Blog Di venicsorganic

Sindrome di Asperger: che cos'è la teoria della mente?

Marmi coloratiQuesto è il primo di una serie di articoli progettati per esplorare alcuni dei problemi e delle preoccupazioni che sorgono intorno a quella che attualmente viene chiamata sindrome di Asperger, che sarà presto incorporata nello spettro più ampio del disturbo autistico quando il nuovoManuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5)è pubblicato nel 2013.

Come terapista, vedo clienti con una varietà di tratti raggruppati all'estremità ad alto funzionamento di autismo , ora comunemente indicata come sindrome di Asperger, un termine che userò fino al DSM-5 non lo rende più preciso.

Non esistono due clienti con la sindrome di Asperger che mostrano lo stesso gruppo di tratti, né nessuno li mostra tutti. Tuttavia, c'è un elemento che riconosco come pervasivamente diminuito in tutti i clienti di Asperger. Questo elemento è chiamato 'teoria della mente'.



Cos'è la teoria della mente? È la capacità di una persona di immaginare la vita interiore di un'altra persona. Ciò include capire perché qualcun altro fa qualcosa, come qualcuno potrebbe sentirsi in una determinata circostanza, cosa potrebbe essere importante per quella persona: in breve, è la capacità di mettersi mente di un'altra persona e vedere il mondo dal punto di vista di quella persona. Teoria della mente significa essere in grado di creare una teoria sul modo in cui funziona la mente di un'altra persona.

La teoria della mente fornisce la base per empatia perché se puoi camminare nei panni di qualcun altro, diventi anche capace, per estensione, di provare qualsiasi dolore o piacere che quella persona prova. Capisci la motivazione. Intravedi paure e antipatie. Conosci l'altra persona dall'interno.

Secondo lo specialista dell'autismo Simon Baron-Cohen, le persone con la sindrome di Asperger in genere hanno un accesso ritardato o nessun accesso a questo fenomeno di comunicazione umana e condividono un problema che si chiama cecità mentale. Poiché la comunicazione interpersonale è per circa il 65% non verbale, puoi vedere rapidamente che non essere in grado di formulare una teoria della mente lascia questi individui in netto svantaggio rispetto agli altri a causa del comportamento di altre personenon ha senso per loro.

Per genitori , questo divario può creare difficoltà quando trattano il figlio o la figlia con Asperger con lo stesso insieme di aspettative interpersonali con cui trattano gli altri figli e assumono intatte le capacità della teoria della mente. Ciò può portare a una comprensione errata del comportamento del bambino come intenzionalmente offensivo, ad esempio, quando in realtà era basato sulla mancanza di consapevolezza.

Un test comune utilizzato con i bambini sospettati di essere autistici è chiamatoSally e Anne Test:

Sally ha un cestino. Anne ha una scatola. Sally ha una biglia. Mette il marmo nel suo cestino. Sally esce a fare una passeggiata. Anne tira fuori la biglia dal cestino e la mette nella scatola. Ora torna Sally. Vuole giocare con la sua biglia. Dove cercherà Sally il marmo?

La maggior parte dei bambini risponderà che Sally guarderà nel suo cestino, perché è lì che l'ha messo ed è lì che si aspetta che sia quando tornerà dalla sua passeggiata. Baron-Cohen ha scoperto che solo il 20% dei bambini con autismo era in grado di rispondere correttamente. Ben l'80% ha risposto che Sally avrebbe guardato nella scatola, perché è lì che si trova il marmo.

Questo test viene spesso utilizzato per dimostrare la teoria dei deficit mentali nei bambini con sindrome di Asperger. Credono che Sally cercherà nella scatola la sua biglia perché sanno che è dov'è. Non riescono a mettersi nella mente di Sally per capire che dal suo punto di vista il marmo dovrebbe essere esattamente dove l'aveva lasciato: nel suo cestino. Riuscite a immaginare quanto debba apparire imprevedibile e irrazionale il mondo a un bambino la cui logica è negata in questo modo? Questo è il mondo di un bambino con la sindrome di Asperger.

Lavoro con i bambini per aiutarli a costruire ponti verso la comprensione del comportamento degli altri, in modo che possano arrivare ad anticipare che la loro visione logica del mondo potrebbe non essere applicabile in tutte le circostanze. Questo è uno degli obiettivi primari della terapia con questi bambini. È un tentativo di aiutarli a vivere il mondo come un luogo più sicuro di quanto appaia quando la loro prospettiva logica è costantemente distrutta da esperienze che non si allineano con essa.

Copyright 2012 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 25 commenti
  • Lascia un commento
  • jarvis

    31 agosto 2012 alle 12:55

    deve essere così difficile per un bambino interpretare il mondo e tutti quelli che lo circondano! Quali sono gli attuali metodi di trattamento disponibili per questo?

    e i genitori e gli altri intorno a questi bambini devono essere così comprensivi e di sostegno a un bambino come questo perché davvero un piccolo sostegno da parte di coloro a cui il bambino guarda sarebbe un grande stimolo morale dopo tutti i problemi!

  • Simone

    31 agosto 2012 alle 14:58

    Mi sembra di aver letto da qualche parte che il personaggio di Sheldon della teoria del Big Bang ha molte caratteristiche di qualcuno con Asperger. Mi piacerebbe sentire alcuni commenti da quelli di voi che non solo hanno familiarità con questo personaggio, ma anche con i numerosi aspetti di questo disturbo, per vedere se pensate che sarebbe accurato. Vorrei anche sapere quanto questo sia diffuso perché conosco un sacco di persone che non hanno la minima idea che le cose che dicono possano essere percepite come offensive. Ho sempre attribuito loro il merito di essere incapaci, ma forse ora c'è un altro nome per questo. . .

  • BROCK

    31 agosto 2012 alle 17:55

    Mi sento come se non fossi in grado di vedere le cose dal punto di vista di un altro molte volte, non che avrei avuto problemi con il test di Sally e Anne, ma da almeno un paio di anni sento che la mia capacità di farlo è diminuita e in realtà è influenzando il modo in cui percepisco le persone. Spero che vada tutto bene?

  • wallace t

    1 settembre 2012 alle 6:03

    Credimi, nel mondo degli affari non devi avere Asperger per avere una mancanza di teoria mentale!
    Incontro così tanti cosiddetti professionisti che non si preoccupano affatto di quello che fanno per andare avanti, a loro non importa se feriscono altre persone o no.
    Per la maggior parte penso che sia spietatezza, ma alcuni di loro penso sinceramente non abbiano la più pallida idea di come fare o dire cose migliori in un modo che non risulti così abrasivo.

  • nate

    1 settembre 2012 alle 7:32

    In che modo il clubbing con il disturbo dell'autismo nel DSM V aiuterà? Ciò aprirà opzioni di trattamento o la semplice riclassificazione aiuterà i pazienti in qualche modo? Mi interessa sapere questo perché molti professionisti sottolineano la necessità di classificare i disturbi nel modo giusto prima del nuovo DSM.

  • Sarah Swenson

    Sarah Swenson

    1 settembre 2012 alle 18:17

    Per chiunque sia curioso dei prossimi cambiamenti nel DSM-5 relativi alla sindrome di Asperger e all'autismo, ecco il link che descrive le modifiche proposte: dsm5.org/proposedrevision/pages/proposedrevision.aspx? Rid = 94
    La logica è che l'autismo è un disturbo dello sviluppo neurologico che si manifesterà in gradi diversi lungo uno spettro di sintomi da lieve (quella che ora è chiamata sindrome di Asperger) a grave. Incoraggio chiunque sia curioso di questo a visitare la pagina di sviluppo del DSM-5 per seguire lo stato di avanzamento del lavoro svolto e tutte le modifiche proposte.

    Wallace, hai fatto un commento sul vedere certi comportamenti nei professionisti aziendali. Mi rendo conto che alcuni ambienti aziendali possono essere brutali e che alcuni individui al loro interno possono sembrare senza pensieri o sentimenti per nessuno tranne se stessi. Tuttavia, la sindrome di Asperger è una diagnosi clinica specifica e, sebbene le persone possano essere inette e coinvolte in se stessi escludendo il benessere degli altri, non è necessariamente il risultato di un'incapacità di formare una teoria della mente, ma una riluttanza a preoccuparsi abbastanza degli altri per farlo.

  • Olivia

    2 settembre 2012 alle 04:53

    Non sono sicuro che ammassare Asperger con autismo come diagnosi sarà effettivamente una buona cosa: potrebbero dover mostrare sintomi aggiuntivi per ottenere quella diagnosi e penso che tutti noi lo vediamo solo perché il manuale non lo indica hai una malattia o l'altra, non è sempre corretto presumere che non ci sia nulla di sbagliato. So che i manuali di diagnosi sono utili ma non sono la fine e sono tutto.

    I medici e gli operatori sanitari dovrebbero comunque poter utilizzare il loro buon senso e anni di formazione per fare una diagnosi e non sempre devono fare affidamento su una lista di controllo che potrebbe non essere sempre la soluzione perfetta per ogni paziente.

  • Sarah Swenson

    Sarah Swenson

    2 settembre 2012 alle 22:09

    Olivia, sono completamente d'accordo con te. Non credo che il nuovo DSM-5 farà alcuna differenza per la pratica dei medici di salute mentale nel loro lavoro con i clienti o nel fare diagnosi. Certamente non cambierà il modo in cui lavoro con i clienti e sono d'accordo che non esiste una diagnosi che va bene per tutti, indipendentemente dalla terminologia descritta nel DSM. Il buon senso, la formazione clinica e l'esperienza prevarranno.

  • savana

    3 settembre 2012 alle 07:35

    La teoria della mente è qualcosa che chiunque voglia avere ottimi rapporti con altre persone, beh, è ​​qualcosa di cui non puoi davvero sopravvivere molto bene senza. Essere in grado di metterti nella mente di un altro è fondamentale per comprendere le altre persone e provare empatia per come si sentono e vivono.

  • BRADLEY

    3 settembre 2012 alle 23:59

    Questa sembra una situazione terribile e triste per un bambino: in un'età in cui non sono in grado di comprendere appieno le sfumature del mondo e come funziona, avere la tua mente inganna devi essere così duro.

    Che tipo di strategie di coping hanno questi ragazzi per contrastare questo? Vorrei avere maggiori informazioni perché questa è la prima volta che leggo di questo e sembra semplicemente orribile.

  • Phillip

    4 settembre 2012 alle 15:53

    Convivere con questo deve essere terribilmente difficile, non avere mai veramente alcuna comprensione di ciò che gli altri ci stanno comunicando non verbalmente. Di solito riesco a capire cosa sta pensando qualcuno solo dallo sguardo sul loro viso o dal modo in cui stanno in piedi! Se non fossi in grado di leggere persone come questa, penserei che sarei in grave svantaggio in molti aspetti della vita.

  • sortita

    20 settembre 2012 10:52

    Bene, ho fatto il test di Sally e Anne e ho fallito! Anche dopo che è stato spiegato, ho dovuto rivedere la storia e la spiegazione più volte per avere una comprensione decente e ho 22 anni. Ho problemi a vedere le cose dal punto di vista di altre persone e questo crea molta tensione tra la famiglia. Non so se questo renderà più difficile diagnosticare o meno aspie femmine. I tratti femminili degli Asperger sono leggermente diversi dai maschi, e la maggior parte di noi riceve già una diagnosi errata di altre condizioni, come depressione, bipolare ecc. Spero di poterla diagnosticare prima che tutto questo cominci .. Non credo che stiano facendo una buona decisione - non dovrebbero semplicemente imbrogliare gli asperger con il disturbo autistico!

  • tielserrath

    8 dicembre 2012 alle 15:21

    Mi dispiace sentire di nuovo questa stanca teoria. Il problema con il test Sally-Anne è che i comportamenti delle persone autistiche vengono interpretati da un punto di vista non autistico.

    Ad esempio, da bambina, avrei indicato la scatola, perché quello sarebbe stato il punto in cui Sally si rese conto che il marmo era stato spostato e si arrabbiò. Tutto il mio essere sarebbe concentrato su questa rabbia imminente e sopraffarebbe la mia capacità di analizzare effettivamente la domanda.

    Anche per molti autistici, lo 'sguardo' non viene interpretato come un singolo evento. Alcuni saprebbero che Sally avrebbe guardato prima nel cestino e poi nel bok. Dal momento che cercherà in entrambi, ma troverà solo la biglia nella scatola, la risposta alla domanda è 'scatola'.

    noterai che entrambi questi includono una chiara evidenza della teoria della mente - la consapevolezza che Sally sarà arrabbiata: 'chi ha spostato la mia biglia!', e la consapevolezza che Sally cercherà in diversi posti finché non troverà la sua biglia, perché vuole / ne ha bisogno.

    Il fallimento totale del test ToM è quello di trattare le persone autistiche come topi da laboratorio. La consapevolezza che nessuno dei ricercatori qui pensava che una domanda valida per gli autisti fosse * perché * hanno dato quella risposta, sbalordisce la mente.

  • jill

    4 dicembre 2016 alle 9:02

    Mio marito di 66 anni ha Asperger, risponde in modo simile. Siamo passati da una casa che aveva un'insegna di vendita per mesi. L'insegna era sparita e lui diceva subito 'Oh, vedo che la casa è stata venduta' Ebbene, la casa non si è venduta! Il segno è stato rimosso per qualche motivo. (Forse tolto dal mercato, forse preso da ragazzini, chissà) Ho chiesto come faceva a sapere che la casa era stata venduta e la sua risposta è stata perché il cartello era giù. Poi, sentendosi sulla difensiva, aggiunge di aver visto persone nel cortile. Ebbene, ancora una volta, le persone nel cortile non hanno nulla a che fare con la casa venduta. Potrebbero essere lavoratori, vicini di casa o chissà ...

  • Sarah Swenson

    Sarah Swenson

    9 dicembre 2012 alle 22:01

    Per tielserrath:

    Grazie per il tuo commento. Hai esattamente ragione nel tuo commento che il test di Sally e Anne guarda alla sindrome di Asperger dal punto di vista di coloro che non hanno la sindrome di Asperger. In effetti, viene utilizzato proprio a causa delle differenze distintive nelle risposte che suscita, e in tal senso può essere diagnostico.

    Mi dispiace sentire la tua forte opinione negativa sulla teoria della mente. So che come terapista, io con ciascuno dei miei clienti come individui. Non sono topi da laboratorio in nessun senso della parola. Sono persone che vengono da me a causa dell'angoscia legata alle aree di cui discuti nel tuo commento.

    Non è che un individuo con la sindrome di Asperger non abbia una motivazione per giungere a una conclusione diversa su Sally e Anne. È che questa logica differisce da ciò che è considerato normativo in una situazione del genere. Le implicazioni di questa differenza possono essere lievemente o gravemente angoscianti per un individuo.

    Chiedo a ogni cliente quale sia la logica alla base di qualsiasi comportamento o scelta di cui stiamo discutendo. Il fatto che non includessi questo aspetto dello sviluppo del legame terapeutico tra terapeuta e cliente non significa che i terapeuti si fermino al test di Sally e Anne. È un indicatore, non un'etichetta; una freccia, non un mezzo per trattare qualcuno come un topo da laboratorio, o come qualcosa di meno di un individuo la cui esperienza di ansia sociale lo ha portato nel mio ufficio per chiedere aiuto.

    Non utilizzo questo test con tutti i clienti. Tuttavia lo uso occasionalmente con bambini molto piccoli e in quei casi diventa parte della base della psicoeducazione nel nostro lavoro insieme.

    Se hai ulteriori domande o commenti, sarei felice di sentirti.

    Grazie per aver dedicato del tempo a scrivere.

  • tielserrath

    15 dicembre 2012 alle 20:43

    Il tuo articolo afferma:

    La teoria della mente fornisce la base per l'empatia perché se puoi camminare nei panni di qualcun altro, diventi anche capace, per estensione, di provare qualsiasi dolore o piacere che quella persona prova. Capisci la motivazione. Intravedi paure e antipatie. Conosci l'altra persona dall'interno.

    Secondo lo specialista dell'autismo Simon Baron-Cohen, gli individui con la sindrome di Asperger in genere hanno ritardato o non hanno accesso a questo fenomeno di comunicazione umana ...

    Posso citare un commento recente su un quotidiano nazionale del Regno Unito?

    'La mia comprensione che la mancanza di empatia è una caratteristica si basa su ciò che è scritto da organizzazioni ed esperti pertinenti ecc. Che sanno molto di più sull'argomento di me, Altri commenti su questo thread suggeriscono che altri, laici come me, capiscono lo stesso .

    Quindi ti suggerisco di indirizzare le tue preoccupazioni direttamente agli esperti e alle organizzazioni appropriate ... '

    Tranne quando le persone autistiche come me 'dirigono le nostre preoccupazioni' incontriamo un muro di indifferenza.

    Il mio problema non è come ti comporti con i tuoi clienti. Il mio problema riguarda la ripetizione di uno stereotipo falso ed estremamente dannoso per le persone nello spettro. Le tue pagine web compaiono tra le prime 10 se fai una ricerca su 'autismo adulto'. Pertanto stai sminuendo i fatti a un vasto pubblico, probabilmente composto in una parte significativa da datori di lavoro, colleghi e chiunque altro si ritrovi a interagire con un autistico. Riesci a immaginare com'è quando tutti quelli che incontri credono che tu non abbia empatia? Hai idea di come le persone lo usano per giustificare il bullismo, la prevalenza dell'autonomia o qualsiasi altra cosa vogliano fare?

    Gli autistici 'privi di empatia e teoria della mente' sono stati ampiamente ridimensionati. Ma sfortunatamente sono gli autistici che lo hanno smascherato, e quando vi chiediamo di rispettarlo e di aiutarci a diffondere questa nuova informazione, vi ostacolate.

  • Diane M

    14 giugno 2016 alle 05:14

    Vivo con un partner aspie da 43 anni, sull'orlo del divorzio, non dirmi che non capiamo la differenza di ToM. Quando molte, molte famiglie e matrimoni stanno cadendo a pezzi, quando noi del NT finiamo per anni di terapia a causa del danno fattoci da Aspergers. Vai da chi vive con loro da decenni, I TUOI OCCHI SARANNO APERTI. È una grave disfunzione, forse non per l'osservatore casuale, ma per gli sposi o i genitori di ASperger è un inferno vivente !!

  • Jarqueze

    24 gennaio 2018 alle 01:37

    Se dici che è un inferno vivente non avresti potuto sposarlo. Ho degli asperger e sono la persona più empatica. E una persona affettuosa che incontreresti, quindi non scrivere

  • tielserrath

    15 dicembre 2012 alle 20:48

    Mi dispiace per l'errore di battitura. 'Disseminare'.

  • fagioli

    16 dicembre 2012 alle 16:17

    Ascolta! Ascolta !, 'tielserrath'!

    Ho fatto il test Sally-Anne una settimana fa e Sally ha guardato nel cestino. Allora Sally si sarebbe arrabbiata (una reazione all'incredulità) quando il marmo non era dove l'aveva lasciato. Può guardare nella scatola o può chiedere informazioni ad Anne prima di cercare nella scatola poiché quella scatola appartiene ad Anne.

    Il mio processo per il test di Sally-Anne è stato istantaneo, ma ho visto l'azione e ho sentito l'emozione (felice, triste o pazza) di ogni possibilità.

    A volte posso prevedere la sequenza più probabile o probabile. Queste azioni, sequenze di azioni ed emozioni connesse sono codificate su carte e recuperate per associazione. Chiamo il mio processo 'far girare il Rolodex'.

    A volte una reazione è divertente quando la carta non corrisponde alla situazione, ma quell'umorismo non bilancia il 'vuoto' di non avere un'associazione.

  • Poster anonimo

    18 marzo 2013 alle 17:16

    Penso che questo si applichi ai bambini piccoli con sindrome di Asperger. Tuttavia penso che ti sbagli quando si tratta di adulti. La maggior parte degli adulti con Asperger ha una teoria della mente. La maggior parte degli articoli fa sembrare le persone con Asperger peggio di quanto non siano in realtà. O di solito quando scrivono questi articoli, si riferiscono principalmente a bambini con Asperger.

    Vai ai forum di Wrongplanet, ci sono molti adulti con Aspergers.

    Lo saprei perché anch'io ho Aspergers.

  • Sarah Swenson

    Sarah Swenson

    19 marzo 2013 alle 16:07

    Caro poster anonimo:

    Grazie per aver letto il mio post e per aver dedicato del tempo per commentare. Posso vedere che potrebbe servire bene se dovessi anteporre un articolo con l'avvertenza che non esiste una descrizione 'taglia unica' degli individui lungo lo spettro dell'autismo. È uno spettro, dopotutto, e la variabilità è infinita.

    Fondamentalmente, tuttavia, i problemi della teoria della mente sono un punto di partenza quando si discute della sindrome di Asperger / autismo ad alto funzionamento. Se questo non si applica a te, mi scuso se ho sottinteso che si applica a tutti e nella stessa misura.

    Tuttavia, non uso mai la parola 'peggio' quando descrivo le persone con la sindrome di Asperger. Non è qualcosa di brutto. Non vi è alcun giudizio attaccato al fatto di avere la sindrome di Asperger, più di quanto non vi sia un giudizio collegato all'avere il diabete. La sindrome di Asperger è semplicemente un altro modo di vedere il mondo e, come tale, ha la sua parte di vantaggi e svantaggi. Ci sono vantaggi psicoterapeutici dalla consulenza per eventuali svantaggi percepiti che possono portare stress nella vita di un individuo. Questo è ciò che offro nella mia pratica clinica a coloro che cercano il mio aiuto.

  • Jeans

    13 settembre 2016 alle 12:11

    Direi che è la maggior parte della società senza la teoria della mente di Asperger. Faranno eco allo stesso modello mentale piuttosto che conoscere la persona o il cliente dal modello sociale. È sorprendente come questo test ToM sia ancora utilizzato sugli adulti quando è stato creato per i bambini. Mi stai dicendo che con tutti questi professionisti qualificati in queste organizzazioni, nessuno dei due può mettere insieme le loro teste ToM e inventarne una per adulti con Asperger? Non significa che coloro che dicono che non abbiamo la toM, sono in realtà quelli che ci trattano e ci consigliano a non averla affatto? Dopo tutti questi anni ho capito il trucco che coloro che continuano a ripetere 'Siamo tutti sullo spettro da qualche parte', tendono ad essere persone con ADHD non diagnosticato e vivono nella vergogna per rivelare la loro differenza di apprendimento, ma invece ci fanno il prepotente. Vivono nella terra della fantasia, non la persona con Asperger. E usa la proiezione come un modo per comunicare che sono empatici quando in realtà si riferiscono alle proprie emozioni e usano parole basate sul loro cablaggio e stile di apprendimento, cioè 'suona come' sei arrabbiato; quando in realtà la persona con Asperger è frustrata o appassionata di ciò che sta dicendo. Molti neuro-tipici non sono in grado di spiegare le ragioni per cui fanno le cose che fanno e richiedono più tempo per elaborare quando viene chiesto e non hanno una risposta automatica ben pianificata da dare. Tuttavia, la persona con Asperger dovrebbe spiegare prontamente le proprie ragioni per tutto il tempo e tirare fuori le risposte quando non è quello per cui sono state create. Vedo e capisco l'unico esempio di ToM Sally ha un cestino e una biglia e Anne ha una scatola, in modo molto diverso.
    Quando Simon Baron-Cohen ha testato i 100 bambini e si è reso conto che il 20% aveva ragione e l'80% aveva sbagliato, anche lui stava guardando questo attraverso gli occhi del 20%. È cablato come loro e sicuramente direbbe che il 20% ha ragione. Baron-Cohen potrebbe essere il cervello sinistro come questi bambini. Se avesse avuto ragione, avrebbe detto che anche l'80% aveva ragione? Solo perché la maggioranza dice che qualcosa è giusto, è davvero? E se la maggior parte della società fosse incapace di vedere in modo olistico, cioè essere nei panni di un'altra persona? E stanno usando questo come mezzo per nascondere la propria incapacità di mostrare empatia? L'80% sono quelli intelligenti, intelligenti. Perché se lo leggi logicamente con loro nella stanza, guardare sotto la scatola di Anne è la risposta giusta. Se erano tutti fuori dalla stanza quando il marmo è stato cambiato, l'80% lo ha ancora corretto, poiché molto probabilmente hanno il dono di sapere che sarebbero stati ingannati. Ci sono molte persone con Asperger che sono empatici e potrebbero non saperlo. La maggior parte delle persone con cui sono entrato in contatto senza che Asperger copi sottilmente le parole che ho detto per far sembrare che abbiano empatia, quando in realtà non hanno sentito quello che sto dicendo. Quindi, poiché ho bisogno di più tempo per elaborare, vengo etichettato come privo di empatia ecc., Quando in realtà è la persona che ha paura di esprimere le proprie emozioni a parte le parole sono quelle che hanno un problema. Si chiama: 'Paura di essere reale'. Molti di loro hanno l'ADHD non diagnosticato, che sono attori abbastanza bravi e hanno imparato modi per mascherare la propria disabilità per farla sembrare, suonare e sembrare che abbiano le competenze trasversali e la persona con Asperger no.
    I bravi attori preferiscono che gli altri pensino e forniscano le risposte, piuttosto che usare le loro stesse teste. Copia e incolla sono i loro punti di forza e l'utilizzo di informazioni obsolete per far sembrare che 'sembri, suoni e assomigli' sono abbastanza informati.

  • Alicia S.

    22 ottobre 2016 alle 19:32

    Sai che ho ancora questo problema e ho 22 anni, quando avevo 2 anni un medico disse a mia madre che avevo gli asperger. Sono cresciuto senza amici, senza empatia per gli altri, mi sentivo come un robot. Ancora di più sono stato vittima di bullismo per la maggior parte della mia infanzia e adolescenza. Mi sentivo come un alieno sul pianeta. Ora aiuto le persone a capirlo sempre di più. La loro non è una cura e quasi nessun trattamento. Tuttavia, essendo un AS severo, dirò di aver incontrato un uomo a cui non importava del mio AS e siamo ancora insieme, capire i propri sentimenti e metterti nella mente o nel luogo di un altro è molto difficile. Ora considero il mio AS come una benedizione perché un uomo ha cambiato la mia visione del mondo. Sì, ho ancora problemi con le relazioni, a volte l'ortografia lol ma posso dire che non sono più un robot, ci vuole solo la persona giusta e il giusto tipo di aiuto in un'altra prospettiva.

  • Aaron

    22 febbraio 2017 alle 12:07

    Penso che questo test mostri un fallimento fondamentale nel capire come funziona la mente AS. Non è che non abbiamo una teoria della mente. Non c'è mai stato un momento in cui ho avuto problemi a capire che Sally avrebbe prima cercato la biglia nel cestino. Questo è molto chiaro. Posso anche vedere che avrei potuto rispondere a questa domanda in modo errato quando ero più giovane. Il problema, tuttavia, non è nella mia teoria della mente di Sally, ma nella mia teoria della mente della persona che pone la domanda.
    Cosa stai pensando? Che problema stai cercando di risolvere? La domanda è chiaramente una domanda trabocchetto, perché la risposta è così ovvia che deve esserci dell'altro. Il bambino AS si accorge di questo e collega il problema di Sally di trovare la biglia con il problema di rispondere alla domanda.
    Il bambino riconoscerà che c'è un sottotesto nella domanda; che quello che stai cercando di imparare non ha niente a che fare con Sally o il suo marmo; che si tratta di lui / lei. Senza sapere esattamente cosa stai cercando di scoprire, lo tratteranno come un test, e poiché l'unica cosa che viene chiesto qui è come Sally andrà a cercare il marmo, la formulazione è quindi astratta per significare 'dove andrà Sally cerca di trovare la biglia ”, e la risposta ovvia è“ nella scatola ”.
    In definitiva, non c'è niente di sbagliato nella nostra teoria della mente. È la nostra teoria del linguaggio che è diversa.
    Il bambino normale risponde direttamente alla domanda, perché non ha la minima idea che stia succedendo di più che capire cosa pensa Sally. Il bambino AS risponderà male, perché si rende conto che c'è dell'altro in corso, ma non che non ha nulla a che fare con il test stesso.