorare altri sintomi di salute mentale. Problemi di salute fisica possono anche rendere una persona meno efficace sul lavoro. I sintomi possono costringere le persone a prendersi una pausa, potenzialmente peggiorando lo stress di un carico di lavoro pesante.

Le persone che soffrono di burnout dovrebbero sapere che esiste anche una significativa sovrapposizione tra diagnosi di salute mentale e burnout lavorativo. Una persona con una condizione di salute mentale è più vulnerabile al burnout lavorativo e una persona con esaurimento lavorativo ha maggiori probabilità di sviluppare una condizione di salute mentale.

La salute mentale interagisce con le sfide sul posto di lavoro in modi complessi. Ad esempio, una persona con ansia generalizzata può avere difficoltà a discutere le aspettative di lavoro ingiuste con il proprio capo. Una persona depressa può non essere in grado di essere orgogliosa dei risultati ottenuti sul posto di lavoro.

La salute mentale è complessa, con radici biologiche, sociali, psicologiche e ambientali. Raramente ha una sola causa. Più fattori di rischio ha una persona per problemi di salute mentale, più è probabile che il burnout porti a una condizione di salute mentale.

Quando chiedere aiuto

Non è sempre possibile lasciare un brutto lavoro. Ciò non significa che una persona debba lottare per sempre con il burnout. Strategie di auto-cura come utilizzare il tempo di vacanza guadagnato, separare la propria identità dal lavoro, dedicarsi a piacevoli hobby e riposarsi in abbondanza, possono proteggere la salute mentale e fisica di una persona.

Un terapista può fornire uno sbocco sano, soluzioni di brainstorming e offrire strategie che possono aiutare a mitigare il burnout. Quando una persona è pronta a lasciare il lavoro, il terapista giusto può supportarla durante la ricerca di lavoro. Un terapista può aiutare con le sfide comuni della ricerca di lavoro, come la sindrome dell'impostore, l'ansia e scarsa autostima .

Le persone che soffrono di depressione e ansia possono credere che i farmaci siano l'unica opzione. Tuttavia, anche la terapia può rivelarsi preziosa. Quando una persona usa un farmaco, la terapia aumenta la sua efficacia. E quando una persona preferisce evitare i farmaci, la terapia è una valida alternativa che può aiutare una persona a padroneggiare nuove capacità di coping. La ricerca mostra la terapia può persino cambiare il cervello.

Quando il burnout e altri problemi di salute mentale si scontrano, è ancora più importante ottenere un'assistenza sanitaria di qualità. Un terapista può aiutare una persona a gestire le proprie emozioni, a sviluppare soluzioni praticabili alle sfide sul posto di lavoro e ad uscire costantemente dal buco del burnout, della depressione o dell'ansia.

GoodTherapy può aiutarti trova un terapista che è specializzato in burnout.

Riferimenti:

  1. Burnout lavorativo: come individuarlo e agire. (2018, 21 novembre). Estratto da https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/adult-health/in-depth/burnout/art-20046642
  2. QD85 esaurito. (n. d.). Estratto da https://icd.who.int/browse11/l-m/en#/http://id.who.int/icd/entity/129180281
  3. Schonfield, I. S., Bianchi, R. e Palazzi, S. (2018). Qual è la differenza tra depressione e burnout? Un dibattito in corso.Rivista di Psichiatria, 53(4). Estratto da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30087493
  4. Smith, S. B. (n. D.). Gli americani tendono a bruciarsi più velocemente dei lavoratori di altri paesi: ecco perché. Estratto da https://www.rd.com/advice/work-career/american-workplace-burn-out
  5. Wigert, B., & Agrawal, S. (2018, 12 luglio). Burnout dei dipendenti, parte 1: le 5 cause principali. Estratto da https://www.gallup.com/workplace/237059/employee-burnout-part-main-causes.aspx
  6. Wigert, B., & Agrawal, S. (2018, 16 luglio). Burnout dei dipendenti, parte 2: cosa possono fare i manager. Estratto da https://www.gallup.com/workplace/237119/employee-burnout-part-2-managers.aspx?g_source=link_wwwv9&g_campaign=item_237059&g_medium=copy
  7. Wigert, B., & Agrawal, S. (2018, 18 luglio) Burnout dei dipendenti, parte 3: come le organizzazioni possono fermare il burnout. Estratto da https://www.gallup.com/workplace/237185/employee-burnout-part-organizations-stop-burnout.aspx?g_source=link_wwwv9&g_campaign=item_237059&g_medium=copy
  8. Stress sul posto di lavoro. (n. d.). Estratto da https://www.stress.org/workplace-stress

Copyright 2019 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.