Blog Di venicsorganic

Essere consapevoli dei propri pensieri può alleviare la depressione

persona che scrive pensieri nel diario del blocco noteIl modo in cui pensi ha un effetto importante sul modo in cui ti senti e su come agirai. Pensieri negativi e pessimisti, come 'Mi sento malissimo' e 'Non ce la faccio' possono diventare una causa di ansia e depressione, e ti fanno sentire più infelice e ansioso. I pensieri negativi automatici sono pessimisti; sembrano venire dal nulla ed entrare automaticamente nella mente. Raramente ci viene in mente di avere un file pregiudizio di pensiero negativo . Ciò significa che quando abbiamo la possibilità di pensare le cose in modo positivo o negativo, tendiamo verso la via negativa per abitudine. Questi pensieri potrebbero farci sentire emotivamente giù o addirittura cadere depressione .

Se senti che la vita fa schifo e ti piacerebbe pensare in modo più positivo a te stesso, considera i modi in cui vorresti che le cose fossero diverse, e perché non sta accadendo? In altre parole, è improduttivo concentrarsi e soffermarsi sui propri problemi. Prova invece a pensare in modo costruttivo. Inizia a essere curioso di sapere cosa potrebbe trattenere i problemi.

Terapia cognitivo comportamentale (CBT) suggerisce che un buon modo per esaminare i tuoi problemi e ciò che li trattiene è concettualizzarli. Il processo consiste nel prendere tutte le cose che ti stanno accadendo (pensieri, sentimenti, eventi e comportamenti). Quindi, invece di lasciarli tutti in un grande pasticcio confuso nel tuo cervello, risolvili e collegali, in modo da poter vedere qualsiasi connessione tra un evento e un pensiero, o un pensiero e un comportamento.



Trova un terapista

Ricerca Avanzata

Ecco un esempio di mappatura dei tuoi pensieri:

Evento: Ricezione di un file rifiuto da una potenziale data che hai chiesto di uscire.

Pensieri:'Non avrò mai un buon rapporto e convincerò qualcuno di carino a uscire con me.'

I pensieri possono produrre questi risultati:

  • Sensazioni fisiche: malattia, letargia
  • Sentimenti: depressione, tristezza
  • Comportamento: decidi di non chiedere a nessuno di uscire. Il rifiuto è troppo doloroso.

Ci concentriamo su questi pensieri; creano sentimenti; e reagiamo con comportamenti specifici. Scrivere l'evento, i tuoi pensieri e il loro significato ti aiuterà a capire come reagisci e agisci e puoi iniziare a cambiare i tuoi pensieri. Usando il modello sopra, scrivi alcuni pensieri e azioni alternativi all'esempio sopra. Riesci a vedere quando scrivi alternative più positive, che possono essere un buon modello per il cambiamento?

Ora prova a rispondere alle seguenti domande:

  • Scrivere questi modelli mi dà un'idea migliore della connessione tra i miei pensieri e il modo in cui mi sento?
  • Posso capire in che modo il mio comportamento e le mie azioni erano il risultato del modo in cui vedevo e interpretavo le cose?
  • Sapendo quello che so ora, cosa potrei fare o come potrei pensare in modo leggermente diverso per ottenere un risultato che è almeno marginalmente migliore?
  • Scrivere una mappa dei propri pensieri, sentimenti e comportamenti è il primo passo per cambiare. Dai una possibilità alla CBT e vedi se inizi a notare piccoli cambiamenti nel modo in cui interpreti gli eventi.

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati. Autorizzazione alla pubblicazione concessa da Joanna Engelman LMSW, MA, terapista a New York City, New York

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 8 commenti
  • Lascia un commento
  • Leila

    4 luglio 2014 alle 06:29

    Tutto questo è l'esempio perfetto del motivo per cui è così importante sapere chi sei, tenere traccia dei tuoi pensieri e sentimenti ed essere consapevole di come tutto questo si unisce per dettare come ti senti giorno dopo giorno e momento per momento. Potrebbe non sollevare completamente la tua depressione, ma essere consapevoli di quei sentimenti e conoscere i tuoi trigger può fare molto per aiutarti a prendere quelle decisioni che cambiano la vita che potrebbero aiutarti a sollevare il tuo morale. Potrebbe essere la cosa che ti incoraggerà a vedere la vita in un modo completamente nuovo o persino a cercare un trattamento.

  • il giro

    6 luglio 2014 alle 05:21

    Perché pensi che sia così profondo per alcuni di noi che semplicemente non vogliamo sapere queste cose su noi stessi? Come se il nostro vero sé fosse ciò che ci spaventa di più?

  • Yvonne

    27 marzo 2015 alle 10:23

    Molti di noi vogliono scappare dai nostri sentimenti perché derivano da un profondo dolore o ferita; non vogliamo rivedere il dolore di un evento o di una fase traumatica della nostra vita.

  • Roger

    6 luglio 2014 alle 8:38

    Potrebbe sembrare un po 'sciocco, ma quello che funziona sempre per me è un po' come tenere un diario o un diario dei miei pensieri e sentimenti. Potrebbe non sembrare qualcosa di significativo in questo momento, ma se posso dedicare un giorno o due e poi tornare indietro e rileggere ciò che ho annotato in un periodo di pochi giorni, diventa più facile avere un'idea di qualsiasi modelli di comportamento e reazioni conseguenti che si verificano in modo da poter gestire meglio quali sono i miei trigger e cosa potrei essere in grado di fare in modo leggermente diverso per evitarli. Ci vuole un po 'di tempo e non direi che sia una soluzione rapida o anche facile, ma per me mi permette di tirare fuori quei pensieri e di esaminare alcuni modi in cui potrei gestire le cose in modo leggermente diverso in futuro .

  • Libby M

    8 luglio 2014 alle 15:21

    Potresti dover scavare abbastanza in profondità per ottenere quelle risposte, ma penso che scoprirai che una volta che sarai diventato più aperto e consapevole di questi sentimenti, potrai avere più facilità ad accettarli. Quando sei depresso c'è questa tendenza a cercare di spingere via tutto, semplicemente non vuoi sentirli o pensare a non orlo più. Essere consapevoli di ciò ti consentirà di vedere di più la verità su chi sei e diventare più in sintonia con il vero te. Questo da solo ti aiuterà a capire le cose che ti preoccupano e potrebbe persino darti un'idea di ciò che puoi contribuire a migliorare questa situazione.

  • In recupero

    26 febbraio 2016 alle 8:17

    Ottimo commento Libby M! Durante la lettura mi sono ricordato di amici del passato che mi avrebbero messo in mente pensieri negativi. Mi prendevano in giro per essere positivo o per avere ottimismo. Ho imparato a scegliere i miei amici in modo più saggio e, analogamente, ho imparato a scegliere i miei pensieri e le mie convinzioni in modo più saggio. Ciò è avvenuto affrontando e accettando tutti i meccanismi di coping disfunzionali, convinzioni errate e comportamenti inappropriati che non erano salutari per me piuttosto che fare cose o evitarli, o semplicemente provare a dire di no. Ho dovuto capire il 'perché' di tutto questo, e poi fare uno sforzo deciso per sostituire quei pensieri / credenze / azioni con quelli sani. La CBT è stata uno strumento prezioso in questo sforzo. :)

  • Deborah Brautman, LMFT

    27 maggio 2016 alle 8:16

    Che bell'articolo! Una delle migliori descrizioni di cognitivo
    terapia comportamentale!

  • Sylvia J.

    9 ottobre 2016 alle 10:06

    Ho una forte ansia. La morte di mio marito e di mio figlio mi ha lasciato letargico e triste.