Blog Di venicsorganic

Cos'è l'ADHD? Cos'è l'ASD? Come dire la differenza

Gli alunni in classe utilizzando la tavoletta digitalePuò sembrare che un bambino che ha difficoltà a concentrarsi e completare i compiti dovrebbe essere facilmente distinguibile da uno che sta vivendo problemi che circondano la percezione sensoriale e la comunicazione sociale.

Ma come molti hanno scoperto, i sintomi ben noti e quindi più facilmente riconoscibili di iperattività da deficit di attenzione , o ADHD, possono essere segni di spettro autistico o ASD e viceversa. Se sei preoccupato che tuo figlio possa mostrare segni di ADHD o ASD, può essere frustrante o scoraggiante non saperlo con certezza.

'Con i bambini e persino gli adolescenti, i sintomi di una varietà di disturbi spesso si sovrappongono, il che a volte può rendere difficile la diagnosi accurata di disturbi specifici', afferma Carey A. Heller, PsyD, esperto di argomenti di venicsorganic.com. 'Un attento colloquio clinico e spesso test formali sono i metodi migliori per esaminare sintomi specifici e cercare di determinarne la causa.'



Esami formali a parte, Heller, con cui ha esperienza di lavoro bambini e adolescenti diagnosticato con ADHD e ASD a Bethesda, nel Maryland, ha osservato alcuni criteri distintivi generali:

  • Nel gli individui con ADHD, difficoltà con attenzione, iperattività e autoregolamentazione sono spesso i principali problemi di presentazione.Le difficoltà nelle situazioni sociali e andare d'accordo con [coetanei e] genitori è spesso una questione secondaria.
  • Negli individui con ASD ad alto funzionamento, le difficoltà nelle situazioni sociali e nell'andare d'accordo con gli altri sono spesso problemi di presentazione primari.Eventuali difficoltà con attenzione, iperattività e autoregolazione sembrano secondarie. Tuttavia, i problemi di autoregolamentazione possono essere una delle maggiori difficoltà per gli individui ad alto funzionamento con ASD.

Cos'è l'ADHD?

L'iperattività da deficit di attenzione è una condizione del neurosviluppo comune caratterizzata da disattenzione, iperattività e impulsività. Alcune persone con ADHD possono mostrare più disattenzione mentre altre possono essere prevalentemente iperattive; in molti casi, le persone con ADHD possono manifestare questi comportamenti contemporaneamente.

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) riferiscono che l'11% dei bambini di età compresa tra 4 e 17 anni è stato diagnosticato con ADHD a partire dal 2011, ed è più comunemente diagnosticato nei ragazzi che nelle ragazze. I bambini e gli adolescenti che mostrano difficoltà a rimanere concentrati sui compiti, organizzare i loro compiti e ascoltare e seguire le istruzioni possono avere l'ADHD. Essere facilmente distratti e smemorati, così come agitarsi e parlare eccessivamente possono anche essere segni di ADHD.

Nella sua pratica, Heller ha osservato che per i giovani con ADHD, lottare per tenere il passo con i compiti scolastici e rimanere concentrati in classe ea casa può portare ad altri problemi come essere facilmente frustrati o arrabbiati e sperimentare ansia e depressione .

Trova un terapista

Ricerca Avanzata Problemi emotivi e comportamentali come questi, associati a disattenzione e scarse capacità di ascolto, spesso rendono le relazioni sociali una sfida da avviare e mantenere.

In definitiva, determinare se un bambino ha l'ADHD è un processo in molte fasi che idealmente coinvolge la valutazione medica e il test psicologico.

Cos'è l'ASD?

Secondo la National Autism Association (NAA), i problemi dello spettro autistico sono una condizione bio-neurologica che colpisce lo sviluppo di aree del cervello associato alla parola, al linguaggio, alle abilità sociali e al funzionamento cognitivo, che presenta sfide significative nella comunicazione.

Da neonati e bambini piccoli, questi ritardi nello sviluppo possono manifestarsi come una mancanza di espressività, in particolare per quanto riguarda il sorriso, il balbettio e la gestualità, nonché un'avversione a certe forme di impegno fisico, come coccole, salutari, contatto visivo e rispondendo al suo nome. Non voler giocare con gli altri o chiedere aiuto sono altri indicatori, soprattutto quando il bambino invecchia.

La NAA riporta anche che una diagnosi di ASD è quattro volte più comune nei ragazzi che nelle ragazze, e i sintomi di ASD compaiono tipicamente prima dei 3 anni. Circa il 40% dei bambini con autismo non parla affatto e circa il 25% al 30% inizierà a formare parole tra i 12 ei 18 mesi di età; altri ancora sviluppano la capacità di parlare più tardi nella vita.

Non sorprende quindi che una delle principali lotte dei bambini con ASD ad alto funzionamento sia con le interazioni sociali. Sebbene possano desiderare il cameratismo sociale, spesso hanno difficoltà a connettersi ed essere accettati dai coetanei.

Come ha visto Heller, questo rifiuto richiede un pedaggio e può portare a sentimenti di solitudine e depressione, oltre alla tendenza a impegnarsi in attività da solista, potenzialmente ossessive.

'Alcune persone hanno interessi limitati e passeranno attraverso fasi in cui sono ossessionati da un tipo specifico di oggetto o attività come raccogliere pietre, magneti o giocare ai videogiochi', dice. 'Ovviamente molti bambini amano i videogiochi, ma alcuni individui nello spettro sono così ossessionati da essere essenzialmente dipendenti e giocare tutto il giorno e trascurare la doccia, il cibo, i compiti, il sonno e altre attività necessarie'.

Se pensi che tuo figlio possa mostrare segni di autismo, un intervento precoce è la chiave per affrontare e possibilmente superare gli ostacoli che è destinato ad affrontare.

Che cosa causa confusione nella diagnosi di ADHD e ASD?

Considerando le differenze tra i due, potrebbe essere difficile capire come possono verificarsi diagnosi errate. Ma soprattutto negli anni più giovani, sia l'ADHD che l'ASD presentano problemi nell'ascolto, nella focalizzazione, nel prestare attenzione e nel sostenere le relazioni tra pari. Anche l'autoregolazione e la capacità di apprendere ed elaborare nuove informazioni sono inibite in entrambe le condizioni. Di conseguenza, possono essere scambiati l'uno per l'altro.

Inoltre, Heller nota l ''alta frequenza' di persone con ADHD che mostrano sintomi 'comorbosi' di ASD, il che aumenta la confusione e giustifica diagnosi articolari.

'In pratica, ho visto molti bambini e adolescenti che mostrano sintomi sia di ADHD che di ASD, e non è sempre facile distinguere quali sintomi siano veramente dovuti a un disturbo rispetto all'altro ', dice Heller. 'Ritengo che di solito sia meglio concentrarsi sul trattamento dei sintomi specifici piuttosto che concentrarsi sul etichetta diagnostica . '

Riferimenti:

  1. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Disordine da deficit di attenzione e iperattività: dati e statistiche. Estratto da http://www.cdc.gov/ncbddd/adhd/data.html
  2. National Autism Association (NAA). Scheda informativa sull'autismo. Estratto da http://nationalautismassociation.org/resources/autism-fact-sheet/

Copyright 2014 venicsorganic.com. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da venicsorganic.com. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 8 commenti
  • Lascia un commento
  • Ernie

    14 febbraio 2014 alle 11:05

    Di sicuro non vorrei mai esprimere un giudizio affrettato su questo, né vorrei che qualcuno lo facesse a mio figlio. Questo richiede lavorare con professionisti che conoscono la differenza tra l'uno o l'altro e che possono anche indirizzarti nella giusta direzione per ottenere aiuto quando è determinato se ne hai bisogno.

  • lei T

    14 febbraio 2014 alle 14:18

    Suppongo che ci siano alcune sovrapposizioni nei comportamenti, ma per la maggior parte penserei che i due sarebbero altamente distinguibili, giusto?

  • Jeffrey

    15 febbraio 2014 alle 04:58

    I bambini con autismo funzionanti più in alto, immagino che sia quello che stiamo guardando? Perché presumo che i bambini che hanno l'autismo che non funzionano così bene, sarebbe abbastanza evidente che questo era qualcosa di più dell'ADHD?

  • Ralph

    15 febbraio 2014 alle 06:55

    Abbiamo un figlio di 29 anni e una figlia di 34 anni, entrambi drogati, pillole, eroina, lo chiami. Finalmente siamo arrivati ​​ad Al Anon, elaboriamo il programma, smettetela di dispiacerci per loro. Il loro recupero è la loro responsabilità, non la nostra. Vuoi davvero aiutare te stesso e il tossicodipendente nella tua vita, smetti di abilitare, non dare loro un centesimo, non parlare loro della terapia, non pagare per questo anche se sei super ricco. Il tossicodipendente non ha bisogno del tuo aiuto per trovare le proprie droghe. Vuoi davvero aiutare a fare ciò che è giusto non ciò che è facile come dire di sì quando chiedono soldi, un posto dove stare o altro. Non lasciarli stare a casa tua per una notte. Le famiglie che so che hanno perso i loro cari a causa della droga, hanno fatto recuperare al tossicodipendente la propria responsabilità. Il tossicodipendente non è mai stato responsabile della sua guarigione. Quelli che sono stati puliti lo hanno fatto da soli.

    Spero che questo aiuto.

  • cadere su

    17 febbraio 2014 alle 04:39

    Odio semplicemente che ci siano così tanti 'educatori' che sono disposti a suggerire ai bambini di prendere qualche tipo di droga solo per rendere la loro vita un po 'più facile in classe.

    Beh, questo potrebbe non essere ciò di cui questo bambino ha bisogno, o come questo sottolinea, potrebbe avere qualcosa da fare che non sarebbe nemmeno toccato da questo tipo di farmaci.

    Trovo solo che sempre di più ci sono troppi adulti nella vita di questi bambini che si preoccupano di più di ciò che rende la vita più facile per loro invece di ciò che è nel migliore interesse del bambino.

  • Paulo

    17 febbraio 2014 alle 8:02

    Sono d'accordo con Ernie. Ci vuole lavorare con un professionista. Mia figlia ha preso la terapia per l'ADHD e questo mi ha fatto imparare molto sull'argomento. Ora, se hai bisogno anche di una guida, potrei dire che puoi trovare uno dei migliori servizi di consulenza qui: lifefocusfl.com/

  • darla c

    18 febbraio 2014 alle 03:50

    È così importante, come afferma il dottore qui, trattare i sintomi e non farsi prendere dall'etichetta.

  • Peter

    24 febbraio 2014 alle 19:38

    Per me, i commenti del dottor Heller mancano il bersaglio. Non riesce a discutere una delle questioni più importanti per quanto riguarda sia l'ASD che l'ADHD: l'eccessiva diagnosi. Poiché siamo così ansiosi di etichettare il comportamento dei bambini, piuttosto che comprenderne il comportamento, ci affrettiamo a giudicare e caratterizzare il comportamento ai margini della normalità come un disturbo clinico. Vedo fin troppi bambini nella mia pratica a cui è stato diagnosticato l'ADHD e l'ASD e non avrebbero dovuto essere diagnosticati con nessuno dei due.