Blog Di venicsorganic

Personalità evitante e ansia sociale: qual è la differenza?

La silhouette di una persona in piedi in un campo di fiori di senape gialla.L'ansia sociale e il disturbo evitante di personalità condividono alcune caratteristiche comuni, ma sono condizioni di salute mentale separate. Poiché le due condizioni appaiono simili in molti modi, non è raro che le persone scambino l'una per l'altra.

A volte è più importante ottenere semplicemente aiuto che avere una diagnosi specifica. Ma alcune persone trovano anche utile sapere che cosa le sta influenzando. In alcuni casi, l'approccio migliore al trattamento differisce per problemi di salute mentale separati, quindi una diagnosi errata può influire sul trattamento e rendere più difficile il miglioramento di una persona.

Ansia sociale , o fobia sociale, è un tipo specifico di ansia caratterizzato da una paura delle situazioni sociali. Le persone con ansia sociale si preoccupano di mettersi in imbarazzo in pubblico o di fare qualcosa che indurrà gli altri a giudicarle negativamente. È abbastanza comune che le persone si sentano nervose all'idea di fare qualcosa di imbarazzante in pubblico, ma i sentimenti di paura e ansia che si verificano con la fobia sociale possono diventare così angoscianti da causare difficoltà al lavoro, a scuola o in altre parti della vita quotidiana. Circa il 75% delle persone con ansia sociale ha un'età compresa tra gli 8 ei 15 anni quando viene diagnosticata.



Disturbo evitante di personalità è un disturbo di personalità del gruppo C. Disturbi della personalità sono un tipo specifico di problema di salute mentale in cui i modelli di pensiero e comportamento influenzano la vita quotidiana e le persone con disturbi di personalità spesso incontrano difficoltà nella vita professionale e personale perché hanno difficoltà a comprendere le altre persone e le situazioni comuni.

Levana Slabodnick, LISW-S , un terapista di Columbus, Ohio, nota che una differenza tra ansia sociale e personalità evitante può risiedere nel modo in cui una persona vede la propria esperienza. Spiega: “Una differenza fondamentale tra il disturbo d'ansia sociale e il disturbo evitante di personalità riguarda il modo in cui il malato percepisce il proprio dolore. Quelli con ansia capiscono a un livello di base che la loro ansia è irrazionale e che il mondo non li giudica così duramente come giudicano se stessi. Quelli con APD, d'altra parte, mancano di questa intuizione. Hanno sentimenti profondi di insicurezza e inutilità che credono di essere fattuali. '

Le persone con personalità evitante spesso si sentono socialmente a disagio e inferiori agli altri. Tendono ad essere molto sensibili alle critiche e rifiuto e spesso evitano di fare amicizia o di partecipare a eventi sociali a meno che non siano sicuri della loro accoglienza. Sentimenti di vergogna o disprezzo di sé sono più fortemente associati alla personalità evitante rispetto all'ansia sociale. Questa condizione non viene spesso diagnosticata nei bambini, anche se spesso si sviluppa durante l'infanzia.

Disturbo evitante di personalità contro ansia sociale

L'ansia sociale e la personalità evitante condividono un'intensa paura di essere imbarazzato o giudicato in situazioni sociali. Le persone potrebbero descrivere una persona con entrambe le condizioni come timida, timida, goffa o pauroso .

La paura associata a queste condizioni può presentarsi in molti modi, come ad esempio:

  • Evitare situazioni sociali
  • Evitare interazioni con estranei
  • Basso autostima
  • Timidezza o timidezza intorno ad altre persone
  • Isolamento dagli altri o completo ritiro sociale

Esiste un dibattito sul fatto che la personalità evitante sia un tipo più grave di ansia sociale tra gli esperti di salute mentale. Secondo la quinta edizione delDSM, questi problemi vengono spesso diagnosticati insieme e possono sovrapporsi al punto in cui potrebbero sembrare presentazioni diverse della stessa preoccupazione. Ma mentre la personalità evitante in genere implica modelli di evitamento nella maggior parte o in tutti gli ambiti della vita, l'ansia sociale può comportare l'evitamento solo in alcune situazioni specifiche. IlDSMcontinua a classificarli separatamente.

Tra gli esperti di salute mentale esiste un dibattito sul fatto che la personalità evitante sia un tipo più grave di ansia sociale.

Le due questioni continuano a condividere somiglianze quando si tratta di fattori di rischio. Fattori genetici e ambientali possono contribuire allo sviluppo di entrambe le condizioni. L'evitamento può essere una risposta appresa. Le persone potrebbero iniziare a evitare le situazioni sociali dopo un'esperienza negativa, ad esempio. Essere timido da bambino può anche aumentare la probabilità che una persona sviluppi ansia sociale o personalità evitante, anche se essere timido non significa necessariamente che una persona svilupperà entrambi i problemi con certezza.

Sperimentare abuso , trauma , bullismo , o altri eventi negativi nell'infanzia possono aumentare il rischio sia di ansia sociale che di personalità evitante. Ma la negligenza, in particolare la negligenza fisica, è un fattore di rischio significativo per la personalità evitante. Uno studio del 2015 che ha confrontato le due condizioni ha rilevato che avere assistenti disinteressati, sentirsi rifiutati da coloro che si prendono cura di loro o non avere abbastanza affetto durante l'infanzia era più comune nelle persone con personalità evitante.

Alcuni fattori di rischio differiscono tra le due condizioni:

  • Alcune ricerche hanno suggerito che la personalità evitante può essere più probabile quando l'aspetto fisico di qualcuno cambia dopo la malattia.
  • La ricerca suggerisce che la struttura del cervello può contribuire all'ansia. Se tuo amigdala , che si ritiene aiuti a regolare la tua risposta alla paura, è molto attivo, potresti provare maggiore ansia in determinate situazioni rispetto ad altre persone.
  • Avere un genitore o un fratello con ansia sociale rende 2-6 volte più probabile che una persona sviluppi la condizione, secondo ilDSM-5.

Dovrei ottenere un trattamento per l'ansia sociale o l'APD?

La terapia è generalmente raccomandata sia per la personalità evitante che per l'ansia sociale. Solo un professionista della salute mentale può diagnosticare problemi di salute mentale. Se pensi di avere sintomi di personalità evitante o ansia sociale, fissare un appuntamento con un terapista o un consulente qualificato può essere un buon punto di partenza.

Consentire a qualsiasi potenziale consulente di conoscere i tuoi sintomi particolari e descrivere la tua esperienza specifica può aiutarli a decidere se sono qualificati per aiutarti. Non tutti i terapeuti hanno esperienza nel trattamento di ogni condizione di salute mentale, ma un terapista etico ti farà sempre sapere se pensa che un altro terapista potrebbe essere più utile.

L'ansia sociale viene spesso trattata terapia cognitivo comportamentale (CBT) . Questa terapia ti aiuta a identificare i pensieri che causano angoscia e ti influenzano negativamente. Una volta identificati, impari a cambiarli. Puoi fare la CBT da solo, ma alcune persone lo trovano Terapia di gruppo utile.

CBT basata sull'esposizione è un approccio specifico alla CBT in cui ti esponi lentamente a situazioni temute. Questo approccio spesso implica la pratica delle abilità o tecniche di gioco di ruolo, che possono entrambi aiutare le persone a sentirsi più a proprio agio interagendo con gli altri nello spazio sicuro della terapia.

Secondo uno studio del 2015, l'esecuzione atti casuali di gentilezza per altri ha portato ad una diminuzione dei sintomi di ansia sociale nei partecipanti allo studio dopo 4 settimane.

Sebbene la terapia possa avere grandi benefici, a volte l'ansia sociale non migliora immediatamente. Se stai lavorando con un consulente e riscontri ancora notevoli difficoltà nella tua vita quotidiana, uno psichiatra può consigliarti farmaco , ad esempio:

I farmaci per l'ansia possono aiutare ad alleviare alcuni sintomi dell'ansia sociale, ma è una buona idea continuare la terapia allo stesso tempo, poiché la terapia ti aiuta a imparare come affrontare ciò che stai vivendo. Questo può avere un effetto più duraturo sui sintomi.

Molte persone credono che i disturbi della personalità non siano curabili, ma non è così. Possono essere difficili da trattare, soprattutto se hai i sintomi da molto tempo. Ma la terapia può ancora essere molto utile. Le persone con personalità evitante spesso cercano un trattamento quando provano solitudine e angoscia a causa dell'impossibilità di partecipare a eventi sociali.

La ricerca ha dimostrato che le persone con personalità evitante possono fare meglio in terapia se hanno il sostegno dei membri della famiglia.

Qualsiasi tipo di terapia verbale può essere utile per la personalità evitante. La CBT è comunemente usata per trattare questa condizione, ma altri approcci utili includono la terapia familiare e di gruppo. La ricerca ha dimostrato che le persone con personalità evitante possono fare meglio in terapia se hanno il sostegno dei membri della famiglia. La terapia di gruppo può aiutare le persone a imparare a sviluppare capacità relazionali e di comunicazione in uno spazio sicuro ed è spesso raccomandata per il trattamento dei disturbi della personalità.

Non ci sono farmaci specifici usati per trattare la personalità evitante. Tuttavia, gli antidepressivi e i farmaci anti-ansia possono aiutare ad alleviare alcuni sintomi gravi.

Conclusione

L'ansia sociale e la personalità evitante hanno alcune somiglianze e alcuni approcci al trattamento possono essere simili. Indipendentemente dalla condizione che hai, la terapia può aiutarti. È importante chiedere aiuto se stai lottando con situazioni sociali. Quando l'ansia sociale o la personalità evitante non vengono trattate, complicazioni come depressione , isolamento e abuso di sostanze può svilupparsi. Alcune persone possono sperimentare significative solitudine e angoscia.

Parlare con un terapista può aiutarti a ottenere una diagnosi. Ma inizierai anche a imparare modi per affrontare i sentimenti che provi ed esplorare metodi per superare questi sentimenti. La terapia può aiutarti ad abituarti di più alla compagnia degli altri. Col tempo, potresti trovare più facile partecipare a situazioni sociali.

Se hai bisogno di aiuto per trovare un consulente nella tua zona, il nostro elenco di terapisti è un buon punto di partenza. Ricorda, non sei solo!

Riferimenti:

  1. American Psychiatric Association. (2013).Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quinta edizione.Arlington, VA: American Psychiatric Association. 103-110.
  2. Disturbi d'ansia. (2017, 15 dicembre). Cleveland Clinic. Estratto da https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/9536-anxiety-disorders
  3. Disturbo evitante di personalità. (2017, 20 novembre). Cleveland Clinic. Estratto da https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/9761-avoidant-personality-disorder
  4. Eikenaes, I., Egeland, J., Hummelen, B., & Wilberg, T. (2015, 27 marzo). Disturbo evitante di personalità contro fobia sociale: il significato della negligenza infantile.PLoS One, 10(5). doi: 10.1371 / journal.pone.0122846
  5. Kvarnstorm, E. (2016, 6 aprile). Il disturbo di personalità evitante va oltre l'ansia sociale. Ponti verso il recupero. Estratto da https://www.bridgestorecovery.com/blog/avoidant-personality-disorder-goes-beyond-social-anxiety
  6. Lampe, L. (2016). Disturbo evitante di personalità come fenotipo di ansia sociale: fattori di rischio, associazioni e trattamento.Current Opinion in Psychiatry, 29(1), 64-69. doi: 10.1097 / YCO.0000000000000211
  7. Disturbi della personalità. (2016, 23 settembre). Mayo Clinic. Estratto da https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/personality-disorders/symptoms-causes/syc-20354463
  8. Smith, K. (2018, 19 novembre). Disturbo evitante di personalità. Estratto da https://www.psycom.net/avoidant-personality-disorder
  9. Disturbo d'ansia sociale (fobia sociale). (2017, 29 agosto). Mayo Clinic. Estratto da https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/social-anxiety-disorder/symptoms-causes/syc-20353561
  10. Trew, J. L., & Alden, L. E. (2015, 5 giugno). La gentilezza riduce gli obiettivi di evitamento nelle persone socialmente ansiose.Motivazione ed emozione, 39(6), 892–907. Estratto da https://link.springer.com/article/10.1007/s11031-015-9499-5

Copyright 2019 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.