Blog Di venicsorganic

Ativan e interviste con farmaci

Gli episodi di amnesia sono comuni a molti disturbi psichiatrici. Intenso ansia o il senso di colpa può generare blocchi mentali, proteggendo l'individuo da ricordi o idee stressanti. Eventi traumatici , come aggressioni fisiche o incidenti, possono anche portare a periodi di amnesia apparentemente completa. Il nome tecnico di questa condizione di memoria repressa è amnesia dissociativa. Sono stati sviluppati diversi metodi per sbloccare i ricordi repressi. Una volta sbloccati i ricordi, i pazienti possono affrontare in modo più efficace emozioni o pensieri preoccupanti. Ipnosi , terapia comportamentale cognitiva e le interviste farmacologiche sono tutti approcci utili per recuperare la memoria persa.

Le interviste farmacologiche sono state generalmente condotte con Amytal (amobarbital), un tipo di farmaco noto come barbiturico. Tuttavia, è noto che i barbiturici causano un'eccessiva depressione respiratoria e una profonda sedazione. Se questi effetti del farmaco sono troppo intensi, non esiste un modo affidabile e sicuro per invertire rapidamente gli effetti. Con i barbiturici è possibile una reazione pericolosa, persino mortale. Per queste e altre ragioni, i terapeuti hanno cercato di farlo Ativan (lorazepam) come alternativa alle interviste farmacologiche.

Ativan, appartenente alla classe di farmaci noti come agenti ansiolitici, induce il rilassamento senza la profonda sedazione di un farmaco come Amytal. Piuttosto che sopprimere l'intero sistema nervoso centrale, questo farmaco prende di mira specifici siti neurotrasmettitori. C'è un rischio relativamente basso di effetti collaterali gravi o sedazione eccessiva. Ancora più importante, esiste un efficace agente di inversione per Ativan in caso di emergenza. La ricerca indica che l'amnesia dissociativa è il risultato di un meccanismo fisico e chimico nel cervello. Ativan interrompe questo processo, mentre un esperto intervistatore aiuta il paziente a scoprire gradualmente i frammenti di memoria rimossi. Il processo richiede tempo e pazienza, ma spesso è vantaggioso da un punto di vista terapeutico. Una volta che l'amnesia è scomparsa, il paziente può elaborare i ricordi disturbanti o traumatici e sperimentare una migliore qualità della vita.



L'amnesia dissociativa è spesso un sintomo di una condizione psichiatrica debilitante. Le interviste farmacologiche, se condotte da un terapista esperto, possono iniziare a rilasciare ricordi e sentimenti bloccati. Ativan, tipicamente prescritto per i disturbi d'ansia, facilita il processo di sblocco dei ricordi sepolti. Con relativamente pochi effetti collaterali e un'elevata tollerabilità con una varietà di pazienti, Ativan potrebbe un giorno diventare il farmaco psicotropo di scelta per le interviste farmacologiche.

Riferimenti

  1. Lee, S., Park, S. e Park, S. (2011). Uso del lorazepam nelle interviste farmacologiche: due casi di amnesia dissociativa.Indagini psichiatriche, 8,377-380.
  2. Informazioni sui farmaci MedlinePlus. (n.d.). National Library of Medicine - National Institutes of Health.Lorazepam.Estratto il 1 ° aprile 2012 da http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds/a682053.html

Copyright 2012 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.