Informazioni Sulla Terapia

Cosa succede dopo la riabilitazione?

Lè solo un passo nel viaggio verso una guarigione duratura. Il trattamento ospedaliero può aiutare a stabilizzare i sintomi di abuso di sostanze o problemi di salute mentale, ma raramente è sufficiente da solo. Le persone che lasciano la riabilitazione lasciano anche un supporto costante e un ambiente stabile.

'Il recupero inizia davvero una volta che lasci la riabilitazione perché è lì che accade la vita reale. Il recupero è un processo permanente per trovare salute, felicità ed equilibrio ', afferma Cynthia Turner , LCSW, LSATP, MAC. Turner è un terapista di Ashburn, Virginia, specializzato nel trattamento di dipendenza da alcol e droghe .

Cosa aspettarsi dopo la riabilitazione: le sfide del recupero

Lasciarsi alle spalle la famiglia, gli amici o una carriera può essere difficile, tuttavia molte persone in fase di recupero trovano le sfide della riabilitazione molto meno scoraggianti di quelle della vita dopo la riabilitazione. La riabilitazione può fornire una pausa dal conflitto con i propri cari o il fatica di una carriera. Le persone che si stanno riprendendo dalla dipendenza possono essere tentate di usarlo di nuovo quando trascorrono del tempo con vecchi amici. Lo stress, la noia e le impostazioni familiari possono essere tutte innesco , quindi il recupero richiede una strategia globale che si estenda oltre le mura della riabilitazione.



Recupero dopo la riabilitazione: trattamento continuo

Le persone che lasciano la riabilitazione hanno bisogno di supporto continuo. La salute mentale o il trattamento per l'abuso di sostanze facilitano la transizione e possono ridurre il rischio di ricadute. Alcune opzioni includono:

  • Partecipare alle riunioni del gruppo di supporto, come alcolisti Anonimi . Alcune strutture di riabilitazione offrono gruppi di supporto per ex residenti. Questi gruppi possono fornire un senso di continuità e stabilità.
  • Iscriversi alla psicoterapia. La psicoterapia si basa sul lavoro di riabilitazione e può aiutare le persone in fase di recupero a coltivare stili di vita sani.
  • Affrontare i problemi di salute fisica sottostanti. La salute mentale e fisica sono inestricabilmente legate. Ad esempio, alcune persone con dolore cronico diventare dipendenti da oppioidi da prescrizione.
  • Considerando il supporto virtuale. È possibile monitorare un'ampia gamma di app umore , supportano il recupero e offrono suggerimenti per condurre uno stile di vita sano.

Trova un centro di cura

Nessun singolo approccio funziona per tutti. La maggior parte delle strutture aiuta i residenti a progettare un programma di recupero a lungo termine prima di partire. Valutare le tue esigenze, il tuo stile di vita e i tuoi vincoli finanziari può indicare la giusta combinazione di trattamento.

Rimanere in salute dopo la riabilitazione: strategie di stile di vita

Uno stile di vita sano supporta il recupero a lungo termine in due modi. In primo luogo, migliora la salute generale. In secondo luogo, offre una distrazione da voglie o doloroso emozioni .

Strategie di stile di vita efficaci che possono supportare il recupero dopo la riabilitazione includono:

  • Fare molto esercizio. L'esercizio fisico può aumentare il rilascio di dopamina , per neurotrasmettitore che promuove sentimenti di motivazione e piacere.
  • Adottare un programma di sonno sano.
  • Trascorrere del tempo con i propri cari che supportano e comprendono la tua guarigione.
  • Adottare un nuovo hobby. Per le persone astenendosi dalla droga o dall'alcol, un nuovo hobby offre una sana alternativa all'abuso di sostanze.
  • Evita le abitudini che associ all'abuso di sostanze. Ad esempio, se bevevi in ​​un determinato bar, prova a incontrare persone in un nuovo luogo.
  • Gestire lo stress meditazione , terapia , scrivere sul diario , parlando con un amico o visualizzazione.

Riferimenti:

  1. Gordon, A. J. e Zrull, M. (1991). Reti sociali e recupero: un anno dopo il trattamento ospedaliero. Journal of Substance Abuse Treatment, 8 (3), 143-152. doi: 10.1016 / 0740-5472 (91) 90005-u
  2. Gossop, M., Stewart, D. e Marsden, J. (2008). Partecipazione alle riunioni di Narcotici Anonimi e Alcolisti Anonimi, frequenza di partecipazione e risultati sull'uso di sostanze dopo il trattamento residenziale per la tossicodipendenza: uno studio di follow-up di 5 anni. Dipendenza, 103 (1), 119-125. doi: 10.1111 / j.1360-0443.2007.02050.x
  3. Gustafson, D.H., Mctavish, F. M., Chih, M., Atwood, A. K., Johnson, R. A., Boyle, M. G.,. . . Shah, D. (2014). Un'applicazione per smartphone per supportare il recupero dall'alcolismo. JAMA Psychiatry, 71 (5), 566. doi: 10.1001 / jamapsychiatry.2013.4642
  4. Sutoo, D. e Akiyama, K. (2003). Regolazione della funzione cerebrale mediante esercizio. Neurobiology of Disease, 13 (1), 1-14. doi: 10.1016 / s0969-9961 (03) 00030-5