Blog Di venicsorganic

Sei uno studente laureato? Sentirsi stressato? La consulenza può aiutare!

Una giovane donna sta dormendo su un laptop con un mucchio di libri in testa.Con un maggiore accesso alle cure, più persone scoprono di poter intraprendere l'impresa monumentale di conseguire una laurea. Eppure una volta entrati scuola , aumenta il rischio di problemi di salute mentale. Gli studenti laureati, in particolare, possono avere difficoltà a gestire la scuola, le finanze e la cura di sé. Il combinato fatica può essere devastante per il benessere mentale.

L'American Psychological Association afferma che la necessità di cure per la salute mentale nei campus è in aumento. Un rapporto 2015-2016 del Center for Collegiate Mental Health ha esaminato i centri di consulenza universitaria in tutta l'America. Il rapporto ha mostrato un aumento del ricovero degli studenti, dell'uso di farmaci e suicidio . Più del 55% dei centri ha visto aumenti dei budget salariali per soddisfare le richieste di assistenza. Ma alcune cliniche devono ancora affrontare delle sfide nel soddisfare le esigenze degli studenti. Possono avere orari di servizio limitati o costi di assistenza elevati.

Nel frattempo, quasi un terzo dei dottorandi potrebbe essere a rischio per problemi di salute mentale. Circa il 34% degli studenti laureati potrebbe già avere esperienza da moderata a grave depressione .



Trova un terapista

Ricerca Avanzata

I ricercatori continuano a studiare le differenze specifiche tra la salute degli studenti universitari e laureati. Ulteriori indagini possono determinare come migliorare l'assistenza psicologica per ciascuna popolazione. L'obiettivo è promuovere il benessere mentale nei college e nelle università.

Fattori di rischio per problemi di salute mentale nella scuola elementare

Alcune popolazioni sono più a rischio di sviluppare problemi di salute mentale. Man mano che la popolazione degli studenti laureati si diversifica, aumentano anche le esigenze di salute mentale. Studenti di minoranza e internazionali potrebbero aver bisogno di aiuto questioni multiculturali . Anche gli studenti LGBTQ + possono affrontare discriminazione .

Queste popolazioni possono trarre vantaggio dalla ricerca di cure per la salute mentale nel campus. Tuttavia, non tutti gli studenti possono sentirsi rappresentati nel centro di consulenza della propria scuola. Circa il 71% del personale del centro di consulenza è bianco. Il numero di apertamente LGBTQ + consulenti è limitato. I centri di consulenza potrebbero servire meglio gli studenti delle minoranze assumendo personale più diversificato.

Un altro fattore di rischio è il rendimento scolastico. Gli studenti che si sentono in ritardo nelle loro lezioni hanno maggiori probabilità di segnalare stress e ansia . L'Assemblea dei laureati dell'Università della California, Berkeley, valuta il rendimento scolastico come uno dei primi tre predittori di depressione negli studenti laureati.

Tuttavia recuperare il ritardo può essere più facile a dirsi che a farsi. Molti studenti laureati hanno responsabilità al di fuori della scuola come l'assistenza all'infanzia o il lavoro. In un sondaggio del 2014, gli studenti laureati hanno citato prospettive di lavoro, stress finanziario, solitudine e l'alienazione dai mentori come fattori che contribuiscono alla depressione e al benessere negativo.

Gli studenti laureati possono aiutare a migliorare i risultati di salute mentale imparando quali segni tenere d'occhio. Uno qualsiasi dei seguenti sintomi può indicare una maggiore preoccupazione per la salute mentale:

Come gli studenti laureati possono utilizzare i centri di consulenza

L'assistenza psicologica si rivolge alle diagnosi che colpiscono gli studenti e la popolazione generale. Per esempio, terapia comportamentale cognitiva può aiutare le persone a far fronte alla rabbia o all'ansia. Accettazione e terapia dell'impegno può aiutare gli studenti impegnati a concentrarsi sulle loro priorità.

Gli studenti laureati sono una popolazione con esigenze di salute mentale uniche.

I centri di consulenza possono anche introdurre gli studenti a trattamenti alternativi per integrare le terapie tradizionali. Alcuni terapisti potrebbero assegnare fogli di lavoro basati su Internet per aiutare a riprogrammare i pensieri dannosi. Altri possono indirizzare gli studenti a pratiche di consapevolezza come lo yoga.

Il trattamento può essere particolarmente utile per gli studenti le cui diagnosi influiscono sull'apprendimento. Quando un sondaggio ha chiesto agli studenti se i servizi di consulenza universitaria aiutassero il loro rendimento scolastico, oltre il 70% ha risposto positivamente. Questi risultati suggeriscono che la consulenza può aiutare sia i problemi di salute mentale che le questioni accademiche.

Prevenire problemi di salute mentale durante la scuola elementare

Automedicazione pratiche come il sonno e l'esercizio fisico possono promuovere risultati più positivi per la salute mentale. Gli studenti che limitano i loro orari e hanno una vita sociale hanno meno rischi di burnout. Gli esperti incoraggiano gli studenti a farlo trova un terapista prima che i loro sintomi diventino schiaccianti.

Ci sono diversi modi in cui le scuole di specializzazione possono ridurre i rischi per la salute mentale degli studenti. Le scuole possono accogliere i programmi degli studenti, aiutare i loro preparativi per la carriera e migliorare l'assistenza sanitaria mentale del campus. Le scuole possono anche aiutare istruendo gli studenti sulla gestione del tempo e sulla cura di sé. Il tutoraggio stretto è anche collegato a una migliore salute mentale e risultati accademici. I consulenti accademici sono particolarmente utili per gli studenti internazionali.

Gli studenti laureati sono una popolazione con esigenze di salute mentale uniche. Se le scuole migliorano la cura della salute mentale nel campus, possono non solo ridurre il tasso di problemi di salute mentale, ma anche promuovere il successo accademico. L'assistenza sanitaria mentale nel campus può migliorare tutti gli aspetti della vita degli studenti laureati.

Linee di vita e ulteriori risorse

  • Fondazione Jed è un gruppo di difesa della salute mentale di adolescenti e giovani adulti. Gli studenti possono trovare informazioni sui loro diritti legali relativi alla salute mentale.
  • La National Grad Crisis Line fornisce servizi di prevenzione del suicidio specifici per studenti laureati. Le persone possono raggiungere la hotline chiamando il numero 1-877-GRAD-HLP (1-877-472-3457). Le persone che studiano all'estero possono accedere alla hotline tramite un numero Skype.
  • ULifeline.org è un servizio della Fondazione Jed. Offre strumenti di autovalutazione per valutare il benessere mentale e l'idoneità alla consulenza. Ci sono anche risorse per chi ha bisogno di aiuto immediato.
  • Associazione Americana di Psicologia ha una sezione online di articoli specialmente per studenti laureati. Le pagine utili includono suggerimenti per la cura personale e consigli per cercare un tutoraggio.

Risorse:

  1. Barry, K. M., Woods, M., Warnecke, E., Stirling, C., & Martin, A. (2018, 19 gennaio). Salute psicologica dei dottorandi, sfide legate allo studio e prestazioni percepite.Ricerca e sviluppo nell'istruzione superiore, 1-16. Estratto da http://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/07294360.2018.1425979?journalCode=cher20
  2. Bershad, C., Reetz, D. R., LeViness, P., & Whitlock, M. (2016). Indagine annuale dell'Associazione per i direttori dei centri di consulenza universitaria e universitaria.Associazione per i direttori dei centri di consulenza universitari e universitari. Estratto da https://taucccd.memberclicks.net/assets/documents/aucccd%202016%20monograph%20-%20public.pdf
  3. Butler, A. C., Chapman, J. E., Forman, E. M., & Beck, A. T. (2006). Lo stato empirico della terapia cognitivo-comportamentale: una revisione delle meta-analisi.Revisione di psicologia clinica, 26 (1), 17-31. Recupero da https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0272735805001005
  4. Salute mentale del campus. (n.d.).Associazione Americana di Psicologia. Estratto da http://www.apa.org/advocacy/higher-education/mental-health/index.aspx
  5. Dyrbye, L. N., Thomas, M. R. e Shanafelt, T. D. (2006). Revisione sistematica di depressione, ansia e altri indicatori di disagio psicologico tra studenti di medicina statunitensi e canadesi.Medicina accademica, 81 (4), 354-373. Estratto da https://journals.lww.com/academicmedicine/Abstract/2006/04000/Systematic_Review_of_Depression,_Anxiety,_and.9.aspx
  6. Eisenberg, D., Downs, M. F., Golberstein, E., & Zivin, K. (2009, 19 maggio). Stigma e aiuto nella ricerca della salute mentale tra gli studenti universitari.Ricerca e revisione di cure mediche, 66 (5), 522-541. Estratto da http://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/1077558709335173
  7. Rapporto sulla felicità e il benessere dello studente laureato. (2014).Laureato in Assemblea dell'Università della California, Berkeley. Estratto da http://ga.berkeley.edu/wp-content/uploads/2015/04/wellbeingreport_2014.pdf
  8. Alle prese con la salute mentale e il suicidio di uno studente laureato. (2017, 7 agosto).Notizie di chimica e ingegneria. Estratto da https://cen.acs.org/articles/95/i32/Grappling-graduate-student-mental-health.html
  9. Hofmann, S. G., Sawyer, A. T., Witt, A. A., & Oh, D. (2010). L'effetto della terapia basata sulla consapevolezza su ansia e depressione: una revisione meta-analitica.Giornale di consulenza e psicologia clinica, 78 (2), 169-183. Estratto da http://psycnet.apa.org/record/2010-05835-004
  10. Hyun, J., Quinn, B., Madon, T. e Lustig, S. (2007). Necessità di salute mentale, consapevolezza e utilizzo di servizi di consulenza tra studenti laureati internazionali.Journal of American College Health, 56 (2), 109-118. Estratto da http://www.tandfonline.com/doi/abs/10.3200/jach.56.2.109-118
  11. Ickes, M. J., Brown, J., Reeves, B. e Martin, P. D. (2015). Differenze tra studenti universitari e laureati nello stress e nelle strategie di coping.Giornale californiano di promozione della salute, 13 (1), 13-25. Estratto da http://www.cjhp.org/volume13Issue1_2015/documents/13-25_Formatted_Ickes_CJHP2015_Issue1.pdf
  12. Karyotaki, E., Riper, H., Twisk, J., Hoogendoorn, A., Kleiboer, A., Mira, A., ... e Andersson, G. (2017). Efficacia della terapia cognitivo comportamentale basata su Internet autoguidata nel trattamento dei sintomi depressivi: una meta-analisi dei dati dei singoli partecipanti.JAMA Psychiatry, 74 (4), 351-359. Estratto da https://jamanetwork.com/journals/jamapsychiatry/article-abstract/2604310?redirect=true
  13. Levecque, K., Anseel, F., De Beuckelaer, A., Van der Heyden, J. e Gisle, L. (2017). Organizzazione del lavoro e problemi di salute mentale nei dottorandi.Politica di ricerca, 46 (4), 868-879. Estratto da https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0048733317300422?via%3Dihub
  14. Sempre più studenti necessitano di servizi di salute mentale. Ma i college faticano a tenere il passo. (2017, 4 maggio).USA Today. Estratto da http://college.usatoday.com/2017/05/04/more-and-more-students-need-mental-health-services-but-colleges-struggle-to-keep-up
  15. Perché così tanti studenti laureati lasciano? (2016, 6 luglio).L'Atlantico. Estratto da https://www.theatlantic.com/education/archive/2016/07/why-do-so-many-graduate-students-quit/490094

Copyright 2018 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 2 commenti
  • Lascia un commento
  • Uno studente stanco

    12 febbraio 2018 alle 10:10

    I problemi di denaro sono enormi. Trascorri tutto quel tempo studiando e lavorando fino alla laurea e poi forse non trovi nemmeno un lavoro. È costantemente nella tua mente.

  • Leonora

    12 febbraio 2018 alle 10:17

    Ho iniziato la terapia per la mia ansia (ho attraversato una grande rottura) e sono in terapia da 4 anni. Ho iniziato la scuola di specializzazione lo scorso anno. Non fraintendetemi, il mio corso di laurea è esattamente quello che voglio fare e so che ne vale la pena, ma è una perdita di risorse e aggiunge uno strato di stress, soprattutto se come me devi lavorare part-time e aumentare una figlia solista. Incontro la mia consulente due volte al mese e onestamente lei è una delle relazioni più importanti della mia vita in questo momento per il supporto. Non dico ancora alla maggior parte delle persone che vado alla consulenza, ma so che mi aiuta.