Blog Di venicsorganic

Disturbo da alimentazione incontrollata e salute di ogni dimensione

Donna che pareggiaLo scorso fine settimana, ho partecipato alla conferenza nazionale 2012 Binge Eating Disorders Association (BEDA). Il tema della conferenza di quest'anno era: 'Revolution Ahead: Illuminating the Path to Freedom from BED, Emotional Overeating, & Weight Stigma'. Io, insieme alla mia amica e collega Clare Stadlen, LCSW, ho tenuto una presentazione su 'Passare da un modello di dipendenze a un approccio integrativo per il recupero dei disturbi alimentari'. Siamo stati uno dei tanti workshop e panel su argomenti rilevanti per il disturbo da alimentazione incontrollata (BED).

BED è un ritardatario nella tabella dei disturbi alimentari ufficialmente riconosciuta nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM). È elencata come diagnosi provvisoria nel DSM-IV e sarà una diagnosi a tutti gli effetti nel DSM-V. Per molti anni, anoressia nervosa (AN), bulimia nervosa (BN), pica (l'ingestione di sostanze non alimentari) e disturbo alimentare non altrimenti specificato (ED-NOS) sono stati gli unici disturbi alimentari elencati nel DSM. Il binge eating è stato relegato nella categoria ED-NOS, una sorta di catchall per comportamenti disordinati alimentari che non rientravano nelle categorie AN e BN. Il binge eating è generalmente definito come mangiare una grande quantità di cibo in un lasso di tempo relativamente breve, accompagnato dal sentirsi incapaci di controllare il mangiare e provare vergogna o senso di colpa in seguito.

Quando ho trovato la mia strada per la guarigione alla fine degli anni '70, non sapevo di avere un disturbo alimentare. Non avevo mai sentito il termine disturbo alimentare. Pensavo di essere una persona che non aveva forza di volontà, perché non potevo attenermi a una dieta. Quando ho trovato aiuto, mi è stato detto che avevo una malattia, chiamata eccesso di cibo compulsivo.



Ora so di aver letto e credo che il binge eating sia solo un tipo di eccesso di cibo compulsivo. Penso che ci siano altre forme di eccesso di cibo compulsivo che devono ancora essere ufficialmente classificate dal DSM ma che sono riconosciute dai professionisti dei disturbi alimentari, come pascolare durante il giorno o rivolgersi abitualmente a cibi di conforto quando si sperimenta un disagio emotivo. Per i miei scopi qui, mi riferirò a questo spettro più ampio di eccesso di cibo compulsivo come BED / CO.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata Indipendentemente dallo stile di alimentazione in cui si impegna un mangiatore compulsivo, una cosa che spesso distingue qualcuno che ha AN o BN da qualcuno con BED / CO è la dimensione del corpo. Mentre un individuo con AN è sottopeso e qualcuno con BN di solito si trova in quello che è considerato un intervallo di peso normale, gli individui con BED / CO sono il più delle volte in sovrappeso.

Gli individui che soffrono di BED / CO spesso si rimproverano di essere deboli o piggish, perché non sono in grado di conformarsi alle convenzioni culturalmente apprezzate di guardare e controllare il proprio cibo e il proprio peso. Sebbene ci siano molte prove là fuori che un corpo grande può essere un corpo sano, gli atteggiamenti prevalenti nella nostra cultura sono che un corpo grande è malsano e che le persone i cui corpi sono grandi dovrebbero fare tutto il possibile per renderli più piccoli.

Alla conferenza, ho trovato un accordo rinfrescante tra i professionisti dei disturbi alimentari e i partecipanti laici che difendono la discriminazione delle dimensioni e che credono che la denigrazione del grasso e l'idealizzazione della perdita di peso siano malsane e dannose. Ho partecipato a un seminario facilitato da Judith Matz, LCSW, autrice, insieme a Ellen Frankel, LCSW, del 'Diet Survivor’s Handbook' (vedi dietsurvivors.com). All'inizio del seminario, Judith ha detto che la sua passione è aiutare le persone a concentrarsi sul 'perdere la vergogna, non il peso'. Questo sentimento è stato espresso in varie forme durante la conferenza: c'era uno stand 'Stop Bad Body Talk' che offriva pulsanti, poster e 'nutrire mente e corpo' (vedi changethemessage.com per maggiori informazioni). Ho preso i braccialetti 'Wellness not Weight' e 'Accept Yourself ... Accept Others' dalla tabella ANAD (Anorexia Nervosa and Associated Disorders, vedi anad.org). L'Association for Size Diversity and Health (ASDAH, vedi sizeiversityandhealth.org) ha sponsorizzato una serata Meet and Greet. La filosofia 'Health at Every Size' è stata spesso menzionata come base della filosofia di trattamento e recupero di BEDA (vedere haescommunity.org e bedaonline.com).

Lasciatemi spiegare che BEDA e quelli di noi che hanno o hanno avuto o trattano BED / CO non hanno nulla contro la perdita di peso. Piuttosto, crediamo che la valutazione e il perseguimento della perdita di peso contribuisca allo sviluppo di un'alimentazione disordinata, alla discriminazione, al bullismo dei bambini in sovrappeso e alla scarsa immagine di sé e alla scarsa autostima. Quando la perdita di peso si verifica come un 'effetto collaterale' del cambiamento delle proprie abitudini alimentari o di esercizio durante il processo di guarigione e recupero, è a causa di uno spostamento verso il mangiare al servizio dei bisogni nutrizionali del corpo piuttosto che per ragioni emotive e movimento a sostegno del benessere piuttosto che bruciare calorie. Ma non è l'obiettivo. L'obiettivo è l'accettazione di sé e la creazione di uno stile di vita che supporti la propria salute emotiva, psicologica, fisica e spirituale, indipendentemente dal peso o dalle dimensioni.

Articoli Correlati:
Decifrare il codice: capire il linguaggio dell'alimentazione disordinata
Se il cibo è amore, come amo me stesso?
Vulnerabilità e disturbi alimentari

Copyright 2012 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore di cui sopra. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati sotto forma di commento.

  • 11 commenti
  • Lascia un commento
  • Monique

    15 marzo 2012 alle 14:42

    Non ho problemi a sostenere l'accettazione e l'autostima, indipendentemente dalla tua taglia. Con cui sto bene.
    Quello che non mi va bene sono le persone che vanno in giro con la testa sotto la sabbia dicendo che possono essere altrettanto sani a 300 libbre quanto te a 150 libbre. Non c'è modo in questo mondo che questo possa essere vero!
    Non puoi dirmi che le persone più pesanti non hanno tassi più elevati di diabete, malattie cardiache e ipertensione.
    So che ci sono anche persone magre che sono malsane. Lo capisco. Ma per favore smettila di scusare che il grasso va bene. È davvero quello che senti o quello che dici a te stesso per affrontare la giornata?

  • Adamo

    15 marzo 2012 alle 16:59

    Pensa di essere un po 'meschina, Monique. È possibile essere pesanti e sani. Forse non obeso o patologicamente obeso, ma portare un po 'di peso in più non è sempre una cosa negativa. Sarei molto più preoccupato di aiutare qualcuno a superare il suo disturbo alimentare che condannare qualcuno su quanto peso portano in giro.

  • R.R

    15 marzo 2012 alle 22:16

    Il corpo di ogni persona è diverso, la loro biologia e genetica sono diverse. Quindi sarebbe stupido dire che ognuno dovrebbe avere un corpo più piccolo e dovrebbe tenere a freno il peso. Il tuo peso dovrebbe andare bene per il tuo tipo di corpo. Non esiste una regola generale su questo semplice!

  • tartaruga

    16 marzo 2012 alle 04:28

    Non ho mai avuto uno scarso rapporto con il cibo, quindi immagino di non capire davvero da dove provenga tutto questo cibo disordinato. Quand'è che il cibo è diventato un conforto per alcuni, un nemico per alcuni, ma solo energia per il resto di noi?

  • Giulietta

    16 marzo 2012 alle 11:22

    è difficile non abbatterti quando questo è il messaggio che ricevi costantemente ovunque tu vada. quante riviste hai guardato ultimamente che mostra modelli plus size o quanti attori sovrappeso ci sono in tv e nei film? gli obesi non hanno modelli di comportamento e ci fanno sentire in colpa anche solo per averne cercato uno. Mi viene sempre ricordato quanto la nostra società sia organizzata per discriminarmi quando vado a fare la spesa, quando volo su un aereo o quando faccio qualcosa in pubblico. Voglio che le persone guardino oltre il peso e la mia taglia e vedano il vero me, ma in qualche modo ho questa paura che il peso funzionerà sempre contro di me.

  • breanna

    16 marzo 2012 alle 15:00

    @ tartaruga, sei molto fortunata perché ci sono molti di noi là fuori che lottano con il cibo come un problema ogni singolo giorno.

    Ci sono giorni in cui ho pianificato ogni ora intorno a ciò che stavo o non avrei mangiato, immagino un po 'come un alcolizzato o un drogato che pianifica il loro prossimo drink o successo.

    Quindi sì per alcuni di noi è un grosso problema.

  • janice Reeves

    17 marzo 2012 alle 7:32

    Binge eating - Non so come fai. Mi sento male se mangio troppo anche un po '. Non riesco a immaginare quanto ti senti nauseato dopo aver riempito sempre più cibo, cercando di nutrire qualcosa dentro che sarà sempre affamato.

    Spero che chiunque abbia un disturbo alimentare possa trovare un modo per trovare la pace nella propria vita, una pace che li faccia vivere e sentirsi normali.

  • J.M.B

    18 marzo 2012 alle 00:10

    Il mio tipo di corpo è qualcosa che la maggior parte delle persone chiamerebbe 'grande', ma fintanto che sono in buona salute questo è ciò che conta, no?

    Tutti sono influenzati dalla loro genetica, parentela e cose del genere, quindi come si aspettano che tutti rientrino nella loro categoria 'ideale'? Ogni tipo di corpo può essere ideale e sano nella mia convinzione e quelli che dicono il contrario sono solo ingiusti nei confronti dei tipi 'non ideali'.

  • Bennett

    18 marzo 2012 alle 05:56

    Non denigrare le persone grasse. Ne fanno abbastanza da soli. Ma questo non significa che io voglia essere così.

  • Claire

    19 marzo 2012 alle 15:35

    So che i mangiatori incontrollati tendono a mostrare il danno che stanno facendo ai loro corpi all'esterno come un anoressico, ma non i bulimici che cercano di nasconderlo. Il binge eating mette le stesse tensioni sul corpo che si dice morire di fame?

  • Deborah Klinger, MA, LMFT, CEDS

    Deborah Klinger, MA, LMFT, CEDS

    5 aprile 2012 alle 22:45

    Grazie a tutti per i vostri commenti! Mi scuso per aver impiegato così tanto tempo per rispondere.

    Monique, è molto difficile per le persone che sono significativamente in sovrappeso perdere peso. La maggior parte delle persone in sovrappeso e obese hanno seguito una dieta dopo la dieta, hanno perso e guadagnato centinaia di libbre, non sono state in grado di mantenere il peso perso e spesso gli operatori sanitari gli dicono che hanno bisogno di perdere peso per motivi di salute. Ci provano e non possono. Ciò contribuisce a un senso di impotenza e fallimento. Ciò di cui sto discutendo nel mio articolo è uno spostamento verso un focus sul miglioramento della salute a qualunque peso e taglia si abbia, piuttosto che concentrarsi sul perdere peso per essere sani. Per ulteriori informazioni su questo argomento, leggi 'Big Fat Lies: The Truth About Your Weight and Your Health', di Glenn A. Gaesser.

    Adam, apprezzo la tua sensibilità. Se una persona è in sovrappeso a causa di un'alimentazione disordinata, questo è ciò che deve essere affrontato, non il peso. Concentrarsi sui fattori che guidano il proprio rapporto con il cibo e l'esercizio fisico è molto più utile che concentrarsi sul peso.

    R.R., dico sempre che non cerchiamo di far sembrare i San Bernardo dei levrieri. Alcune persone sono levrieri e alcune persone sono San Bernardo!

    tartaruga, un'alimentazione disordinata esiste da molto tempo. È una lotta straziante e sei davvero fortunato a non averla vissuta.

    Juliette, parli in modo eloquente delle difficoltà che devono affrontare le persone corpulente. Ti incoraggio a esercitarti ad accettare profondamente te stesso (e il tuo corpo) esattamente come sei. L'autoaccettazione è l'antidoto alla paura del giudizio degli altri.

    breanna, spero che tu stia ricevendo l'aiuto di cui hai bisogno e che meriti. Si prega di esaminare il trattamento se non l'hai già fatto. Può andare meglio.

    Janice, grazie per i tuoi gentili auguri per coloro che stanno soffrendo.

    Amen, J.M.B!

    Bennett, sì, le persone grasse si denigrano. Sono contento che tu non lo faccia. Non sono sicuro del motivo per cui hai detto quello che hai fatto nella tua ultima frase. Cosa significa per te essere grasso, che non vorresti essere in quel modo? (Questa è una domanda retorica, non mi aspetto che tu risponda qui :-).)

    Claire, il binge eating è molto meno dannoso per il corpo che morire di fame. Sì, mette a dura prova il corpo, ma niente in confronto alle devastazioni della fame. L'anoressia nervosa è una malattia fisicamente molto più pericolosa del disturbo da alimentazione incontrollata.