Blog Di venicsorganic

Stili genitoriali autoritari e autorevoli: qual è il migliore?

madre e figliaLe persone hanno il loro stile unico quando si tratta genitorialità . Non si tratta solo di un insieme di regole; lo stile di genitorialità che i caregiver assumono è un riflesso di chi sono, della loro cultura e della loro sistemi di valori .

È importante che i genitori siano in grado di adattare il loro stile genitoriale per integrare le migliori pratiche di altri stili. Questo articolo si concentrerà su due stili in particolare: autoritario e autorevole.

Stile genitoriale autoritario

L'utilizzo di uno stile genitoriale autoritario ostacola la capacità dei bambini di verbalizzare ciò che vogliono e di cui hanno bisogno all'interno del sistema familiare e ostacola la comunicazione tra genitori e figli sul motivo di determinate regole e aspettative. Quando i genitori implementano uno stile genitoriale autoritario, la famiglia opera sotto quello che chiamerei un 'sistema chiuso', il che significa che non c'è spazio per discussioni, opzioni, alternative o negoziazioni tra genitori e figli. I genitori che usano uno stile genitoriale autoritario inviano il messaggio che i bambini devono collaborare con i loro genitori 'perché l'ho detto' implementando tecniche come vergognoso , ritiro di amore o punizioni arbitrarie.



Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Uno stile genitoriale autoritario può indurre i bambini a essere conformi a breve termine. Tuttavia, i bambini non sentiranno che c'è una 'democrazia' nella famiglia. Di conseguenza, potrebbero essere conformi per paura di essere puniti. Inoltre, i bambini percepiranno che i loro sentimenti non contano, il che li incoraggia a sentirsi impotenti.

Uno stile genitoriale autoritario crea un ambiente opprimente in cui i bambini possono vivere (in particolare per i bambini che lo sono adottati e / o in affidamento ). Un ambiente opprimente impedisce ai bambini di prosperare. Affinché i bambini possano prosperare, i genitori devono creare un ambiente basato sul calore, che consenta ai bambini di imparare ad autoregolarsi.

I bambini hanno anche bisogno di imparare l'autodisciplina e lo imparano interiorizzando i limiti da una prospettiva amorevole invece di avere limiti posti su di loro senza empatia .

Uno stile genitoriale autoritario può creare schemi di attaccamento insicuri nei bambini, che impedisce il legame emotivo necessario che crea fiducia tra genitori e figli che i loro bisogni fisici ed emotivi saranno soddisfatti. Di conseguenza, i bambini sono più vulnerabili bassa autostima , depressione , e ansia , che sono tra i più comuni problemi di salute mentale tra gli adolescenti .

I genitori che scelgono uno stile genitoriale autoritario molto probabilmente non erano attaccati saldamente come bambini stessi, il che aumenta le possibilità di trasmettere schemi di attaccamento insicuro ai bambini.

Stile genitoriale autorevole

Dei quattro stili genitoriali primari e ampiamente riconosciuti, la ricerca mostra che uno stile genitoriale autorevole raggiunge i risultati più positivi con i bambini. (Permissivi e non coinvolti sono gli altri due stili.)

Uno stile genitoriale autorevole risponde ai bisogni emotivi dei bambini fissando limiti e confini. La ricerca sugli stili genitoriali mostra che quando i genitori sono autorevoli e impegnati, i bambini prosperano nel loro ambiente e sviluppano attaccamenti sicuri con i genitori, un legame emotivo che consente ai bambini di avere fiducia che i loro bisogni fisici ed emotivi saranno soddisfatti.

I bambini provano un senso di emancipazione quando c'è equilibrio tra scelta e responsabilità. Genitori autorevoli si aspettano che i loro figli soddisfino standard elevati, pur essendo anche disposti a ragionare ed essere flessibili con i bambini quando commettono errori. I genitori autorevoli consentono ai bambini di avere voce in ciò che accade nella loro vita, ei bambini percepiscono che i loro genitori sono aperti e sensibili ai loro bisogni. Di conseguenza, i bambini hanno l'opportunità di imparare a negoziare, diventare autosufficienti, raggiungere il successo accademico, sviluppare l'autodisciplina, essere socialmente accettati e aumentare l'autostima.

Se ai bambini non vengono fornite queste opportunità, creano risentimento e mettono in scena i loro sentimenti, il che può causare problemi comportamentali e aumentare le probabilità di delinquenza e uso di droga durante l'adolescenza.

Per implementare uno stile genitoriale autorevole, i genitori dovrebbero:

  • Mostra ai loro figli che si preoccupano.
  • Loda il comportamento e i risultati positivi.
  • Stabilisci aspettative chiare e corrette.
  • Ascolta i loro figli.
  • Sii coerente.
  • Disciplina usando scelte e conseguenze.
  • Prendi in considerazione le opinioni dei loro figli.
  • Sii dimostrativo nel mostrare affetto e dire: 'Ti amo'.
  • Offri ai bambini l'opportunità di fare delle scelte.

Per la maggior parte degli adulti, la genitorialità è uno dei compiti più impegnativi che si assumeranno nella vita. Può anche essere una delle esperienze più gratificanti della vita. Tutti i genitori vogliono che i loro figli diventino adulti felici e ben funzionanti. Per ottenere il miglior risultato possibile, i genitori dovrebbero integrare l'accettazione, la fermezza e l'incoraggiamento di autonomia nelle loro pratiche genitoriali.

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 18 commenti
  • Lascia un commento
  • Melody R

    2 maggio 2014 alle 12:48

    Mi piace pensare di essere più autorevole ma tendo a pensare che i miei figli pensino dittatore! Non intendo esserlo e ho sempre in mente il loro migliore interesse quando dico e faccio le cose, ma penso che in questo momento da adolescenti lo guardino da una luce completamente diversa. Immagino che ci sia una linea molto sottile tra amare i propri figli e stabilire le regole con loro e oltrepassare quella linea ed essere una dittatura. A volte non so dove sia effettivamente l'equilibrio e ho troppa paura che i bambini perdano il controllo per non esercitare una piccola pressione extra su di loro di tanto in tanto. So di non essere la mamma dell'Eysr, ma almeno voglio sapere che quello che sto facendo a casa non avrà effetti negativi di lunga durata sui bambini. Discuti per favore.

  • Tarnisha

    2 maggio 2014 alle 18:06

    Grazie mille per aver pubblicato i tuoi pensieri! Mi sento esattamente allo stesso modo riguardo al mio stile genitoriale. Sono contento di sapere che non sono solo. :-)

  • marcy

    2 maggio 2014 alle 16:26

    sono abbastanza sicuro di fare le chiacchiere tra autorevole e permissivo - i miei figli probabilmente non sanno cosa pensare di quegli sbalzi d'umore!
    Ehi, è tutto nel tentativo di farli indovinare! lol

  • Kathy Hardie-Williams, M.Ed, MS, NCC, MFT, LPC

    3 maggio 2014 alle 12:03

    Ciao Melody… una buona risorsa per una genitorialità autorevole è “Love and Logic” di Foster Cline e Jim Fay. Il seguente collegamento ti porterà a un sito web che ha una ricchezza di risorse per Love and Logic:

    loveandlogic.com/p-134-parenting-with-love-and-logic-book.aspx.

    Sembra che lavori molto duramente per essere un genitore amorevole. E sì, è facile che le linee si sfocino. Credo che tutti i genitori abbiano quei momenti in cui di tanto in tanto viene esercitata una pressione extra sui figli. Gli adolescenti sono impegnativi! Nonostante ciò potrebbero vederti di tanto in tanto come un 'dittatore' (quindi molto normale:>), vogliono veramente un genitore che stabilisca confini chiari e li mantenga. Si sentiranno più sicuri se sapranno cosa ci si aspetta da loro. Potresti avere quella conversazione con loro …… discutere e negoziare le aspettative e le conseguenze. Se i tuoi figli credono di avere una voce nel processo, tenderanno a 'accettare'. Sembra che tu stia facendo un ottimo lavoro; TUTTI i genitori commettono errori. È tutto molto più facile a dirsi che a farsi! Spero che aiuti.

    Migliore,

    Kathy

  • beatrice

    3 maggio 2014 alle 04:18

    Sono cresciuto in una casa che era decisamente autoritaria e per quanto la odiassi, di sicuro mi hanno dato le lezioni chiare di cui avevo bisogno per avere successo e fare bene nella vita. Forse avrei fatto bene senza quello, chissà ora, ma il fatto è che i miei genitori erano duri con me, non si sentivano male per questo, e li odiavo ma mi hanno dato disciplina e per questo non avrei mai potuto ripagarli. Mi hanno insegnato come sarebbe la vita reale anche quando sei uscito dal bozzolo di casa tua, e questo è stato spaventoso ma allo stesso tempo apriva gli occhi. Ero preparato per la vita in un modo in cui molti dei miei amici non lo erano e non credo di aver avuto un difficile passaggio all'età adulta a causa di ciò.

  • Bex

    27 gennaio 2018 alle 06:47

    Sono stato cresciuto da genitori autoritari .. ho avuto un problema con gli effetti negativi su di me, lo trovo davvero difficile. mi sento davvero triste, cosa dovrei fare per cambiare gli effetti negativi che sviluppo? non voglio essere così. Preferirei gli effetti positivi su genitori autorevoli. sana sono cresciuto con genitori autorevoli

  • Reese

    5 maggio 2014 alle 03:36

    Sono cresciuto in una casa che era piuttosto permissiva, quasi al punto da essere negligente.
    Avevo due tossicodipendenti come genitori (yay me) e quindi se fossero stati fatti non avrebbero davvero potuto importare di meno di quello che ho fatto.
    All'epoca era come woohoo, libertà, ma ora che sono più grande e per fortuna non sono un drogato vedo le cose che mi sono perso e davvero quando stavo recitando quando ero più giovane era tutto solo un pianto da avere prestano attenzione, attenzione a me.

  • Kathy Hardie-Williams, M.Ed, MS, NCC, MFT, LPC

    5 maggio 2014 alle 14:55

    Penso che torni in equilibrio. La genitorialità autoritaria ha alcuni aspetti positivi in ​​quanto, se fatta bene, può creare chiarezza sui confini e sulle aspettative. Come dice Beatrice, è stata un'esperienza positiva per lei. D'altra parte, anche l'eccessiva permissività, come dice Reese, non è l'ideale. Idealmente, vogliamo trovare quell''equilibrio 'come genitori ed è un equilibrio sofisticato da trovare. Dal mio punto di vista, è un processo continuo verso il quale i genitori continuano a lavorare. Ci saranno sempre parti della nostra esperienza genitoriale o infantile su cui possiamo guardare indietro e riconoscere dove un maggiore equilibrio sarebbe stato utile. È stato rassicurante per me come genitore sapere che nessuno è perfetto nel processo genitoriale; Credo che in generale i genitori facciano il meglio che possono.

    Migliore,

    Kathy

  • Mike

    6 maggio 2014 alle 03:41

    Ci sono state volte in cui ho visto che posso essere tutti e quattro, forse non contemporaneamente ma un po 'di questo e un po' di quello. Per me questo è il significato di una buona genitorialità, sapere quando essere fermi e quando puoi essere un po 'più sciolto. Penso che i tuoi figli apprezzeranno il fatto che non deve sempre essere la tua strada o l'autostrada e che a volte anche tu sei disposto a essere fluido e flessibile.

  • decano

    8 maggio 2014 alle 20:58

    Ottimo articolo. Esistono molti strumenti di valutazione online per determinare gli stili genitoriali. Ad esempio, ce n'è uno su mindchores.com.

  • Kathy Hardie-Williams, M.Ed, MS, NCC, MFT, LPC

    Kathy Hardie-Williams, M.Ed, MS, NCC, MFT, LPC

    12 maggio 2014 alle 2:16

    Grazie per tutti gli ottimi commenti e le grandi risorse! Sentiti libero di continuare a ricevere commenti; Accolgo con favore il feedback.

    Migliore,

    Kathy Hardie-Williams, M.Ed, MS, NCC, MFT, LPC

  • Suggerimenti per genitori principianti

    8 ottobre 2014 alle 14:27

    Grazie mille per questo fantastico articolo. La genitorialità autorevole a mani basse è la migliore. Qui ci sono ulteriori confronti tra genitorialità autoritaria e autoritaria per coloro che sono interessati: rookieparenting.com/authoritative-parenting-vs-authoritarian-tiger-mom/

  • M. L.

    30 ottobre 2014 alle 04:49

    L'autore dovrebbe probabilmente esaminare il lavoro di Brody & Murray. Gli studi indicano che la genitorialità autorevole può essere più vantaggiosa per alcune famiglie, in particolare le minoranze razziali / etniche e le famiglie a basso reddito.

  • Shaina braun

    26 aprile 2015 alle 22:27

    È fantastico! Lavoro con i bambini a casa e vedo sempre più genitori che temono le risposte dei loro figli e quindi si ritirano completamente. È straziante vedere un bambino di 4 anni che gestisce la vita dei propri genitori per loro.

  • John

    5 agosto 2015 alle 11:07

    I bambini ricevono molto conforto e guida da confini chiaramente definiti. Questi confini sono una bussola morale. In generale, anche i bambini rispettano ciò che dicono i loro genitori. Vogliono che i loro genitori pensino bene di loro. I confini devono essere supportati da due cose. Ascolto, poi guida e, soprattutto, dare l'esempio. I genitori non sono 'amici' (permissivi) del bambino, sono l'influenza guida e non il controllo (autoritario). I bambini si ribelleranno a qualsiasi regola man mano che crescono ea volte tutto ciò che puoi fare lo dici e dai loro dei consigli. Se tuo figlio a volte sbaglia, questa è la vita e, si spera, una lezione imparata. Tuttavia, se non dici che sei negligente.

  • intelligente

    24 luglio 2017 alle 05:51

    Grazie mille per questa informazione. La maggior parte dei genitori non conosce la differenza tra stili genitoriali autoritari e autorevoli e cosa è utile per loro. Ma in questo articolo puoi discutere molto bene tutto il punto.

  • Bex

    27 gennaio 2018 alle 06:50

    aiutami a farcela, Kathy Hardie-Williams

  • Tinder O

    5 marzo 2018 alle 11:10

    Penso che autorevole sia la cosa più importante o migliore per i bambini quando leggo il tuo articolo, quindi so queste cose quindi grazie per avermi dato la preziosa conoscenza apprezzo molto la tua voce di cui parli nel tuo articolo